Top

Pasqua a Roma cosa fare: 5 cose da non perdere

La Pasqua a Roma è un’esperienza che combina spiritualità, storia e cultura in un contesto unico al mondo. La Città Eterna, con le sue basiliche capaci di superare secoli di storia, i suoi monumenti e le sue tradizioni che si perdono nella notte dei tempi, offre ai visitatori una varietà di esperienze indimenticabili. Ecco cinque attività imperdibili per chi decide di trascorrere questo periodo speciale a Roma.

5 cose da fare a Roma durante Pasqua

1. Assistere alla Messa di Pasqua in Piazza San Pietro

Partecipare alla Messa di Pasqua presieduta dal Papa in Piazza San Pietro è un’esperienza che rimane impressa nel cuore. L’atmosfera spirituale, unita alla maestosità dell’architettura vaticana, crea un momento di profonda comunione.
Si consiglia di arrivare presto per superare i controlli di sicurezza e trovare un buon posto.

2. Via Crucis al Colosseo

La sera del Venerdì Santo, il tradizionale rito della Via Crucis si svolge al Colosseo, un evento che attira fedeli e turisti da tutto il mondo. La processione è guidata dal Papa e ripercorre le stazioni della croce, illuminando l’antico anfiteatro con torce e preghiere. Un momento di riflessione intenso, arricchito dalla storia millenaria del luogo.

3. Scoprire le “Sette Chiese”

Un’antica tradizione romana invita i fedeli a visitare sette chiese durante la Settimana Santa. Questo pellegrinaggio può essere un modo unico per esplorare alcuni dei luoghi di culto più significativi di Roma: ogni chiesa racconta una parte della storia della città e della cristianità.

  1. San Pietro in Vaticano: La più grande delle basiliche papali, nota per la sua imponente cupola progettata da Michelangelo, è il cuore della cristianità e un punto di partenza simbolico per il pellegrinaggio.
  2. San Giovanni in Laterano: La Cattedrale di Roma, considerata la madre di tutte le chiese nel mondo cattolico, è la sede ufficiale del Papa come Vescovo di Roma.
  3. Santa Maria Maggiore: Una delle quattro basiliche papali di Roma, famosa per i suoi splendidi mosaici che risalgono all’epoca paleocristiana e per conservare reliquie legate alla natività di Gesù.
  4. San Paolo Fuori le Mura: Un’altra basilica papale, costruita sopra la tomba di San Paolo, è nota per il suo imponente portico e il meraviglioso chiostro del IX secolo.
  5. San Lorenzo Fuori le Mura: Una basilica dedicata a San Lorenzo, diacono e martire, che combina elementi architettonici paleocristiani, bizantini e medievali.
  6. Santa Croce in Gerusalemme: Fondata per custodire le reliquie della Passione di Cristo portate a Roma da Sant’Elena, contiene al suo interno terra proveniente dal Golgota.
  7. San Sebastiano Fuori le Mura: Originariamente dedicata ai martiri, questa chiesa è nota per le sue catacombe, luogo di sepoltura dei primi cristiani e dei martiri, incluso San Sebastiano.

4. Esplorare i mercati pasquali e le dolcezze tipiche

La Pasqua romana è anche sinonimo di gastronomia. Visitare i mercati pasquali sparsi per la città offre l’occasione per assaggiare le specialità locali, come la colomba pasquale, l’agnello, i carciofi alla giudia e i dolci tipici come la pastiera. Trastevere e Campo de’ Fiori sono due luoghi imperdibili per immergersi nelle tradizioni culinarie romane.

5. Ammirare la Roma “fiorita”

La Pasqua coincide con l’esplosione della primavera romana. Passeggiare nei parchi della città, come Villa Borghese o il Giardino degli Aranci, regala viste spettacolari su Roma tra alberi in fiore e panorami mozzafiato.
Non perdete l’occasione di fare una foto ricordo con lo sfondo del Cupolone da uno dei tanti belvedere della città.Pasqua a Roma cosa fare: 5 cose da non perdere

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.