Top

India da visitare: le 10 Meraviglie da non perdere assolutamente

L’India, con la sua vasta diversità culturale, paesaggistica e storica, offre innumerevoli esperienze uniche ai suoi visitatori. Dallo splendore architettonico agli esempi viventi di tradizioni millenarie, ecco le dieci attrazioni imperdibili di questo paese affascinante.

10 luoghi da non perdere in India

Varanasi

Varanasi, conosciuta anche come Benares o Kashi, è una delle città più antiche e spiritualmente significative dell’India, situata sulle sponde del fiume Gange nello stato dell’Uttar Pradesh. Questa città è un centro cruciale sia per l’induismo che per il buddismo e attrae milioni di pellegrini e visitatori da tutto il mondo ogni anno.

Storia e Significato Spirituale

Varanasi è considerata una delle sette città sacre dell’induismo. Secondo la tradizione, fu fondata dal dio Shiva, rendendola una delle città più importanti per i devoti di questa divinità. La città è anche un importante sito di pellegrinaggio per i buddisti, poiché il Buddha tenne il suo primo sermone a Sarnath, appena fuori Varanasi.

Il Taj Mahal

Situato ad Agra, il Taj Mahal non ha bisogno di presentazioni. Questo mausoleo in marmo bianco, costruito dall’Imperatore Shah Jahan in memoria della sua amata moglie, è una delle sette meraviglie del mondo moderno e simbolo universale dell’amore.

Il Forte di Jaipur

Il Forte di Jaipur, noto anche come Forte Amber o Amer, è una delle attrazioni turistiche più famose di Jaipur, nello stato del Rajasthan, India. Questo imponente forte è situato su una collina e si affaccia sul Lago Maota, offrendo una vista spettacolare sui dintorni. La sua costruzione iniziò nel 1592 sotto il regno di Raja Man Singh I, un generale dell’esercito dell’imperatore Mughal Akbar, e fu completato dai suoi successori nel corso dei secoli.

Architettura

Il Forte Amber è un esemplare straordinario dell’architettura Rajput, che fonde elementi Mughal e hindu. È costruito principalmente in arenaria rossa e marmo bianco, e la sua struttura si estende su quattro livelli ciascuno con un cortile proprio. Il forte è un labirinto di passaggi e scale che portano a varie piattaforme panoramiche e sale interne.

Le Backwaters del Kerala

I Backwaters del Kerala sono una rete serpeggiante di lagune, laghi, canali e fiumi paralleli alla costa del Mare Arabico nello stato del Kerala, in India. Questa vasta rete idrica si estende per circa 900 chilometri e offre uno spettacolo naturale unico, nonché un’immersione nella vita quotidiana e nelle tradizioni culturali della regione.

Caratteristiche Distintive

I backwaters sono caratterizzati da acque tranquille e sono circondati da una lussureggiante vegetazione tropicale, piantagioni di cocco, risaie e piccoli villaggi. Questo ecosistema acquatico supporta una varietà di flora e fauna, inclusi uccelli acquatici, pesci e piante acquatiche. La biodiversità e il tranquillo paesaggio rendono i backwaters una destinazione eccezionale per gli amanti della natura e coloro che cercano una fuga dalla frenesia della vita urbana.

I templi di Khajuraho

I templi di Khajuraho sono un insieme straordinario di monumenti medievali situati nello stato del Madhya Pradesh, in India, celebri in tutto il mondo per le loro sculture erotiche e la maestria architettonica. Costruiti tra il 950 e il 1050 circa dalla dinastia Chandela, questi templi sono riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e rappresentano uno dei più noti esempi di arte indiana.

Architettura

I templi di Khajuraho sono costruiti principalmente in arenaria e si dividono in tre complessi principali: il gruppo orientale, il gruppo occidentale e il gruppo meridionale. Originariamente, il sito comprendeva circa 85 templi, ma oggi ne rimangono solo 25. La loro architettura è caratterizzata da una piattaforma rialzata, una struttura composta da una sala d’ingresso (ardhamandapa), una sala principale (mandapa), un vestibolo (antarala) e il santuario interno (garbhagriha), coronato da una grande torre (shikhara).

Le spiagge di Goa

Conosciuta per il suo spirito bohémien e le rilassate spiagge, Goa è una tappa obbligata per chi cerca un mix di relax, divertimento e cultura portoghese-indiana.

Il Tempio del Sole di Konark

Il Tempio del Sole di Konark, situato nello stato di Odisha in India, è uno degli esempi più straordinari e celebrati di architettura templare indiana. Costruito nel XIII secolo dall’imperatore Narasimhadeva I della dinastia Ganga orientale, il tempio è dedicato al dio Surya, la divinità solare nell’induismo.

Architettura

La struttura del tempio è concepita per rappresentare il carro del dio Surya, tirato da sette magnifici cavalli e dotato di dodici coppie di ruote scolpite. Ogni ruota è finemente decorata e funge anche da simbolo solare, con intagli che rappresentano le varie stagioni e i mesi lunari. Queste ruote sono talmente dettagliate che possono essere interpretate come un tipo di orologio solare antico.

Il tempio stesso è costruito in forma di gigantesco carro, con enormi ruote scolpite nella pietra che ornano i lati della struttura, conferendogli un aspetto dinamico e impressionante. I cavalli, che sembrano avanzare vigorosamente, aggiungono un senso di movimento e potenza alla struttura complessiva.

Le piantagioni di tè di Darjeeling

Le vaste e nebbiose piantagioni di tè di Darjeeling offrono panorami mozzafiato e la possibilità di degustare alcuni dei migliori tè neri al mondo.

Il Parco Nazionale di Ranthambore

Sei appassionato di fauna selvatica? Il Parco Nazionale di Ranthambore è il luogo ideale per avvistare il raro e maestoso tigre del Bengala nel suo habitat naturale.

Mumbai

La città che non dorme mai, Mumbai è il cuore pulsante dell’India moderna. Da Bollywood alla Gateway of India, dai mercati locali ai ristoranti di classe mondiale, Mumbai offre un mix vibrante di vecchio e nuovo.

Consigli per un viaggio in India con bambini

Viaggiare in India con bambini può essere un’avventura entusiasmante e arricchente, ma richiede anche alcune precauzioni speciali per assicurarsi che il viaggio sia sicuro e piacevole per tutti. Ecco un elenco di attenzioni particolari da considerare prima di programmare un viaggio in questo paese magnifico ma così diverso dal nostro stile di vita.

  • Vaccinazioni e Medicinali: assicurati che tutti i vaccini siano aggiornati, inclusi quelli specifici per malattie comuni in India come l’epatite A e la febbre tifoide. Porta con te una scorta di medicinali di base, compresi quelli per disturbi di stomaco, febbre, raffreddore e disidratazione.
  • Acqua e Cibo: utilizza solo acqua imbottigliata sigillata per bere e lavare i denti, evitando l’acqua del rubinetto che può causare disturbi intestinali. Sii prudente anche con il cibo di strada; preferisci ristoranti puliti e affidabili, specialmente per i bambini.
  • Protezione dal Sole e dal Caldo: l’India può essere estremamente calda, soprattutto durante l’estate. Assicurati di portare e usare regolarmente cappelli, occhiali da sole, crema solare e abbigliamento leggero ma coprente per proteggere i bambini dal sole.
  • Sicurezza Stradale: il traffico in India può essere caotico e le regole stradali sono spesso ignorate. Insegna ai bambini a stare sempre attenti quando attraversano le strade e, quando possibile, utilizza trasporti sicuri e affidabili.
  • Igiene: inculca l’importanza dell’igiene delle mani, soprattutto prima di mangiare e dopo aver visitato luoghi pubblici. Porta con te gel igienizzante per le mani e fazzoletti umidificati per pulire mani e superfici quando l’acqua non è disponibile.
  • Insetti e Zanzare: l’India ha un alto rischio di malattie trasmesse da insetti, come la malaria e la dengue. Utilizza repellenti per insetti, indossa abiti che coprono braccia e gambe durante le ore serali e notturne e, se necessario, dormi sotto una zanzariera.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.