Top

Alla scoperta del borgo vicino a Terni dove San Bernardino compì un miracolo

Montefranco, borgo situato in Umbria, offre fascino e storia per tutti i suoi visitatori: questo luogo lontana dai turismo di massa, regala un’esperienza autentica offendo un’atmosfera serena e accogliente dove trascorrere una giornata all’insegna del relax e della cultura.

Storia di Montefranco

l borgo di Montefranco trae le sue origini da un antico castello eretto per vigilare sulla Valnerina, nato dall’iniziativa di un gruppo di esuli di Arrone inclini alla fazione ghibellina. Questi ultimi, nel 1228, decisero di giurare fedeltà a Spoleto, ottenendo in cambio il prezioso dono dell’autonomia. Lungo il corso della sua storia, Montefranco ha affrontato varie dominazioni, evidenziando momenti di tensione come l’occupazione da parte di Ottone IV nel 1209, in un periodo di contrasto con Innocenzo III, e successivamente quella dell’abate di San Pietro in Valle nel 1395.
Successivamente il controllo del borgo passò sotto l’autorità della Chiesa.

Da dove deriva il nome del borgo

Il nome Montefranco si desume facilmente dalla sua posizione geografica e dal concetto di libertà (“franco” sta per affrancato), sottolineando la sua natura di roccaforte libera. Dall’epoca medievale, si conservano due porte significative, Porta Franca e Porta Spoletina, insieme ai resti delle mura che un tempo cingevano il castello, testimoniando la strategicità e l’importanza difensiva del borgo.

Dal punto di vista artistico e culturale, Montefranco custodisce tesori di inestimabile valore. Tra questi spiccano gli affreschi della chiesa della Madonna del Carmine, realizzati nei primi anni del Seicento, che offrono uno spaccato significativo dell’arte religiosa del periodo.

Cosa Vedere a Montefranco

  • Rocca di Albornoz: una fortezza medievale che domina il borgo, offrendo una vista panoramica sulla Valnerina.
  • Chiesa di Santa Maria Assunta: un edificio sacro che custodisce opere d’arte di notevole valore.
  • Il centro storico: un labirinto di vicoli stretti e piazzette che raccontano la storia millenaria del borgo.
  • Il Belvedere: un punto panoramico da cui ammirare la bellezza della Valnerina e delle Cascate delle Marmore.

Cosa Visitare Vicino a Montefranco

  • Cascate delle Marmore: uno spettacolo naturale a pochi chilometri da Montefranco, tra i più alti in Europa.
  • Piediluco e il suo lago: un incantevole villaggio di pescatori con vista sulle acque tranquille del lago.
  • Arrone: uno dei borghi più belli d’Italia, immerso nella natura e ricco di storia.
  • Ferentillo: noto per il Museo delle Mummie e per le sue torri medievali.

La leggenda di San Bernardino

La leggenda racconta di San Bernardino che, nel suo viaggio da Siena a L’Aquila, sostò a Montefranco e chiese ospitalità a una vedova. Nonostante le sue iniziali esitazioni dovute alla mancanza di cibo, su insistenza del frate, la vedova scoprì miracolosamente che la sua madia era piena di pane fresco.

Questo evento sorprendente fu interpretato come un segno della santità di Bernardino e la notizia dei suoi miracoli si diffuse rapidamente. Quando stava per lasciare il luogo, la gente del villaggio gli chiese di restare. In risposta, Bernardino colpì una roccia con il suo bastone, da cui sgorgò acqua purissima.

Egli poi indicò questo miracolo come segno per costruire un convento in quel luogo, sancendo così un legame indissolubile tra sé, Montefranco e i suoi abitanti.

Mappa di Montefranco

Come Arrivare a Montefranco da Roma

Raggiungere Montefranco da Roma è relativamente semplice. Il percorso più veloce prevede l’uso dell’autostrada A1 in direzione Firenze, per poi prendere l’uscita per Terni e seguire le indicazioni per la Valnerina fino a Montefranco. Il viaggio dura circa un’ora e mezza, rendendo Montefranco una meta perfetta anche per una gita fuori porta dalla Capitale.
(foto di copertina via Google Maps)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.