Top

I borghi nascosti della Valnerina: 5 posti strepitosi da non perdere

La Valnerina, con i suoi paesaggi mozzafiato e la ricchezza del suo patrimonio storico e culturale, ospita alcuni dei borghi più affascinanti dell’Italia centrale.

Questi piccoli gioielli, nati tra le verdi vallate dell’Umbria e le Marche, offrono una visione d’Italia lontana dai consueti circuiti turistici, ricca di tradizioni e panorami indimenticabili. Tra questi, cinque borghi emergono per la loro unicità e bellezza.

Cascia, Perugia

Famosa per essere la città natale di Santa Rita, Cascia è un borgo che fonde spiritualità e bellezza naturale. Il santuario dedicato alla santa attira pellegrini da tutto il mondo, ma il borgo offre anche angoli di pace tra le sue antiche strade, dove il tempo sembra essersi fermato.

Vallo di Nera, Perugia

Vallo di Nera, un borgo medievale perfettamente conservato, regala in un paesaggio che sembra dipinto. Le sue case in pietra, le chiesette romaniche e le strette vie lastricate raccontano storie di un tempo passato, in un contesto di pace e tranquillità assoluta.

Da non perdere

Il Borgo dei Dipinti: Vallo di Nera non è solo noto per il suo aspetto medievale perfettamente conservato, ma anche per gli affreschi che adornano l’interno delle sue chiese. In particolare, la Chiesa di San Giovanni Battista ospita cicli di affreschi del XIV e XV secolo, autentiche gemme d’arte medievale nascoste in questo borgo.

Scheggino, Perugia

Scheggino è un borgo vivace, attraversato dal fiume Nera, che offre panorami e scorci pazzescgu. Nota per le sue specialità culinarie, tra cui il tartufo e i prodotti ittici del fiume, Scheggino è il luogo ideale per chi cerca una pausa enogastronomica all’insegna dell’autenticità.

Da non perdere

Acquario del Nera: A Scheggino si trova l’Acquario del Nera, un centro di riproduzione della trota e di altre specie ittiche del fiume Nera. Questo luogo non solo contribuisce alla salvaguardia delle specie fluviali autoctone ma è anche un’attrazione per chi desidera conoscere più da vicino la fauna ittica della Valnerina.

Castelluccio di Norcia, Perugia

Famoso per la fioritura delle lenticchie, Castelluccio di Norcia offre uno dei panorami più spettacolari della regione. Situato nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il borgo è un paradiso per gli amanti della natura e delle escursioni, offrendo paesaggi che spaziano dai campi colorati alle vette imponenti.

Da non perdere

La Fioritura di Castelluccio: Ogni anno, tra la fine di maggio e l’inizio di luglio, i Piani di Castelluccio si trasformano in un tappeto multicolore per la fioritura delle lenticchie. Questo spettacolo naturale attira fotografi e amanti della natura da tutto il mondo, creando un paesaggio quasi surreale fatto di onde di colore che cambiano giorno dopo giorno.

Ferentillo, Terni

Infine, Ferentillo, custode di una delle vallate più incantevoli della Valnerina. Questo borgo si distingue per le sue torri medievali e per il fascino misterioso della Mummia di Ferentillo, conservata all’interno del museo comunale. Le sue rocce sono inoltre un richiamo per gli appassionati di arrampicata, che qui trovano vie di ogni difficoltà in uno scenario naturale unico.

Da non perdere

Il Museo delle Mummie: Ferentillo è famoso per il suo Museo delle Mummie, situato nella cripta della Chiesa di Santo Stefano. Le condizioni microclimatiche particolari di questo luogo hanno permesso una mummificazione naturale dei corpi lì sepolti tra il XV e il XIX secolo. Il museo offre una rara e affascinante finestra sul passato del borgo e sulla vita dei suoi abitanti.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.