Top

Il borgo in Veneto dove ammirare il Castello Carrarese e un centro fortificato importantissimo

Il Veneto è una regione che incanta per la varietà dei suoi paesaggi, che spaziano dalle cime innevate delle Dolomiti alle soleggiate spiagge dell’Adriatico, passando per città d’arte di fama mondiale e piccoli borghi ricchi di storia e tradizioni. Tra questi, il borgo di Este si distingue per il suo ricco patrimonio storico e culturale, offrendo ai visitatori la possibilità di fare un tuffo nel passato, tra reperti archeologici e architetture medievali.

Storia del borgo di Este

Este vanta origini antichissime, essendo stato un importante centro dell’età del Bronzo e successivamente un fiorente municipio romano. La sua storia è legata a doppio filo con quella degli Estensi, la potente famiglia che qui ebbe le sue origini prima di trasferirsi a Ferrara e diventare una delle più influenti del Rinascimento italiano.

Nel Medioevo, Este divenne un importante centro fortificato, come testimoniato dalle imponenti mura che ancora oggi abbracciano il centro storico.

Cosa vedere nel borgo di Este

Il Castello Carrarese

Dominante la piazza principale del borgo, il Castello Carrarese è un imponente complesso fortificato risalente al XIV secolo. Sebbene gran parte della struttura originale sia andata perduta, il castello conserva ancora il suo fascino medievale, con le sue torri, il mastio e i resti delle mura. Oggi è sede di eventi culturali e mostre.

Il Museo Nazionale Atestino

Situato all’interno del castello, il museo conserva una delle più importanti collezioni archeologiche del Veneto, con reperti che vanno dalla preistoria all’età romana. Tra i pezzi più preziosi spiccano i vasi atestini, ceramica fine decorata che testimonia l’importanza di Este come centro ceramico nell’antichità.

Il Parco Archeologico di Este

Adiacente al museo, il parco offre la possibilità di esplorare gli scavi di quello che fu un importante insediamento paleoveneto e successivamente romano. Tra le vie lastricate, le fondamenta delle case e i resti del foro, si può percepire la vita quotidiana di migliaia di anni fa.

Cosa visitare vicino a Este

  • I Colli Euganei: questa catena di colline vulcaniche offre paesaggi incantevoli, percorsi di trekking, ciclovie e la possibilità di degustare i prodotti tipici della zona, tra cui vini pregiati come il Fior d’Arancio.
  • Arquà Petrarca: a pochi chilometri da Este, questo borgo medievale è famoso per essere stato l’ultima residenza del poeta Francesco Petrarca. La casa del poeta, ben conservata, è oggi un museo che accoglie visitatori desiderosi di immergersi nell’atmosfera del XIV secolo.
  • Le Terme di Abano e Montegrotto: per chi cerca relax e benessere, le vicine terme offrono un’ampia gamma di trattamenti termali in un contesto paesaggistico di grande bellezza.

Come arrivare a Este in auto partendo da Padova

 

Partire da Padova per raggiungere Este in auto è semplice e veloce. Dalla città, prendere la strada statale SS16 in direzione sud-est, seguendo le indicazioni per Monselice e poi per Este. Il viaggio dura circa 30 minuti e percorre la pianura padana, offrendo scorci caratteristici della campagna veneta fino ad arrivare all’incantevole borgo di Este, dove storia, arte e natura si fondono in un’armonia perfetta.

Este rappresenta un tassello importante nel mosaico di borghi che arricchiscono il Veneto, un luogo dove il passato dialoga con il presente e dove ogni angolo racconta una storia millenaria.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.