Top

Il borgo in Emilia Romagna dove vive ancora Matilde di Canossa

Nel cuore dell’Emilia-Romagna, arroccato su una rupe arenaria, si trova Canossa, un borgo intriso di storia e leggende. Nota principalmente per il suo castello e gli eventi storici che vi hanno avuto luogo, Canossa è una destinazione che offre un viaggio affascinante attraverso il tempo, cultura e gastronomia.

Storia del Borgo di Canossa

Il borgo di Canossa è celebre per il suo castello, teatro dell’omonimo episodio dell’umiliazione di Enrico IV davanti a Papa Gregorio VII nel 1077, un evento che ha segnato profondamente la storia medievale europea.

Il castello fu costruito nel X secolo e divenne rapidamente uno dei centri di potere più importanti del nord Italia, grazie alla sua posizione strategica e al dominio della famiglia nobiliare dei Canossa.

Cosa Vedere Vicino a Canossa

  • Castello di Canossa: Esplora le rovine di questo castello storico, famoso per l’incontro tra Enrico IV e Papa Gregorio VII.
  • Museo Nazionale di Canossa: Un’immersione nella storia locale attraverso reperti e documentazioni legate alla famiglia Canossa e agli eventi storici del castello.
  • Eremo di San Prospero: Visitate l’eremo per una vista sulla spiritualità e la vita monastica medievale.
  • Chiesa di San Apollonio: Scopri le rovine di questa antica chiesa vicino al castello, che risale al periodo medievale.

Cosa vedere nei Dintorni di Canossa

  • Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano: Perfetto per gli amanti della natura, offre sentieri escursionistici e panorami mozzafiato.
  • Reggio Emilia: Visita il centro storico di Reggio Emilia, ricco di arte, cultura e architettura.
  • Parma: Conosciuta per il suo patrimonio artistico e architettonico, nonché per le delizie culinarie come il prosciutto di Parma.
  • Modena: Esplora questa città patrimonio dell’UNESCO, famosa per il suo aceto balsamico e la storica Cattedrale di Modena.
  • Rossena e il suo Castello: Un altro importante sito storico nella zona, offre una vista impressionante sulla valle circostante.
  • Bismantova: Con la sua caratteristica forma a tavola, la Pietra di Bismantova è popolare tra gli scalatori e gli escursionisti

La Leggenda di Matilde di Canossa e il sogno infranto

La contessa Matilde di Canossa, figura storica del Medioevo italiano, è protagonista di una leggenda che narra il suo profondo desiderio di dedicarsi alla vita religiosa. Matilde, desiderosa di celebrare la Messa, ottenne dal Papa Gregorio VII il permesso di farlo, a condizione che costruisse cento chiese e cento ospizi per i poveri. Nonostante il suo impegno, riuscì a edificare solo novantanove chiese.

In un impeto di fervore, tentò di celebrare la Messa prima di completare l’ultimo edificio, ma un evento miracoloso e spaventoso interruppe il rito: un serpente trasformatosi in drago emerse dal suo calice, causando il suo svenimento e la successiva proibizione papale di continuare.

Matilde tentò nuovamente di completare il suo progetto costruendo la centesima chiesa in un giorno. Tuttavia, fu nuovamente fermata e, di fronte alla minaccia di scomunica, ordinò di distruggere la chiesa, causando un piccolo terremoto.
La leggenda conclude che nelle notti di luna piena, si possa ancora scorgere l’ombra di Matilde che si allontana a cavallo, simbolo del suo sogno infranto e della sua eterna delusione.

Cosa mangiare a Canossa

La cucina di Canossa riflette la ricca tradizione gastronomica emiliana. Non si può lasciare Canossa senza aver provato i tortelli di zucca, un piatto tipico della zona, o il parmigiano reggiano, prodotto nelle vicinanze.
Altrettanto consigliati sono i salumi locali, come il prosciutto di Parma e la pancetta, che si possono gustare in uno dei tanti ristoranti o trattorie del borgo.

Mappa di Canossa

Come arrivare a Canossa da Bologna in auto

Per raggiungere Canossa da Bologna, prendere l’autostrada A1 in direzione nord verso Milano. Uscire a Reggio Emilia e seguire le indicazioni per Canossa, che dista circa 30 minuti di auto dalla uscita dell’autostrada. Il viaggio totale da Bologna a Canossa dura all’incirca un’ora e mezza.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.