Top

Un borgo alle porte di Bologna citato da Dante e dove fu imprigionato Cagliostro

Il bellissimo borgo di San Leo si trova in Romagna, precisamente in provincia di Rimini, ed è un luogo davvero unico e affascinante che vi farà correre indietro nel tempo. In questo articolo vi portiamo proprio alla scoperta di questo luogo così affascinante, perfetto per una gita in giornata.

San Leo: un borgo dalla storia incredibile

Questo incredibile borgo sorge in provincia di Rimini, arroccato su un alto sperone di roccia, che è indice della sua originaria funzione: difendere il territorio circostante. La Rocca di San Leo infatti domina le valli circostanti dall’alto e per secoli è stato un simbolo di potere.

Nelle sale di questo incredibile fortino si è fatta la storia, e oggi è possibile visitare un museo che ci racconta proprio della storia di questo territorio che ha visto papi, re e condottieri passare per le sue strade.

Oggi il centro di San Leo ospita diversi eventi come la manifestazione estiva “Giullari in Festival”, o quella che si tiene il 26 agosto dedicata alla misteriosa figura dell’alchimista Cagliostro.

San Leo: cosa vedere e cosa fare

A San Leo, oltre alla sopra citata rocca, si trova la Cattedrale, splendido edificio dedicato al patrono Leone che in origine era collegato al palazzo vescovile. Altro monumento da vedere è la celebre Pieve, il più antico in questa zona, che risale al IX secolo e all’arte romanico-lombarda.

Infine vi consigliamo di ammirare il Palazzo Mediceo, che fu realizzato attorno al 1520 appunto dai Medici di Firenze, come palazzo di residenza del Governatore di San Leo e del Montefeltro. Sulla sua porta si può ammirare lo stemma della città di Firenze, simbolo della potenza del casato. Oggi questo palazzo è la sede del Museo d’arte sacra e dell’ufficio del turismo locale.

Elenco delle cose da vedere a San Leo

  • La Fortezza di San Leo: situata sulla cima di uno sperone roccioso, offre una vista panoramica incredibile sui dintorni. La fortezza è famosa per essere stata la prigione di Cagliostro.
  • La Cattedrale di San Leone: esempio magnifico di arte romanica, conserva all’interno importanti opere d’arte.
  • Il Palazzo Mediceo: ospita il museo civico e d’arte sacra, con collezioni che raccontano la storia del borgo e della regione.
  • La Pieve di Santa Maria Assunta: una delle chiese romaniche più antiche, famosa per il suo misterioso fonte battesimale.
  • Il Museo di Arte Sacra: situato vicino alla cattedrale, espone opere d’arte sacra provenienti dalle chiese del territorio.

Cosa vedere nei dintorni di San Leo

  • Montebello: nota per il Castello di Azzurrina, avvolto nella leggenda del fantasma di una bambina.
  • Sant’Agata Feltria: famoso per il suo Teatro Angelo Mariani e per la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato.
  • Pennabilli: caratteristico per i suoi giardini artistici e il museo di Tonino Guerra, poeta e sceneggiatore.
  • Maiolo: ideale per escursioni naturalistiche, in particolare nel Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello.
  • Perticara: famoso per il Museo Sulphur dedicato alla storia mineraria della zona

Curiosità di San Leo:

  • San Leo è stato menzionato da Dante Alighieri nella Divina Commedia, precisamente nel canto XXVII del Paradiso.
  • La rocca di San Leo è stata una prigione inespugnabile che ha ospitato prigionieri famosi, tra cui il conte di Cagliostro, alchimista e avventuriero.
  • Il borgo sorge su un masso di pietra arenaria, che dona al paesaggio un aspetto unico e suggestivo.

Mappa di San Leo

San Leo: come arrivare da Bologna

  • Prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona.
  • Uscire a Rimini Nord e proseguire sulla Superstrada Rimini-San Marino (SS72) fino all’uscita per San Leo.
  • Seguire le indicazioni stradali per San Leo attraverso le strade provinciali SP258 e successivamente la SP69, che conducono direttamente al borgo

(Foto copertina via Tripadvisor)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.