Top

Castello Sforza Cesarini: come in una fiaba nel cuore del Lazio

Nel cuore della regione Lazio, in provincia di Rieti, c’è un castello meraviglioso che vi farà sentire come in una fiaba… stiamo parlando del Castello Sforza Cesarini, che sorge nel comune di Rocca Sinibalda, tra la Sabina e il Cicolano. Scopriamo qualcosa di più su questo splendido castello.

Castello Sforza Cesarini: un luogo pieno di storia

Il Castello Sforza Cesarini vanta una storia secolare. La sua creazione è avvolta nel mistero, ma sembra sia stato fondato attorno al 1080 per scopi puramente militari. Il suo nome deriverebbe dal conte della Sabina tra il 1058 e il 1065, Sinibaldo: viene infatti anche chiamato Castello di Rocca Sinibalda. Nel corso dei secoli il castello fu teatro di episodi storici e drammatici, ma anche di numerosi passaggi di proprietà e la storia del castello è ancora oggi piena di mistero e incertezze.

Castello Sforza Cesarini: consigli per la vostra visita

Il Castello ha riaperto nel 2014 dopo un restauro di ben 7 anni, ed è visitabile sempre su prenotazione per gruppi di almeno 15 visitatori paganti. Aperto ai visitatori individuali il sabato alle 16h e la domenica alle 11h solo su prenotazione. Le visite sono guidate e durano 1h30-2h. Per prenotazioni: 388 7464277 o www.castelloroccasinibalda.it/visite/. Il Castello rimane chiuso il 25 e 26 dicembre, il 1 gennaio e per eventuali eventi speciali comunicati sul sito. I biglietti hanno i seguenti costi: intero € 14. Gruppi €12 (gruppi organizzati di 15+ partecipanti: agenzie, tour operator, università, università Terza Età, associazioni ….). Ridotto €8 ( 7-14 anni). Gratuito per i bambini fino a 6 anni.

Castello Sforza Cesarini: cosa vedere nei dintorni

Il castello si trova nel piccolo comune di Rocca Sinibalda, che vanta appena 793 abitanti e sorge in Lazio, in provincia di Rieti. Nei dintorni del Castello potete ammirare l’omonimo borgo di Rocca Sinibalda, ma anche, spostandovi un po’, e fare una visita in altri luogo di grande interesse storico- artistico, come il borgo di Castel di Tora e il Castello di Antuni.

In questa zona del Lazio la vegetazione è fitta e dà l’impressione di trovarsi in un luogo magico… se amate la natura non potete perdere una visita alla Riserva Naturale del Monte Navegna e del Monte Cervia, ma anche del vicino Lago del Turano.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.