Top

Un borgo al confine con la Svizzera dove vivere un palio alternativo

Al confine con la svizzera, nel nord della Lombardia, sorge il piccolo borgo di Tirano, un luogo di vera pace dove rilassarsi tra splendidi panorami, una deliziosa cucina locale e un bellissimo trenino che vi porterà dritti oltre le Alpi! Scopriamo insieme le meraviglie di questa località.

Storia di Tirano

Questo borgo vanta origini preistoriche con reperti risalenti al XVIII secolo a.C. Divenuto un importante insediamento durante l’epoca romana, subì un duro colpo nel 293 a.C. durante la Terza guerra sannitica, quando il console romano Papirio Cursore fu sconfitto cercando di conquistarla.
Dopo la caduta dell’Impero Romano, passò sotto il controllo dei Longobardi e poi della Diocesi di Como, consolidando la sua posizione strategica per il controllo di vie cruciali verso l’Engadina e altre regioni.

Medioevo e Tirano

Durante il Medioevo, la città fu teatro di lotte tra guelfi e ghibellini, influenzate dalle rivalità tra Como e Milano. Sotto i Visconti e gli Sforza, Tirano fu fortificata contro le incursioni svizzere.
Tuttavia, nel 1487, i Grigioni saccheggiarono la città, spingendo Ludovico il Moro a rafforzare ulteriormente le sue difese. Un momento cruciale fu l’apparizione della Madonna nel 1504, che portò alla costruzione di un santuario divenuto simbolo del cattolicesimo contro la riforma protestante.

Tirano nel XIX secolo

Nel XIX secolo, dopo un periodo sotto il controllo francese e svizzero, Napoleone Bonaparte annetté Tirano alla Repubblica Cisalpina. Successivamente, sotto il dominio austriaco, la città beneficiò di miglioramenti infrastrutturali che ne accrebbero il ruolo commerciale. Nel 1859, Tirano fu integrata nel Regno d’Italia, consolidando la sua integrazione nella storia italiana e mantenendo una forte identità culturale e storica.

Cosa vedere a Tirano

  • Santuario della Madonna di Tirano: questo splendido santuario venne realizzato agli inizi del 1500, quando avvenne qui il miracolo dell’apparizione della Madonna. Al suo interno potrete ammirare anche un meraviglioso organo.
  • Palazzo Salis: è uno dei palazzi storici più importanti della Valtellina, uno splendido palazzo in stile tardo cinquecentesco e vasti giardini all’italiana.
  • Le tre porte: sono questi i tre varchi di ingresso storici alla città, risalenti all’epoca medievale.
  • Palazzo Lambertenghi: ex dimora nobiliare, è stato trasformato in una casa museo.

Cosa vedere nei dintorni di Tirano

  • Viaggio a bordo del trenino rosso: il celebre trenino rosso del Bernina parte proprio da qui. Il trenino patrimonio dell’UNESCO vi condurrà da qui fino alla splendida St. Moritz in Svizzera.
  • Parco delle incisioni rupestri: questo parco sorge a Grosio e ospita la rupe magna, l’incisione rupestre più importante rinvenuta in questa zona.
  • Villa Visconti Venosta: Questa splendida dimora nobile sorge nel comune di Grosio, e vanta anche un enorme parco ottocentesco oggi diventato pubblico.

Mappa di Tirano

Come arrivare da Sondrio a Tirano

Per arrivare da Sondrio a Tirano impiegherete circa 40 minuti in auto tramite la strada statale dello Stelvio, oppure lo stesso tempo con il treno regionale.

Curiosità su Tirano

A Tirano si tiene ogni anno un grande palio, ma il nome non vi deve trarre in inganno, perchè qui non corre nessun cavallo. Tutti i cittadini vengono invece coinvolti in giornate allegre dedicate allo sport e a giochi collettivi.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.