Top

Un borgo vicino a Tivoli dove San Benedetto da Norcia iniziò ad essere un eremita

Il Lazio, regione centrale dell’Italia, è noto per la sua ricca storia, paesaggi mozzafiato e, naturalmente, per essere la casa di Roma, la città eterna. Tuttavia, al di là della sua capitale, il Lazio custodisce borghi di inestimabile bellezza e fascino storico, tra cui spicca Subiaco. Questo borgo, annidato tra le montagne dei Monti Simbruini, offre un rifugio incantevole lontano dal trambusto della vita moderna, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato.

Storia del borgo di Subiaco

Subiaco vanta una storia millenaria, il cui inizio può essere tracciato fino all’epoca romana, quando l’imperatore Nerone costruì la sua villa in questa località. Il nome Subiaco deriva dal latino “Sublaqueum“, riferendosi ai laghi artificiali creati dalla diga dell’Aniene per il piacere dell’imperatore.
Tuttavia, è nel V secolo che Subiaco entra nella storia grazie a San Benedetto da Norcia, che scelse queste grotte per iniziare la sua vita eremitica, fondando successivamente dodici monasteri, tra cui il famoso Monastero di San Benedetto e il Monastero di Santa Scolastica.

Cosa vedere nel borgo di Subiaco

Il Monastero di San Benedetto

Situato sulla roccia sovrastante Subiaco, il Monastero di San Benedetto è un sito di incommensurabile valore spirituale e storico. Fondato dal santo nel V secolo, il monastero è noto per la Sacra Speco, una grotta dove San Benedetto visse come eremita prima di fondare l’ordine benedettino. All’interno, i visitatori possono ammirare affreschi medievali di straordinaria bellezza che narrano la vita del santo e le origini del monachesimo in Occidente.

Il Monastero di Santa Scolastica

Meno di un chilometro distante dal Monastero di San Benedetto, Santa Scolastica rappresenta il più antico dei monasteri benedettini ancora attivi. Fondato nel VI secolo, ha subito numerose ricostruzioni, ma conserva ancora parti delle sue strutture originali, tra cui il chiostro romanico e la torre dell’abbazia. La biblioteca del monastero, ricca di manoscritti antichi, è una delle più importanti d’Italia.

La Rocca Abbaziale

Dominando il paesaggio di Subiaco, la Rocca Abbaziale è un’imponente fortezza risalente al X secolo. Edificata per volere degli abati benedettini per proteggere il borgo e i monasteri, la rocca ha subito numerosi rimaneggiamenti nel corso dei secoli. Dalle sue mura, i visitatori possono godere di una vista panoramica mozzafiato sul borgo e sulla valle circostante.

Il Ponte di San Francesco

Questo antico ponte in pietra, che attraversa il fiume Aniene, è un esempio meraviglioso di ingegneria medievale. Costruito nel XIV secolo, collega il centro storico di Subiaco con l’altra sponda del fiume, conducendo verso il convento francescano. Il ponte è anche un punto perfetto per scattare fotografie suggestive del paesaggio fluviale.

Il centro storico

Passeggiando per il centro storico di Subiaco, si viene trasportati indietro nel tempo. Le strade strette, le case in pietra con i loro portali antichi e le piccole piazze creano un’atmosfera di altri tempi. Numerosi sono i caffè, le botteghe artigiane e i ristorantini dove è possibile assaggiare le specialità locali.

Cosa visitare vicino a Subiaco

  • Le Grotte dell’Arciprete: A pochi chilometri da Subiaco, queste grotte offrono un esempio affascinante di fenomeni carsici. La leggenda narra che siano state il rifugio di un eremita noto come l’Arciprete. Oggi, sono meta per escursionisti e amanti della speleologia, che vengono attratti dalla bellezza naturale e dal mistero che le circonda.
  • Il Lago di San Benedetto: Questo piccolo ma incantevole lago è il luogo ideale per una gita fuori porta all’insegna del relax e del contatto con la natura. Circondato da fitti boschi, il lago offre possibilità di picnic e passeggiate nei sentieri circostanti, dove è possibile godere della tranquillità e della bellezza del paesaggio.
  • I Monti Simbruini: Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini si estende nei territori circostanti Subiaco, offrendo un paradiso per escursionisti, fotografi e amanti della natura. Questa area protetta è caratterizzata da vette maestose, valli profonde e una biodiversità ricca, con sentieri che si snodano tra boschi, sorgenti e rifugi montani.
  • La Cascata di Trevi nel Lazio: Situata nei pressi del confine tra Lazio e Abruzzo, questa cascata è una delle meraviglie naturali meno conosciute della zona. L’acqua scroscia giù da un’altezza di circa 80 metri, creando uno spettacolo naturale di rara bellezza. La cascata è facilmente accessibile e rappresenta una meta perfetta per una fresca sosta estiva.
  • Il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini: Esplorare questo parco significa immergersi in uno degli ecosistemi più preziosi e variegati del Lazio. Con i suoi paesaggi mozzafiato, il parco offre innumerevoli attività all’aria aperta, dal trekking al birdwatching, rendendolo un luogo ideale per chi cerca avventura e relax nella natura.

Come arrivare a Subiaco in auto partendo da Roma

Partire da Roma per raggiungere Subiaco è un viaggio che offre splendidi panorami del paesaggio laziale. Dalla capitale, prendere l’autostrada A24 in direzione di Tivoli/L’Aquila, uscire a Tivoli e seguire le indicazioni per Subiaco lungo la strada statale 5. Il percorso si snoda attraverso le colline e le montagne del Lazio, offrendo scorci indimenticabili fino ad arrivare nel cuore di Subiaco.

Subiaco rappresenta una destinazione imperdibile per chi desidera scoprire le meraviglie nascoste del Lazio. Con la sua ricca storia, i monumenti antichi e la natura incontaminata che lo circonda, Subiaco offre un’esperienza di viaggio unica, che coniuga cultura, spiritualità e avventura.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.