Top
Calabria

Un borgo in Calabria tra oriente e medioevo: viaggio in uno dei borghi più belli d’Italia

Scopri l’antico fascino di Altomonte, un borgo medioevale situato sulle affascinanti colline che sovrastano la piana di Sibari. Tra storia millenaria, paesaggi mozzafiato e tradizioni autentiche, questo luogo incanterà ogni visitatore in cerca di autenticità e bellezza.

Immerso tra i panorami suggestivi delle colline della Calabria settentrionale, Altomonte si distingue come un gioiello dal ricco patrimonio storico e culturale. Con le sue strade lastricate, le antiche mura e i suoi palazzi storici, questo borgo medievale offre un viaggio indimenticabile nel passato, consentendo ai visitatori di immergersi nella bellezza e nell’autenticità del territorio calabrese. Esploriamo insieme cosa rende Altomonte così speciale e cosa c’è da scoprire in questo affascinante angolo d’Italia.

La storia di Altomonte

Altomonte, nota per la sua storia profonda e diversificata, ha subito molteplici trasformazioni di nome e funzione a partire dall’epoca romana. Il toponimo originale, Balbia, deriva dal fenicio Baal, indicando le sue antiche connessioni con il mondo romano, dove era rinomata per i suoi vini pregiati, citati da Plinio il Vecchio.

Evoluzione storica

Nel 1065, il nome cambiò in Brahalla o Brakhalla, influenzato dall’arabo e significante “benedizione di Dio”. Successivamente, nel 1337, divenne Altoflumen, “Alto fiume”, e infine, tra il 1343 e il 1345, il nome fu cambiato in Altomonte per volere della Regina Giovanna I.

Durante il IX e X secolo, l’insediamento fu spostato più in alto per sfuggire alle incursioni saracene. I Normanni nel 1052 espansero la città, costruendo strutture significative come la chiesa di Santa Maria de’ Franchis e un castello. Nel XIV secolo, sotto Filippo Sangineto, Altomonte vide la costruzione della chiesa della Consolazione, impreziosita da opere d’arte toscane.

Cambi di dominio e impatto culturale

Dopo l’estinzione dei Sangineto, i Sanseverino presero il controllo nel 1381, promuovendo l’arrivo dei Domenicani e sostegno alle arti fino agli inizi dell’Ottocento. Altomonte divenne anche un centro di riforma religiosa quando, nel 1588, ospitò il filosofo Tommaso Campanella.

Cosa vedere ad Altomonte

Altomonte è ricco di attrazioni da esplorare. Tra i punti salienti del borgo ci sono il Castello di origine normanna, una maestosa fortezza che domina il paesaggio circostante e che ha mantenuto pressoché intatta la sua architettura oriiginaria, e la Chiesa di Santa Maria della Consolazione, un gioiello architettonico arricchito da affreschi e opere d’arte di grande valore storico e artistico.

Vi invitiamo ad osservare il rosone, la torre campanaria e il portale, esempi maestosi dell’arte lapidea. Inoltre, passeggiare per le vie del centro storico permette di scoprire antiche botteghe artigiane, pittoreschi cortili e angoli suggestivi che raccontano la vita quotidiana del borgo nel corso dei secoli.

Cosa vedere nei dintorni di Altomonte

  • Parco Nazionale del Pollino: questa è una vasta area protetta che offre paesaggi mozzafiato, percorsi per escursionismo e la possibilità di avvistare una ricca fauna selvatica.
  • Morano Calabro: uno dei borghi più belli d’Italia, noto per le sue pittoresche strade strette e i resti del castello medievale.
  • Castello di Corigliano Calabro: impressionante struttura medievale che domina la città di Corigliano Calabro, offre una vista panoramica sulla regione circostante.
  • Museo Etnico di Civita: museo che espone artefatti e tradizioni delle comunità arbëreshë, discendenti di albanesi che si stabilirono in Italia nel XV secolo.
  • Sibari: sito archeologico di una delle più antiche colonie greche in Italia, famoso per i suoi scavi che rivelano complesse strutture urbane e tombe antiche.
  • Santuario di San Francesco di Paola: situato nella vicina città di Paola, questo santuario è un importante luogo di pellegrinaggio e architettura religiosa.

Mappa di Altomonte

Come arrivare ad Altomonte da Cosenza in auto

Ecco le indicazioni:

  1. Partenza da Cosenza: Inizia il tuo viaggio dirigendoti verso est da Cosenza.
  2. Immettiti sulla SS660: Prendi la SS660 (Strada Statale 660 della Valle del Crati) in direzione nord-est verso Tarsia/Altomonte.
  3. Prosegui sulla SS660: Continua su questa strada statale, seguendo le indicazioni per Altomonte. La SS660 si congiunge con la SS19, che dovrai seguire per un breve tratto.
  4. Svolta a sinistra in direzione Altomonte: Dovrai prendere una svolta a sinistra per rimanere sulla SS660, seguendo le indicazioni per Altomonte. Questa parte del tragitto ti porterà attraverso un paesaggio collinare fino al tuo destino.
  5. Arrivo ad Altomonte: Continua a seguire la SS660 fino a raggiungere il centro di Altomonte.

Il viaggio da Cosenza ad Altomonte richiede un viaggio di circa 70 chilometri, percorso che può essere coperto in circa 75 minuti