Top

Il borgo ligure favoloso che fu porto sicuro per i Cartaginesi

Nel cuore della Liguria, regione famosa per le sue coste mozzafiato e i pittoreschi borghi, Albenga emerge come un gioiello storico. Questo affascinante borgo offre un mix perfetto di bellezze naturali e tesori architettonici, rappresentando una finestra sul passato ricco e multiculturale della regione.

Viaggio attraverso la storia di Albenga

Albenga vanta origini antiche, inizialmente come villaggio ligure e successivamente come municipium romano. Il borgo ha testimoniato numerosi periodi storici, dall’epoca preistorica, con importanti ritrovamenti archeologici, fino al suo sviluppo in epoca romana, longobarda e franca. Ogni epoca ha lasciato un’impronta indelebile, creando un affascinante mosaico storico.

Albenga: La città degli Ingauni

Originariamente nota come Albium Ingaunum, Albenga era il cuore della popolazione ligure degli Ingauni. La sua storia è profondamente intrecciata con le vicende romane nella regione occidentale della Liguria.

Durante la Seconda guerra punica, Albenga si schierò con i Cartaginesi, diventando un importante punto strategico: la base navale di Magone Barca, fratello di Annibale, si trovava qui.

L’Era Romana, la Romanizzazione e il Medioevo

Dopo la conquista romana nel 181 a.C., Albenga guadagnò un ruolo preminente nella romanizzazione dell’entroterra. Ottenne il diritto latino e poi la cittadinanza romana, consolidandosi come un importante municipium.

Nel V secolo, Albenga subì invasioni gotiche, ma vide anche l’organizzazione della diocesi locale e la diffusione del cristianesimo. Divenne successivamente parte dei domini longobardi e franchi, mantenendo un ruolo centrale nella regione.

Il Periodo dei Liberi Comuni

Entrata nel periodo dei liberi comuni, Albenga ebbe un’importante autonomia, nonostante le lotte con Genova. Fu soggetta a varie signorie nel corso dei secoli, inclusa quella dei Del Carretto e dei Visconti.

Nel corso del tempo, Albenga ha subito diverse trasformazioni, passando sotto il dominio sabaudo e affrontando i cambiamenti delle conquiste napoleoniche. Diventò parte della provincia di Savona nel 1927.

Attrazioni imperdibili ad Albenga

  • Il Centro storico medievale: un labirinto di strade e piazze che raccontano storie di secoli passati.
  • Battistero e cattedrale di San Michele Arcangelo: capolavori dell’arte religiosa che dominano la scena urbana.
  • Le mura Romane: strutture imponenti che narrano la potenza e l’influenza di Albenga in epoca romana.

Cosa visitare nei dintorni del borgo

  • Le spiagge della Riviera Ligure: Ideali per rilassarsi e godere del bellissimo mare.
  • Alassio e Laigueglia: Due perle della costa, perfette per una gita giornaliera.

Come arrivare ad Albenga da Genova in auto

Albenga è facilmente raggiungibile in auto dal capoluogo più vicino, Genova. Il viaggio dura circa un’ora e mezza, percorrendo una distanza di circa 100 chilometri, attraverso un paesaggio che incanta e invita alla scoperta.

Albenga non è solo un borgo storico, ma un’esperienza a tutto tondo che combina la bellezza naturale della Liguria con una storia profonda e affascinante. Un viaggio ad Albenga è un viaggio tra storia e cultura, un’occasione per immergersi in un passato ricco e in una natura mozzafiato.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.