Top

Il borgo vincitore del concorso “Borgo dei borghi” 2024, tra Etruschi e il dominio di Firenze

Uno dei borghi della Toscana che devono assolutamente essere visti è quello di Peccioli! Come mai? I vicoli colorati, il Parco Archeologico, le installazioni di arte contemporanea e i reperti storici che vi si possono trovare lo rendono un vero e proprio museo nel cuore della Toscana. Vediamo insieme qual è l’itinerario perfetto per visitare Peccioli e quali sono i luoghi del borgo da vedere. 

Peccioli si configura come uno dei borghi più caratteristici della Toscana. Ecco perché, se state pensando ad un itinerario tra le verdi colline toscane e le città d’arte che caratterizzano questa regione, dovete assolutamente mettere in conto di passare anche da Peccioli. Situato in provincia di Pisa, lungo la strada che porta a Volterra, questo piccolo borgo toscano sorge su una collina, da cui domina la Valle dell’Era.

La storia di Peccioli

Come molti dei borghi italiani, Peccioli è caratterizzato da diverse fasi storiche che lo hanno reso un luogo a forte vocazione agricola, oltre che un posto ricco di tradizioni e cultura. I primi insediamenti nella zona di Peccioli risalgono addirittura al Neolitico. Nel Medioevo, poi, divenne noto grazie all’opera del Marchese Alberto, che li pose la sua residenza e i suoi castelli. Ma vediamo la sua storia nel dettaglio.

Le origini

Le origini di Peccioli si perdono nel Neolitico, come dimostrano gli strumenti in pietra verde ritrovati nella zona di Ortaglia, ma è nell’epoca etrusca che il borgo inizia a delineare la propria identità. Le colline circostanti erano utilizzate come aree di sepoltura, e numerosi ritrovamenti attestano la vita e le usanze di questo popolo misterioso. Tra questi, spiccano una tomba a camera risalente al VI secolo a.C. e un cippo del IV secolo a.C., testimonianze del legame di Peccioli con la vicina Volterra.

Il sito di Ortaglia, in particolare, rivela l’esistenza di un complesso santuariale etrusco di grande importanza, con un’imponente struttura templare e un vasto pozzo sacro, simboli della vita religiosa e sociale di quel tempo.

Il Periodo Romano e le Invasioni

Sebbene i ritrovamenti romani siano meno frequenti, la presenza di una centuriazione augustea e di una villa romana lungo il fiume Era suggeriscono l’esistenza di insediamenti produttivi in epoca romana. Un’iscrizione romana ritrovata sul colle di Peccioli conferma l’importanza strategica del luogo anche in questo periodo.

Medioevo e dominazione Pisana

Nel Medioevo, Peccioli divenne sede di un castello e visse sotto il dominio pisano, testimoniato da documenti che risalgono all’XI secolo. Il borgo partecipò attivamente alle lotte tra guelfi e ghibellini, cambiando più volte padrone fino alla definitiva sottomissione a Firenze nel XV secolo.

L’Era moderna

Nel XVII secolo, con l’affermarsi del Granducato mediceo, Peccioli conobbe un periodo di stabilità che proseguì con l’avvento dei duchi di Lorena, i quali avviarono i primi lavori di bonifica del territorio. In epoca moderna, il borgo fu teatro di ribellioni e saccheggi, fino all’Unità d’Italia, quando divenne comune comprendente vari villaggi limitrofi.

Peccioli oggi

Oggi Peccioli è un comune che conserva intatto il suo fascino storico, un luogo dove il passato e il presente si fondono armoniosamente, offrendo ai visitatori un’esperienza unica. Dai reperti etruschi alla rocca medievale, ogni angolo di Peccioli narra storie di epoche lontane, invitando alla scoperta e alla riflessione.

Cosa vedere a Peccioli

  • Il Centro Storico: passeggiare nel centro storico di Peccioli è come fare un salto indietro nel tempo. Le sue strade strette e piazze offrono una meravigliosa sensazione di tranquillità e bellezza.
  • Museo Archeologico: ospitato nell’antico Palazzo Pretorio, il museo racchiude importanti reperti etruschi e romani, testimoniando la lunga storia della zona.
  • Museo di Arte Sacra: situato nella chiesa di San Verano, espone una collezione di opere d’arte sacra provenienti da chiese locali, tra cui dipinti, sculture e paramenti sacri.
  • Parco Preistorico: un parco tematico ideale per le famiglie, dove sono riprodotte le figure di dinosauri a grandezza naturale in un percorso immerso nella natura.
  • Il Campanile: simbolo di Peccioli, offre una vista spettacolare sul paesaggio toscano circostante, dai vigneti alle colline ondulate.

Cosa visitare Vicino a Peccioli

  • Volterra: a soli 30 minuti di auto, questa città etrusca è famosa per le sue mura antiche, il teatro romano e l’artigianato dell’alabastro.
  • San Gimignano: conosciuta come la “Manhattan del Medioevo” per le sue torri medievali, è un altro gioiello toscano a meno di un’ora di distanza.
  • Pisa: situata a circa 45 minuti di auto, offre la possibilità di ammirare la famosa Torre Pendente e altri monumenti storici in Piazza dei Miracoli.
  • La Valle del Diavolo: per gli amanti della natura, questa zona geotermica vicino a Larderello è affascinante per i suoi fenomeni geotermici e le fumarole.

Peccioli: un museo a cielo aperto

La caratteristica principale di Peccioli, però, è la commistione tra passato e presente, grazie alle opere di numerosi artisti contemporanei che hanno scelto di mettere il proprio estro al servizio di questo piccolo borgo della Toscana. Ecco perché, tra i vicoli di Peccioli, non è raro imbattersi in qualche opera di arte contemporanea e in qualche installazione voluta espressamente da uno degli artisti che hanno visitato questo borgo.

Il Parco Archeologico di Peccioli

In un perfetto legame tra passato e presente, per chi vuole scoprire parte della storia antica di Peccioli, il Parco Archeologico è sicuramente una tappa obbligata del percorso. Importanti reperti che risalgono sia al periodo etrusco sia alla dominazione romana sono custoditi nel parco, insieme a resti di insediamenti e tombe che raccontano usanze di un passato lontano.

Mappa di Peccioli

Come arrivare a Peccioli da Firenze in auto

Partendo da Firenze, il modo più semplice per raggiungere Peccioli è prendere l’autostrada A1 in direzione sud verso Roma e uscire a Firenze Scandicci. Da qui, seguire le indicazioni per la superstrada FI-PI-LI (Firenze-Pisa-Livorno) in direzione Pisa/Livorno e uscire a Pontedera.
Seguire quindi le indicazioni per Peccioli, attraversando la bellissima campagna toscana. Il viaggio dura circa un’ora e mezza, a seconda del traffico.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.