Top

Il borgo in Umbria fondato da una nobile famiglia di Roma e devastato dai Saraceni

Arrone, borgo bellissimo in Umbria divenuto splendido durante il Medioevo, è un luogo avvolto dai paesaggi mozzafiato tipici della regione e arricchito da una storia profonda. Arrone offre ai visitatori un’esperienza unica, un viaggio attraverso il tempo e la bellezza incontaminata. Perfetto per gli amanti della storia, della natura e dell’arte, questo luogo rappresenta una meta ideale per chi cerca di sfuggire alla frenesia della vita moderna e immergersi in un’atmosfera serena.

Storia do Arrone

La storia di Arrone, è un racconto avvincente che si snoda attraverso i millenni, offrendo uno spaccato unico della storia italiana. Il nome del borgo, Arrone, si lega indissolubilmente alla famiglia nobiliare degli Arroni, che sul finire del IX secolo vi si insediò, dando vita a quello che sarebbe divenuto un punto di riferimento nella regione. La documentazione storica del secolo successivo conferma la presenza e l’influenza di questa famiglia, sottolineando il ruolo fondamentale che ebbe nella fondazione del luogo.

L’antico santuario ad Arrone

I reperti archeologici, tra cui spicca una testa femminile in marmo del II secolo a.C., testimoniano l’antica storia di Arrone, arricchita ulteriormente da cippi in travertino, lastre marmoree con iscrizioni, bronzetti e sigilli, che suggeriscono l’esistenza di un antico santuario. Questi ritrovamenti indicano una continuità di vita e di cultura che attraversa i secoli, ancor prima dell’arrivo degli Arroni.

La devastazioni dei Saraceni

Nel corso del IX e X secolo, di fronte alle devastazioni portate dalle incursioni di Saraceni e Ungari, la popolazione si spostò dagli insediamenti dispersi sui colli verso luoghi più sicuri, fortificati naturalmente o dall’intervento umano. Fu in questo contesto che gli Arroni, nobili romani in cerca di rifugio, scelsero Arrone per la sua posizione strategica. Qui, su uno dei promontori rocciosi emergenti dalla palude del fondovalle, eressero un castello, segnando la nascita del borgo e di altri siti fortificati come Casteldilago, Rocca Accarini e Papigno.

Arrone costretto a sottomettersi

Tuttavia, nel 1229, la famiglia Arroni dovette sottomettersi al Podestà di Spoleto, iniziando un lento declino che vide la perdita di terre, autonomia e prestigio. Nonostante ciò, nel 1347 Arrone conquistò l’indipendenza, divenendo Comune e liberandosi dalla lunga signoria dei suoi fondatori. Questo momento di autonomia fu tuttavia offuscato nel 1527 dal saccheggio dei soldati di ritorno dal Sacco di Roma e, nel 1799, dalla devastazione operata dalle truppe francesi in risposta alla ribellione del paese.

L’ingresso nel Regno d’Italia

La storia di Arrone proseguì con la perdita dell’autonomia amministrativa di Casteldilago nel 1817, che divenne una frazione del Comune di Arrone. L’ingresso di Arrone nel Regno d’Italia nel 1860 segnò un nuovo capitolo nella sua storia, con l’elezione a primo sindaco del capitano garibaldino Gaetano Turchetti, simbolo di un’eredità di coraggio e resistenza.

Cosa vedere a Arrone

  • Rocca di Arrone: una fortezza medievale che domina il paesaggio circostante, offrendo una vista spettacolare della valle.
  • Chiesa di San Giovanni Battista: un esempio di architettura romanica, famosa per i suoi affreschi interni del XIV e XV secolo.
  • Museo delle Tradizioni e dell’Uomo Appenninico: un luogo dedicato alla conservazione delle tradizioni culturali e storiche della regione.
  • Parco Fluviale del Nera: ideale per gli amanti della natura, offre percorsi escursionistici e la possibilità di praticare sport acquatici.

Cosa visitare nei dintorni di Arrone

  • Cascata delle Marmore: una delle cascate artificiali più alte del mondo, situata a pochi chilometri da Arrone.
  • Piediluco e il suo lago: un pittoresco lago con il borgo omonimo che offre panorami incantevoli e attività ricreative.
  • Ferentillo: noto per il Museo delle Mummie e per le sue torri medievali.
  • Valnerina: una valle ricca di paesaggi naturali mozzafiato, borghi storici e percorsi per trekking.

Mappa di Arrone

Curiosità di Arrone

Una delle curiosità più affascinanti di Arrone riguarda la leggenda della “Pietra di Arrone“, un masso antichissimo situato nei pressi del borgo, intorno al quale si narrano storie di magia e misteri legati agli antichi culti della terra.

Come Arrivare ad Arrone da Roma in Auto

Arrone si trova a circa 100 km da Roma. Per raggiungerlo in auto, si può prendere l’autostrada A1 direzione Firenze, uscire a Orte e seguire le indicazioni per la Strada Statale 675 Umbro-Laziale in direzione di Terni. Proseguire seguendo le indicazioni per Arrone. Il viaggio offre l’opportunità di ammirare i paesaggi unici dell’Umbria, tra verdi valli e antichi borghi, rendendo il percorso verso Arrone un’esperienza piacevole.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.