Top

Nell’Abbazia vicino Treviso dove fu scritto il Galateo dall’arcivescovo scrittore

L’Abbazia di Sant’Eustachio, situata nelle vicinanze di Vicenza, è una perla di storia e arte poco conosciuta che offre un’affascinante finestra sul passato religioso e culturale della regione. Immersa in un paesaggio sereno, questa abbazia attira coloro che sono interessati alla storia sacra, all’architettura e alla tranquillità spirituale.

Storia dell’Abbazia di Sant’Eustachio

Fondata nel XII secolo, l’Abbazia di Sant’Eustachio fu inizialmente un importante centro per la comunità monastica locale che seguiva la regola benedettina.

Attraverso i secoli, l’abbazia ha visto periodi di grande prosperità e anche di declino, sopravvivendo a eventi storici come invasioni, riforme religiose e cambiamenti politici.

Restaurata accuratamente in epoca recente, oggi rappresenta un esempio significativo dell’architettura religiosa medievale e un attivo centro di spiritualità.

Cosa vedere nell’Abbazia di Sant’Eustachio

  • La Torre: salite la torre dell’Abbazia per godere di una vista panoramica sulla pianura circostante, un punto perfetto per ammirare il paesaggio e scattare foto mozzafiato.
  • I Chiostri: esplora i chiostri dell’Abbazia, dove potrete immergervi nell’atmosfera meditativa e storica del complesso. Questi spazi erano tradizionalmente utilizzati dai monaci per la preghiera e la meditazione.
  • Le Navate: cammina tra ciò che resta delle navate della chiesa abbaziale, testimoni delle molteplici fasi storiche e architettoniche dell’edificio.
  • La Colonna sul Prato: visita la colonna situata sul prato antistante l’Abbazia, un punto di partenza per vari sentieri che si snodano attorno al complesso.
  • Sentiero tra la Pineta: segui il sentiero che passa attraverso una pineta, offrendo un percorso ombreggiato e tranquillo, ideale per una passeggiata rilassante.
  • Strada Bianca e Vigneto: percorri la strada bianca che costeggia il vigneto dell’Abbazia, un luogo incantevole per apprezzare il paesaggio rurale e la natura.
  • Muro di Cinta: cammina lungo il muro di cinta sul lato nord dell’Abbazia, un percorso che offre una nuova prospettiva sull’imponente struttura dell’edificio.

Cosa vedere vicino all’Abbazia di Sant’Eustachio

  • Vicenza: scopri i tesori architettonici di Vicenza, città del Palladio, patrimonio dell’UNESCO.
  • Villa La Rotonda: visita questa famosa villa palladiana, un capolavoro dell’architettura rinascimentale.
  • Parco Regionale dei Colli Berici: luogo ideale per escursioni a piedi o in bicicletta, con panorami mozzafiato e sentieri ben tenuti.
  • Museo del Risorgimento e della Resistenza: un’immersione nella storia italiana moderna, situato a Vicenza.
  • Teatro Olimpico: ammira questo storico teatro progettato da Andrea Palladio nel XVI secolo.

Curiosità dell’Abbazia di Sant’Eustachio

Una curiosità affascinante riguardante l’Abbazia di Sant’Eustachio è legata alla presenza di Giovanni Della Casa, che vi trovò rifugio tra il 1551 e il 1555. Notabile letterato e arcivescovo,
Della Casa è celebre per il suo “Galateo ovvero de’ costumi“, un trattato che ha impostato le regole del buon comportamento che in gran parte sono ancora riconosciute oggi. Nel suo scritto, egli delineò le norme per una corretta etichetta a tavola, in società e durante le cerimonie, offrendo un vivido ritratto delle usanze della sua epoca.
Il Galateo, scritto proprio durante il suo soggiorno nell’abbazia, non solo influenzò il comportamento sociale del suo tempo ma continua a essere un punto di riferimento nel campo delle buone maniere.

Questa opera, frutto del suo ritiro presso l’Abbazia di Sant’Eustachio, riflette l’importanza culturale e spirituale del luogo, che ha ospitato figure di spicco contribuendo significativamente al patrimonio culturale italiano

Mappa dell’Abbazia di Sant’Eustachio

Come arrivare all’Abbazia di Sant’Eustachio in auto partendo da Vicenza

Per raggiungere l’Abbazia di Sant’Eustachio da Vicenza, prendi la SS247 in direzione sud verso Montegalda. Continua su questa strada seguendo le indicazioni per l’abbazia, che si trova a circa 25 chilometri dal centro di Vicenza. Il viaggio in auto dura circa 30 minuti.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.