Top

L’eremo quasi inaccessibile in Abruzzo: per entrare sarete costretti a farlo

Se amate le sfide impossibili e l’escursioni avventurose, non potete perdervi questo eremo in Abruzzo: pensate che per accedere dovrete strisciare attraverso pareti di roccia accanto ad uno strapiombo mozzafiato. Sarete così coraggiosi da affrontarlo? L’esperienza è davvero incredibile e viverla sarà davvero emozionante.

Siamo in Abruzzo, una di quelle regioni troppo spesso considerate di serie B per la presunta mancanza, o scarsità, di luoghi da visitare: a differenza del pensiero comune, con una piccola ricerca, questa regione offre molto ai visitatori che avranno la pazienza e la capacità di cercare tra le tante esperienze proposte da questa terra.

L’Eremo di San Giovanni all’Orfento in Abruzzo

Uno dei fiori all’occhiello dell’Abruzzo è sicuramente il Parco Nazionale della Maiella, parco nel quale potremo trovare tra le tante cose anche un magnifico Eremo che deve la sua popolarità non solo allo spettacolo mozzafiato che offre durante la sua visita, ma anche per il modo richiesto per raggiungerlo.

Stiamo parlando dell’Eremo di San Giovanni all’Orfento, eremo che vi obbligherà ad accedere al suo interno solo se sarete in grado di strisciare a terra attraverso le sue pareti rocciose.

Un eremo in Abruzzo da visitare strisciando

(foto via tripadvisor.it)

Visitare questo eremo non è da tutti: la sua posizione costringe i coraggiosi visitatori ad accedere non solo strisciando, ma saranno costretti anche ad affrontare le vertigini visto che l’eremo si trova a strapiombo.

Situato nel Comune di Caramanico Terme, l’eremo fu costruito all’interno di una grotta nella Valle dell’ Orfento: a rendere famoso questo luogo fu il celebre Celestino V, il Papa del Gran Rifiuto, conosciuto anche con il nome di Pietro da Morrone.
Accompagnato da due discepoli, Celestino V usò questo eremo come dimora per immergersi nella preghiera a contatto con madre natura e con tutto il creato che, in questo luogo, regalava un silenzio magico, silenzio che ancora oggi può essere udito.

Tutto intorno all’eremo potrete godere di una vista mozzafiato, un panorama stupendo offerto dalla Valle che circonda l’Eremo.

Un Eremo esclusivo

Come già detto l‘accesso all’ingresso dell’Eremo era ed è possibile esclusivamente strisciando sulla pancia, attraversando un passaggio sospeso nella roccia: il passaggio, che sembra essere naturale, sembra quasi sia fatto apposta per impedirne l’accesso ai non “degni”, rendendo questo posto ancor più magico.

Se invece non volete avventurarvi in tutto questo, niente paura: potrete sempre ammirarlo dal basso senza mettere alla prova il proprio coraggio

A differenza del credere comune, anche l’Abruzzo regala luoghi bellissimo da visitare: lasciatevi stupire dalla natura e dai tanti luoghi nascosti che questa regione offre e non ve ne pentirete.

(Foto di copertina via Wikipedia di Fernando Blasioli)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.