Rocca San Giovanni, borgo della provincia di Chieti in Abruzzo, è una destinazione ideale per le famiglie con bambini. Un incantevole villaggio che propone una soluzione particolare per una gita o una visita che potrà svolgersi in mezza giornata o poco più. Scopriamo le curiosità e cosa visitare a Rocca San Giovanni

Storia del borgo

Nel cuore dell’Italia, il borgo di Rocca San Giovanni vanta una storia che affonda le radici nell’XI secolo. Fondato da Oderisio I e successivamente ampliato da Oderisio II, entrambi abati del monastero di San Giovanni in Venere, il paese nacque come rifugio sicuro per i monaci dell’abbazia.
La prima menzione ufficiale del borgo risale al 1º marzo 1046, in un diploma dell’imperatore Enrico III destinato proprio al monastero.

L’assalto a Lanciano

Durante i secoli, il borgo fu teatro di vari eventi storici significativi. Nel 1346, i cittadini di Lanciano assalirono Rocca San Giovanni per appropriarsi delle riserve di grano. Un altro saccheggio, seguito da un incendio, avvenne nel 1381 per mano di Ugone Ursini, conte di Manoppello.

Nel 1461, sotto l’autorità di Innico d’Avalos, fu istituita una zecca nel borgo, dove venivano coniate monete d’oro, argento e rame. Tuttavia, il terremoto del 1626 causò gravi danni, distruggendo gran parte delle mura difensive della cittadina.

La guerra al brigantaggio

Il XIX secolo non portò cambiamenti strutturali rilevanti al territorio comunale. Un evento degno di nota si verificò il 24 gennaio 1863, quando il sindaco Giustino Croce dichiarò l’intento di debellare il brigantaggio, definendolo una minaccia colossale e un’espressione del dissenso popolare contro la violenza e la desolazione, e un desiderio unanime di unità nazionale.

All’inizio del XX secolo, un’ondata migratoria interessò Rocca San Giovanni, con molti abitanti che emigrarono verso gli Stati Uniti, il Canada, l’Argentina e l’Australia in cerca di migliori opportunità. La Seconda Guerra Mondiale lasciò il suo segno sul borgo: l’8 novembre 1943, i nazisti distrussero una storica torre quadrangolare conosciuta come “Il castello”.

Cosa fare a Rocca San Giovanni

Passeggiate e visite Culturali

Le famiglie possono godersi una piacevole passeggiata tra le vie del borgo, scoprendo angoli più curiosi e i panorami mozzafiato. La visita alla Chiesa di San Matteo Apostolo, con i suoi affreschi e l’architettura affascinante, è un’attività educativa e interessante per i bambini.

Parco della Costa dei Trabocchi

Questo parco è perfetto per le famiglie che amano la natura. Offre percorsi naturalistici, aree pic-nic e una vista spettacolare sulla costa adriatica. I bambini possono esplorare e imparare sulla flora e fauna locale in un ambiente sicuro e accogliente.

Eventi e feste locali

Rocca San Giovanni offre un ricco programma di eventi durante tutto l’anno, perfetto per famiglie con bambini. L’Estate Roccolana, con un cartellone di manifestazioni estive da giugno a settembre, è un momento ideale per visitare il borgo (maggiori informazioni su www.estateroccolana.it).

In agosto, la Rassegna Cinematografica Frentana offre un festival cinematografico imperdibile (www.frentaniacinema.it), mentre “Gustando… Rocca San Giovanni” propone itinerari del gusto e dell’artigianato tipico. In inverno, i Mercatini di Natale e “Gustando… Rocca San Giovanni d’inverno” animano il borgo con sapori e tradizioni artigianali tipiche di dicembre.

Le festività patronali arricchiscono ulteriormente il calendario: il 26 giugno si celebrano i SS. Giovanni e Paolo, il 25 luglio San Giacomo, il 27 luglio San Gabriele, e il 21 settembre San Matteo Apostolo.

Cosa visitare vicino a Rocca San Giovanni

Zoo d’Abruzzo

A pochi chilometri dal borgo, lo Zoo d’Abruzzo è una meta fantastica per le famiglie. Qui, i bambini possono vedere da vicino una varietà di animali esotici e imparare di più sulla conservazione della fauna selvatica.

Costa dei Trabocchi

Questa spettacolare costa è famosa per i trabocchi, antiche macchine da pesca in legno che sembrano sospese sull’acqua. Una visita a uno dei trabocchi restaurati può essere una meravigliosa avventura per i bambini, che potranno vedere come si pescava in passato.

Parco Nazionale della Majella

Per le famiglie amanti delle escursioni, il Parco Nazionale della Majella offre sentieri adatti a tutti i livelli. I bambini potranno esplorare la natura incontaminata e scoprire le meraviglie della montagna abruzzese.

Cosa mangiare a Rocca San Giovanni

Prodotti tipici

Rocca San Giovanni è rinomata per la sua cucina tradizionale. Le famiglie possono gustare piatti come gli arrosticini (spiedini di carne di pecora), il timballo (una sorta di lasagna abruzzese) e la pasta alla chitarra.
Non mancano dolci deliziosi come il parrozzo e le sfogliatelle abruzzesi.

Ristoranti per famiglie

Numerosi ristoranti nel borgo offrono menu dedicati ai bambini, con piatti semplici e gustosi. Gli ambienti accoglienti e la cordialità del personale rendono ogni pasto un’esperienza piacevole per tutta la famiglia.

Mappa del borgo

Curiosità del Borgo

La Torre Vinaria

Una curiosità interessante è la Torre Vinaria, una delle più antiche strutture del borgo, utilizzata in passato per la produzione del vino. Questa torre rappresenta un pezzo unico della storia locale e può essere un punto di interesse curioso per i bambini.

La punizione della Regina

Nel 1346, mille lancianesi armati assaltarono la Rocca di San Giovanni per sequestrare l’Abate di San Giovanni, che vi si era rifugiato. Nonostante il loro impeto, furono respinti dalle possenti mura del castello.
La regina Giovanna di Napoli, venuta a conoscenza del fallito assalto, punì severamente i responsabili il 20 dicembre dello stesso anno.
Le punizioni, incluse esecuzioni e confische, furono così dure da scoraggiare ulteriori ribellioni. Questo evento rimane una testimonianza del coraggio dei lancianesi e della ferma autorità della regina.

Perché visitare Rocca San Giovanni

Rocca San Giovanni è una destinazione ideale per le famiglie con bambini, offrendo un mix perfetto di storia, natura e gastronomia. Le attività e i luoghi da visitare sono molti e vari, garantendo una vacanza memorabile per grandi e piccini. Che siate amanti della cultura, della natura o della buona cucina, questo incantevole borgo abruzzese saprà conquistarvi.