Castell’Arquato, situato nel cuore dell’Emilia-Romagna, vicino a Piacenza, è un borgo medievale che incanta visitatori da tutto il mondo con la sua bellezza senza tempo. In questo articolo, ti guiderò alla scoperta di Castell’Arquato, svelandoti i segreti di questo angolo di storia medievale perfettamente conservato.

Storia di Castell’Arquato

Dalle profondità del mare alla luce della storia

Non tutti sanno che, in epoca pliocenica, l’area su cui oggi si erge Castell’Arquato era sommersa dalle acque di un antico mare. Questo passato marino ci è stato rivelato grazie ai numerosi reperti fossili ritrovati, appartenenti al periodo Piacenziano, che hanno dato il loro nome proprio alla città e alla provincia di Piacenza.

Incroci di civiltà

La posizione strategica di Castell’Arquato ha attirato l’attenzione di diverse popolazioni: Liguri e Gallo-Celtiche prima, Romani poi, che qui fondarono un castrum militare, testimoniando l’importanza del controllo di queste terre fin dall’antichità. La leggenda vuole che il nome Castell’Arquato derivi dal valoroso cavaliere romano Caio Torquato, ma più verosimilmente la sua origine è da ricercarsi nella forma del primo insediamento.

L’Alba del Medioevo

Il Medioevo vide Castell’Arquato crescere lungo la via dei monasteri, un importante asse di collegamento spirituale e commerciale. Documenti antichi, a partire da un atto di vendita dell’anno 760, menzionano il borgo, inaugurando una storia ricca di sviluppi, tra cui la costruzione di una pieve dedicata alla gran Madre di Dio e di un castello quadrato.

Dai Vescovi ai Signori

Dal dominio vescovile al controllo di nobili famiglie, Castell’Arquato ha attraversato periodi di notevole autonomia e sviluppo. La figura del podestà, l’assedio di Oberto II Pallavicino, e l’importante ruolo di Alberto Scotti nel conferire al borgo una gestione comunale autonoma, sottolineano l’importanza strategica e politica di Castell’Arquato nel corso dei secoli.

L’era dei Visconti e la libertà conquistata

L’ingresso della famiglia Visconti nel panorama arquatese segnò l’inizio di un’era di prosperità, con l’ottenimento di “grazie speciali” che garantirono al borgo una certa autonomia da Piacenza. La costruzione della rocca e le successive lotte per il controllo del territorio dimostrano la continua aspirazione alla libertà e all’autogoverno di Castell’Arquato.

Un marchesato sotto gli Sforza

L’ascesa al potere di figure come Niccolò Piccinino e, successivamente, dei Visconti e degli Sforza, trasformò Castell’Arquato in un feudo regio e poi in un marchesato, evidenziando l’importanza del borgo nel gioco politico regionale e nazionale.

Cosa vedere a Castell’Arquato

La Rocca Viscontea

Visita guidata alla rocca viscontea

La Rocca Viscontea, eretta nel XIV secolo, è uno dei simboli di Castell’Arquato. Una visita guidata ti permetterà di esplorare le sale medievali, le torri da cui ammirare il paesaggio circostante e di immergerti nelle leggende che avvolgono questo luogo storico.

Il borgo medievale

Passeggiata nel cuore medievale di Castell’Arquato

Passeggiando per le strade acciottolate del borgo, ti sembrerà di essere tornato indietro nel tempo. Ogni angolo, da Piazza Municipio alla chiesa collegiata di Santa Maria, offre uno scorcio unico sulla vita medievale, rendendo la tua visita un’esperienza indimenticabile.

Museo Geologico

Un viaggio nel tempo al Museo Geologico

Per gli appassionati di scienze naturali, il Museo Geologico offre una collezione eccezionale di fossili e minerali che raccontano la storia geologica di questa regione. Una tappa obbligata per comprendere le origini di Castell’Arquato.

Come arrivare a Castell’Arquato da Piacenza

  1. Dirigiti verso la Strada Statale 9 (SS9): Dal centro di Piacenza, orientati per prendere la Strada Statale 9, conosciuta anche come Via Emilia, che si dirige verso ovest in direzione di Fiorenzuola d’Arda. Questa strada è una delle arterie principali che attraversano l’Emilia-Romagna.
  2. Cambia su Strada Provinciale 462 (SP462): Dopo aver percorso circa 20 chilometri sulla SS9, arriverai nei pressi di Fiorenzuola d’Arda. Qui, troverai le indicazioni per svoltare sulla Strada Provinciale 462, marcata come SP462, che ti porterà direttamente a Castell’Arquato.
  3. Segui le indicazioni per Castell’Arquato: Una volta imboccata la SP462, continua a seguire le chiare indicazioni stradali per Castell’Arquato. Il percorso è diretto e ti condurrà attraverso il suggestivo paesaggio della Val d’Arda per circa 14 chilometri fino alla tua destinazione.
  4. Arrivo a Castell’Arquato: Mantenendo la direzione sulla SP462, ti troverai ad avvicinarti a Castell’Arquato. Il borgo si erge su una collina, rendendolo visibile da lontano con le sue caratteristiche mura medievali e la distintiva

Visite guidate a Castell’Arquato

Esplorare il borgo di Castell’Arquato attraverso le visite guidate è un’esperienza affascinante che permette di immergersi completamente nella storia e nelle bellezze di questo gioiello medievale. Se sei un appassionato di cultura e storia o semplicemente un curioso in cerca di nuove avventure, ecco come puoi prenotare e goderti al meglio queste esperienze.

Visite guidate individuali

Ogni domenica e nei giorni festivi, durante i mesi più caldi da marzo a ottobre, Castell’Arquato si anima con visite guidate pensate appositamente per i visitatori individuali o le piccole famiglie che desiderano scoprire il borgo e i suoi monumenti più significativi. Queste visite offrono l’opportunità unica di esplorare il borgo sotto la guida di esperti conoscitori del luogo, che sveleranno i segreti e le storie che hanno reso Castell’Arquato famoso in tutto il mondo. Da notare che durante i mesi invernali, da novembre a febbraio, le visite sono sospese, ma tenete d’occhio il calendario per eventi speciali e visite a tema che possono arricchire il vostro inverno.

Le visite riprenderanno il 3 marzo 2024 e continueranno fino al 1° novembre, offrendovi ampie opportunità per pianificare la vostra visita.

Per scuole e associazioni

Se stai organizzando una gita per una scuola, un’associazione o tramite un’agenzia di viaggio, Castell’Arquato ha molto da offrire. Le nostre guide turistiche professioniste sono pronte a creare un’esperienza su misura per il tuo gruppo, disponibile tutto l’anno, in qualsiasi giorno della settimana. Per prenotazioni o per discutere le tue esigenze specifiche, non esitare a contattarci al numero 0523 803215, attivo dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 17:00, o inviaci una email a [email protected].

Scopri anche le nostre proposte di pacchetti turistici per ispirarti nella creazione del tuo viaggio ideale a Castell’Arquato e nella Val d’Arda.

Laboratori Didattici per le Scuole

Per rendere l’apprendimento ancora più divertente e interattivo, offriamo una vasta gamma di laboratori didattici e attività per studenti di ogni età. Dai tornei medievali alla caccia al tesoro nel borgo, fino alle escursioni alla ricerca di fossili, ci sono opzioni per tutti, garantendo un’esperienza educativa ma allo stesso tempo entusiasmante. Siamo convinti che sia gli studenti più piccoli che quelli più grandi porteranno a casa ricordi indimenticabili.