Top

Il borgo sulla Valle del Tevere protetto dalla Chiesa: Bassus, una contessa e tanto altro da visitare

Nel cuore dell’Italia, la Toscana si distingue per i suoi paesaggi incantevoli, le città d’arte e i piccoli borghi ricchi di storia e cultura. Tra questi, Bassano in Teverina emerge come un gioiello nascosto, un borgo medievale che conserva ancora oggi il fascino e l’atmosfera dei secoli passati.

La storia del borgo di Bassano in Teverina

Origini e Fondazione

Il borgo di Bassano in Teverina, situato su uno sperone tufaceo dominante la valle del Tevere, vanta origini antiche che risalgono all’epoca romana. Il nome “Bassano”, derivante dal gentilizio latino Bassus, suggerisce l’esistenza di un latifondista di nome Bassus che possedeva terreni nella zona. La sua posizione strategica, protetta dai poggi circostanti, ha da sempre rappresentato un luogo ideale per l’insediamento umano, offrendo protezione e una vista privilegiata sulla valle sottostante.

Il Periodo Medievale

Fin dall’epoca etrusca, Bassano ha svolto un ruolo cruciale come punto di passaggio e di osservazione sulla valle del Tevere, testimoniato dai resti di antiche costruzioni e insediamenti sui poggi Sasso Quadro e Poggio Zucco. Nonostante l’abbandono durante la dominazione romana, il borgo riacquistò importanza in epoca medievale come castrum, un punto di controllo sulla navigazione del Tevere e sulla via Amerina.

Il Feudo e la Protezione Papale

Nel corso del secondo millennio, la storia di Bassano in Teverina è stata segnata dalla sua appartenenza alla Chiesa, grazie alla donazione della Contessa Matilde di Canossa a Gregorio VII nel 1070. Questo legame ha garantito al borgo una certa protezione dai conflitti con i comuni vicini, in particolare con Orte. Nel corso dei secoli, Bassano ha attraversato periodi di prosperità e di decadenza, testimoniati dalla costruzione di opere pubbliche e istituzioni economiche come il Monte di Pietà.

Cosa visitare nel borgo di Bassano in Teverina

  • Il centro storico: un labirinto di vie lastricate che serpeggiano tra antiche abitazioni in tufo, offrendo scorci pittoreschi e un’atmosfera senza tempo.
  • La Rocca: i resti dell’antica roccaforte offrono una testimonianza del passato medievale del borgo, con una vista mozzafiato sulla valle del Tevere.
  • Il lago di Vladimonio: anche se oggi quasi interrato, rappresenta un suggestivo richiamo alla storia e alle leggende del territorio, evocando il culto sacro delle sue acque in epoca etrusca e romana.

Cosa vedere nei dintorni del borgo di Bassano in Teverina

  • Bomarzo e il Parco dei Mostri: a pochi chilometri da Bassano, questo parco rinascimentale è famoso per le sue sculture gigantesche e misteriose.
  • Civita Castellana: un’antica città ricca di storia, arte e architettura, con la sua imponente fortezza e il duomo.
  • Il fiume Tevere e la valle circostante: offrono numerose opportunità per escursioni a piedi, in bicicletta o in canoa, alla scoperta di paesaggi naturali incantevoli.

Come arrivare al borgo di Bassano in Teverina da Roma

Da Roma a Bassano in Teverina è facilmente raggiungibile in auto:

  • Percorrere l’autostrada A1 in direzione Firenze.
  • Uscire a Orte e seguire le indicazioni per Bassano in Teverina, situato a circa 20 km dall’uscita dell’autostrada.

Il viaggio da Roma a Bassano in Teverina è un’immersione nella storia e nella natura, un’occasione per scoprire uno dei tanti tesori nascosti della regione, dove il tempo sembra essersi fermato, preservando intatto il fascino di un’epoca lontana.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.