Top

Il borgo più piccolo dei Castelli Romani: dal lago incantato alle deliziose fragole

A soli 30 chilometri da Roma sorge Nemi, un dei borghi più belli d’Italia e vero simbolo dei borghi dei Castelli Romani: da poco entrato in questa prestigiosa lista, il piccolo comune offre tantissime opportunità per chi desidera visitarlo. Scopriamo insieme cosa vedere, come arrivarci e cosa offre Nemi a tutti coloro che vogliono viverla

A soli 50 minuti da Roma circondato dalla natura e con la fortuna di affacciarsi sull’omonimo lago, sorge il borgo di Nemi, un piccolo gioiello dei Castelli Romani che non solo merita di essere visitato per la sua bellezza, ma anche per la famosa sagra della fragola.

Chiese, monumenti e musei a Nemi

Passeggiando per Nemi non è difficile scoprire quali sono le attrazioni più belle da vedere: il centro storico è magnifico, a cominciare dalla piazza principale dove affaccia la Chiesa di Santa Maria del Pozzo, un gioiello architettonico che custodisce al suo interno opere d’arte di grande valore.
Se volete godere di una vista incredibile da non perdere la terrazza degli innamorati a Nemi, un luogo celebrato e conosciuto da tutti anche per la sua storia e le sue leggende.

Da non perdere anche Museo delle Navi Romane, dove potremo ammirare i resti di due gigantesche navi appartenute all’imperatore Caligola (37-41 d.C.) recuperate dal lago davanti al borgo.
Lo stesso lago è una vera e propria attrazione: circondato da boschi e una natura rigogliosa, offre un panorama mozzafiato e, per gli amanti delle passeggiate, regala tanti sentieri per escursioni nella natura.

Nemi ufficialmente uno dei Borghi più belli d’Italia

Dopo alcuni anni anche Nemi, insieme ad altri borghi come Caldes (TN), Fontainemore (AO), Barolo (CN), Clusone (BG) e, è stata inserita nell’elenco dei 356 borghi più belli del nostro paese: per capire l’importanza di questa associazione, basti pensare che le richieste sono arrivate a oltre 900 ma, solo pochi di questi, verranno accettati e inseriti nell’elenco ufficiale.
Per essere approvati una commissione valuta ben 72 parametri prima di giudicare la richiesta: le condizioni per essere valutati sono stringenti, come ad esempio l’obbligo di avere meno di 15 mila abitanti e di non avere oltre 2 mila abitanti nel borgo vero e proprio.

Ad accogliere il borgo nel prestigioso club lo stesso presidente Fiorello Primi, che ha dichiarato

Accogliamo con un caloroso benvenuto i borghi nuovi arrivati congratulandoci con loro per aver superato l’iter di valutazione per l’ammissione nella nostra Associazione che, sempre di più e sempre meglio, vuole rappresentare una punta avanzata del sistema dei Borghi in Italia […]
Ci sono Borghi già affermati che portano ulteriore notorietà all’Associazione e altri che, pur essendo ugualmente affascinanti e ricchi di tesori artistici e culturali, sono meno conosciuti e hanno bisogno del traino dell’Associazione per farsi conoscere e apprezzare

La sagra delle fragole a Nemi

Le fragoline di bosco sono il simbolo di Nemi e una vera delizia per il palato. Questi piccoli frutti, coltivati nei boschi e nei campi intorno al lago, hanno una storia antica. Le fragoline di Nemi erano apprezzate fin dall’antichità, quando venivano servite alle tavole dei nobili romani. Oggi sono il fulcro della sagra annuale, un evento che celebra non solo il frutto, ma anche la cultura e le tradizioni del borgo.

Ma come si arriva a Nemi?

Tranquilli, Nemi è un borgo molto ben collegato: se partirete da Roma dovrete percorrere Via Appia Nuova in direzione Albano Laziale per poi seguire le chiare indicazioni che vi porteranno a Nemi.
Se invece amate viaggiare in treno e preferite vivere un’avventura nell’avventura dovrete fare un biglietto per Nemi e farvi portare dalla linea ferroviaria fino ad Albano Laziale o Velletri: da qui, in autobus (o taxi se non avete paura di spendere una fortuna) arrivare fino al borgo di Nemi

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.