Top

Il borgo vicino a Cascia in Umbria dove vive la leggenda del mostro di Scheggino

Nel cuore della bellissima Umbria possiamo trovare decine di piccoli borghi di inestimabile bellezza e ricchezza storica, tra cui spicca Scheggino. Questo incantevole villaggio, avvolto dal paesaggio umbro e bagnato dalle acque del fiume Nera, offre ai suoi visitatori un tuffo in un passato favoloso oltre a regalare viste mozzafiato su una  natura ancora incontaminata, senza dimenticare i deliziosi piatti tipici umbri.

Storia di Scheggino

Scheggino, che la sua fondazione viene collocata nel XII secolo , sorge come fortezza medievale del Ducato di Spoleto. Le sue mura e il torrione, benché semidiroccati, narrano storie di assedi e un passato glorioso.

Questo borgo, posto strategicamente, fu ripetutamente bersaglio di invasioni, diventando teatro di accese lotte nel XVI secolo. La contesa tra gli Orsini, legati a Spoleto e alla fazione guelfa, e i Colonna, alleati dei ghibellini, infiammò il territorio.

Emblematica fu la resistenza durante l’assedio del 1522: in assenza degli uomini, impegnati nei campi, donne e giovani armatisi riuscirono a difendere Scheggino dagli attacchi dei castelli vicini, guidati da figure come Picozzo Brancaleoni e Petrone da Vallo.

Questi eventi testimoniano la resilienza di Scheggino, un borgo che ha saputo preservare la propria identità grazie al coraggio dei suoi abitanti. Il passato tumultuoso di Scheggino ne fa un simbolo di tenacia e di orgoglio storico per la comunità che continua a valorizzare il suo patrimonio culturale.

Cosa vedere a Scheggino

  • Il Borgo Medievale: un dedalo di viuzze e piazze che raccontano secoli di storia.
  • La Chiesa di San Nicola: un esempio di architettura sacra che custodisce preziose opere d’arte.
  • Il Parco del fiume Nera: per gli amanti della natura, offre scenari idilliaci e percorsi per il trekking.
  • Il museo del Tartufo: dedicato al pregiato tartufo nero, fiore all’occhiello della gastronomia locale.
  • Il Ponte delle Torri: un’impressionante costruzione che offre una vista mozzafiato sul fiume e sulle valli circostanti.

Cosa visitare nei dintorni di Scheggino

  • Spoleto: con il suo famoso Festival dei Due Mondi, è un centro di arte e cultura a pochi chilometri di distanza.
  • Cascata delle Marmore: una delle cascate artificiali più alte d’Europa, offre spettacoli naturali unici.
  • Norcia: noto per i suoi prodotti enogastronomici, come salumi e formaggi, e per la sua bellezza architettonica.
  • La Valnerina: una valle ricca di borghi suggestivi, percorsi naturalistici e attività outdoor.

Mappa di Scheggino

Il mostro di Scheggino

Nel 1997, Oddo Brunamonti, residente vicino a Scheggia, ebbe un insolito incontro nei boschi di Villamagna con una aboutumbriamagazine. Mentre cercava legna, notò un’ombra tra gli alberi e, pensando fosse un animale, tentò di allontanarsi in auto. Fu allora che un essere bipede, alto circa 1.80 metri, coperto di peli scuri e con grosse fauci, saltò fuori emettendo un urlo spaventoso.

Dopo aver raccontato l’accaduto ai familiari, Oddo segnalò l’incidente ai Carabinieri, i quali, nelle ricerche, trovarono peli scuri e un’impronta profonda con una struttura particolare, suggerendo che la creatura potesse pesare intorno ai 180 kg. Questo misterioso avvistamento rimane un’inquietante leggenda locale. (fonte aboutumbriamagazine)

Come arrivare a Scheggino da Foligno in auto

Da Foligno, Scheggino è facilmente raggiungibile in auto. Prendere la SS3 in direzione di Spoleto, poi seguire le indicazioni per la SS395 in direzione di Vallo di Nera/Scheggino. Il viaggio dura circa 30 minuti, attraversando un paesaggio umbro caratterizzato da colline, valli e borghi medievali.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.