Il ponte del 2 novembre è un ottima occasione per un viaggio culturale tra alcune bellissime città italiane: oggi vi consigliamo tre città d’arte splendide che vi faranno vivere un ponte del 2 novembre davvero speciale

Il tanto sognato ponte del 2 novembre è alle porte, manca davvero pochissimo e se desideriamo trascorrere qualche giorno fuori casa, magari per una mini vacanza, è giunto il momento di prenotare e organizzare la nostra uscita.
In molti sono inclini a valutare città europee, o capitali, dove con poche ore d’aereo potremo goderci un panorama diverso dal nostro: ma perché volare fuori dai nostri confini quando l’Italia ha così tanto da offrire, sopratutto se cerchiamo arte e cultura?

Oggi vogliamo consigliarvi tre città d’arte bellissime per trascorrere un ponte del 2 novembre eccezionale, sia da soli che in famiglia.

IN QUESTO ARTICOLO:

Mantova

Storia a nobiltà si fondono in un centro storico splendido: le grandi piazze, i palazzi signorili, le tante chiese e le numerose opere d’arte che potremo ammirare a Mantova sono a dir poco affascinanti.
Grazie alla sua storia questa città può essere definita come una delle città più importanti della Lombardia: qua la famiglia Gonzaga ha regnato per lungo tempo, regalando fasti e arte che ancora oggi rimangono un patrimonio della città.
Cosa visitare a Mantova? Ecco alcune cose da non perdere

  • Piazza delle Erbe
  • Palazzo del Podestà
  • La Torre dell’Orologio
  • Palazzo Te
  • Il sangue di Gesù (conservato in una teca nella Basilica di Sant’Andrea)
  • Palazzo Ducale

Tutto questo abbinato a una cucina della tradizione dove spiccano i buonissimi tortelli alla zucca (le rane, piatto tipico, sono ormai difficilissime da trovare e quasi sconsigliate per diversi motivi)

Perugia

Il capoluogo dell’Umbria, noto per essere la patria della Perugina e per ospitare ogni anno la manifestazione più importante per il cioccolato, Eurochocolate (nel mese di Ottobre), regala tantissima arte per i suoi visitatori.
Un vero gioiello del centro Italia: fondata dagli Etruschi, nel corso dei secoli divenne centro culturale e artistico grazie alla presenza di artisti come il Perugino e Pinturicchio, senza dimenticare l’Università, una delle più antiche del nostro paese.

Il centro storico offre veramente tanto da visitare:

  • Fontana Maggiore
  • l’Arco Etrusco
  • La Rocca Paolina
  • Fontana di Nettuno
  • Il Palazzo dei Priori
  • Cattedrale di San Lorenzo.

Lecce

Spostiamoci in Puglia nella città conosciuta anche con il nome di “Signora del Barocco“: stiamo parlando di Lecce, una città ricchissima dal punto vista artistico, sopratutto con un gran numero di opere risalenti al seicento, periodo d’oro per questo centro urbano

Il centro storico è pronto a stupirvi grazie anche alla Pietra Leccese, un tipo di roccia calcarea molto diffusa nel Salento: i riflessi del sole su questa pietra, offrono effetti dorati bellissimi.

Ma quali sono i monumenti più importanti da visitare? Eccone un breve elenco

  • Colonna di Sant’Oronzo
  • Palazzo dei Celestini
  • Castello di Carlo V
  • Basilica di Santa Croce
  • Duomo