Oggi vogliamo proporvi un straordinario viaggio attraverso il Cammino della Pietra Bianca, un percorso ad anello di 117,43 km situato nei suggestivi territori dei Monti Amerini e della zona fluviale del Tevere, in Umbria.
Questo cammino, caratterizzato dalla presenza di strade sterrate ricoperte da pietrisco bianco, offre un’esperienza immersiva nella natura e nella cultura di una delle regioni più affascinanti d’Italia. Ecco una guida dettagliata per esplorare al meglio ogni tappa di questo percorso.

Itinerario del Cammino della Pietra Bianca

Giorno 1: Attigliano – Giove (16 km)

Attigliano: Il punto di partenza del cammino. Questo borgo accogliente vi dà il benvenuto con la sua atmosfera tranquilla e i paesaggi mozzafiato. Da qui, si parte verso Giove.

Giove: Dopo una camminata di circa 16 km, arriverete a Giove, un borgo medievale noto per il suo imponente castello e le sue strette vie pittoresche.

Giorno 2: Giove – Penna in Teverina (10 km)

Penna in Teverina: Proseguendo il cammino, si raggiunge Penna in Teverina, dove potrete ammirare una vista panoramica sul Tevere e visitare la caratteristica piazza del paese.

Giorno 3: Penna in Teverina – Amelia (14 km)

Amelia: La tappa successiva è Amelia, una delle città più antiche d’Italia, famosa per le sue mura poligonali e il suo centro storico ricco di storia e cultura.

Giorno 4: Amelia – Sambucetole (10 km)

Sambucetole: Un piccolo borgo che offre un tranquillo rifugio immerso nella natura. Qui potrete godere di una pausa rigenerante prima di riprendere il cammino.

Giorno 5: Sambucetole – Montecastrilli (12 km)

Montecastrilli: Questo borgo, situato su una collina, è circondato da campi e boschi, offrendo splendide viste panoramiche e un’atmosfera rilassante.

Giorno 6: Montecastrilli – Dunarobba (8 km)

Dunarobba: Conosciuta per la Foresta Fossile, Dunarobba è un luogo di grande interesse geologico e paleontologico, dove è possibile esplorare i resti di una foresta preistorica.

Giorno 7: Dunarobba – Farnetta (8 km)

Farnetta: Un piccolo borgo che mantiene intatto il suo fascino rurale, perfetto per chi cerca una connessione autentica con la vita di campagna umbra.

Giorno 8: Farnetta – Avigliano Umbro (6 km)

Avigliano Umbro: Qui potrete visitare la chiesa di San Michele Arcangelo e passeggiare per le vie del centro storico, immersi in un’atmosfera d’altri tempi.

Giorno 9: Avigliano Umbro – Castel dell’Aquila (4 km)

Castel dell’Aquila: Un borgo medievale con una fortezza imponente e panorami spettacolari. È un luogo ideale per fare una pausa e riflettere sul cammino percorso.

Giorno 10: Castel dell’Aquila – Collicello (12 km)

Collicello: Un piccolo borgo circondato da boschi e campi, che offre un rifugio tranquillo e accogliente per i viandanti.

Giorno 11: Collicello – Macchie (10 km)

Macchie: Una località immersa nel verde, dove è possibile rilassarsi e godere della natura circostante.

Giorno 12: Macchie – Porchiano del Monte (9 km)

Porchiano del Monte: Un affascinante borgo medievale con strette viuzze e case in pietra, che vi accoglierà con la sua bellezza senza tempo.

Giorno 13: Porchiano del Monte – Lugnano in Teverina (8 km)

Lugnano in Teverina: Conosciuta per la sua splendida collegiata, questa tappa vi offre la possibilità di immergervi nella storia e nell’arte locale.

Giorno 14: Lugnano in Teverina – Alviano (10 km)

Alviano: L’ultima tappa del cammino, famosa per il suo castello e il vicino lago di Alviano, una riserva naturale perfetta per gli amanti del birdwatching e della natura.

Consigli Utili

  • Equipaggiamento: Si consiglia di indossare scarpe da trekking comode e di portare con sé una borraccia, un cappello e crema solare.
  • Sostenibilità: Rispetta l’ambiente e i luoghi che visiti, portando via con te i rifiuti.
  • Accessibilità: Il cammino è accessibile anche con la joëlette, permettendo a persone con disabilità di partecipare con l’aiuto di accompagnatori.

Godetevi ogni passo di questo straordinario percorso, immergendovi nella bellezza e nella tranquillità dei paesaggi umbri. Buon cammino!