Top

Le biblioteche più belle del mondo: un viaggio straordinario tra cultura e fantasia

In un mondo dove ogni strada può condurre a una nuova scoperta, esiste un viaggio speciale, tracciato non sulle mappe geografiche, ma sulle pagine della storia e della cultura. Questo viaggio è destinato agli amanti dei libri, agli esploratori dell’architettura, e a coloro che amano posti affascinanti e ricchi di cultura e storia.

Un viaggio tra le biblioteche più belle del mondo

Immaginate di iniziare questo percorso a Dublino, all’interno delle antiche mura della Biblioteca del Trinity College, dove il tempo sembra fermarsi tra gli scaffali polverosi e i manoscritti millenari. Qui, il Libro di Kells, una meraviglia illustrata dell’800 d.C., attende di rivelare i suoi segreti.

Poi, lasciandovi alle spalle i verdi paesaggi irlandesi, vi ritroverete a calpestare i pavimenti in legno della Biblioteca Abbaziale di Sant Gallen in Svizzera, un santuario dell’arte barocca dove ogni libro racconta una storia antica di secoli.

Attraversando il Mediterraneo, l’odierna Biblioteca di Alexandria in Egitto si erge come un faro di rinascita culturale, un tributo alla storica biblioteca perduta, che un tempo custodiva il sapere del mondo antico.

Dall’Africa al cuore pulsante dell’America Latina, la Biblioteca Vasconcelos a Città del Messico vi aspetta con la sua struttura futuristica, un labirinto di libri sospesi nel tempo e nello spazio.

E infine, nel nord gelido dell‘Europa, la Biblioteca Reale Danese a Copenaghen, conosciuta come Il Diamante Nero, brilla come un gioiello dell’architettura contemporanea, un ponte tra passato e futuro.

Scopriamole una a una!

Trinity College a Dublino (Irlanda)

Nel cuore di Dublino, si trova la celebre Biblioteca del Trinity College, famosa per ospitare il Libro di Kells, un manoscritto illustrato risalente all’800 d.C. Questa biblioteca, fondata nel 1592, è un capolavoro architettonico, con la sua lunga sala principale, la Long Room, che sembra uscita da un romanzo fantasy.
Con le sue volte in legno e gli scaffali che custodiscono oltre 200.000 libri antichi, offre una vista mozzafiato e un’atmosfera da viaggio nel tempo.

Biblioteca dell’Abbazia di San Gallo (Svizzera)

In Svizzera, la Biblioteca Abbaziale di Sant Gallen è un gioiello patrimonio dell’UNESCO. Questo santuario del sapere, risalente all’8° secolo, è uno dei più antichi del genere, con una collezione che comprende manoscritti risalenti a prima del 1000 d.C.
L’interno è un trionfo di arte barocca, con affreschi sontuosi e scaffalature intagliate che rendono ogni visita un’esperienza indimenticabile.

Biblioteca di Alessandria (Egitto)

La Biblioteca di Alexandria in Egitto, ricostruzione moderna dell’antica biblioteca distrutta, è un simbolo di rinascita culturale. Il suo design contemporaneo, caratterizzato da un enorme disco inclinato, simboleggia il sole che sorge sul Mediterraneo.
Al suo interno, oltre a milioni di libri, ospita musei, gallerie d’arte e un planetario, rendendola un centro culturale poliedrico.

Biblioteca Vasconcelos (Messico)

A Città del Messico, la Biblioteca Vasconcelos è un esempio di architettura futuristica. Inaugurata nel 2006, è soprannominata la “mega biblioteca” per le sue dimensioni imponenti. Al suo interno, una struttura di scaffalature sospese crea un’illusione ottica sorprendente, un labirinto di libri che sfida la gravità.

La biblioteca reale danese, il diamante nero (Danimarca)

A Copenaghen, la Biblioteca Reale Danese, nota come Il Diamante Nero, è un esempio di design moderno. Il suo esterno in vetro nero riflette l’acqua del porto, mentre all’interno, l’architettura contemporanea si fonde con collezioni storiche, offrendo un mix perfetto di passato e futuro

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.