Top

Un borgo in pietra direttamente dalla Sicilia medievale: visita al borgo di Petralia Soprana

Nascosto tra le maestose montagne della Sicilia, il borgo di Petralia Soprana si erge tra le valli lussureggianti e le cime imponenti dell’isola. Questo affascinante borgo offre un’esperienza autentica della Sicilia, con la sua storia millenaria, le sue tradizioni intatte e la bellezza mozzafiato dei suoi dintorni naturali: scopriamone la storia, cosa visitare e come giungere a Petralia Soprana

La storia di Petralia Soprana

La storia di Petralia Soprana affonda le sue radici nell’antichità. Fondata dagli antichi sicani, un popolo autoctono dell’isola, il borgo ha subito l’influenza di numerose civiltà nel corso dei secoli, tra cui i Romani, i Bizantini e gli Arabi. Questi ultimi hanno lasciato un’impronta indelebile sulla cultura e sull’architettura di Petralia Soprana.

Cosa vedere a Petralia Soprana

  • Il Centro Storico: Il cuore di Petralia Soprana è il suo centro storico, con le sue strade lastricate e le case in pietra tradizionali. Passeggiare per queste stradine è un viaggio nel tempo, con pittoreschi angoli e scorci suggestivi.
  • La Chiesa di San Pietro: Questa chiesa romanica, con la sua facciata in stile normanno, è un gioiello architettonico e un luogo di grande importanza religiosa.
  • La Rocca: Il borgo è dominato dalla Rocca, un’antica fortezza che offre panorami panoramici sulla campagna circostante. Una passeggiata fino alla Rocca è un must per ogni visitatore.
  • La Cucina Siciliana: Petralia Soprana è famosa per la sua cucina tradizionale siciliana. Assicuratevi di assaggiare i piatti locali, tra cui arancini, cannoli e pasta alla norma.

Il castello di Petralia Soprana

Nel cuore delle maestose Madonie in Sicilia, un enigma affascinante attende di essere svelato: il Castello di Petralia. Sebbene il castello in sé non sia sopravvissuto alle insidie del tempo, le tracce documentarie ci portano indietro nell’antichità, svelando una storia avvolta dal mistero.

Situato in un punto cruciale lungo l’antica via regia, nelle vicinanze del monte San Salvatore, il Castello di Petralia aveva un compito fondamentale: il controllo delle pianure attraversate dai fiumi affluenti dell’Imera-Salso. Queste terre, con le loro valli aperte davanti agli occhi, richiedevano una vigilanza costante.

Le prime testimonianze storiche dell’esistenza del castello risalgono al 1066, e si presume che sorgesse proprio dove ora si erge la chiesa di Loreto. È in questo periodo che le informazioni sulle Petralie si fondono, stabilendo un presidio governativo e militare a Petralia Soprana e un insediamento produttivo a Petralia Sottana. Questa divisione funzionale si adattava perfettamente all’evoluzione dei tempi.

Tuttavia, mentre la storia di Petralia Soprana e Petralia Sottana sembra abbastanza chiara, il cosiddetto “castello” sulla sommità del moderno borgo di Petralia Soprana rimane avvolto dal mistero. Gli scarsi resti, localmente identificati come “castello”, non forniscono elementi informativi che giustifichino la sua natura castrense o il suo scopo di controllo visivo.

Come arrivare a Petralia Soprana

Per raggiungere Petralia Soprana, è possibile prendere un’auto da Palermo, che dista circa 100 chilometri

La sua posizione tra le montagne Madonie offre l’opportunità di esplorare paesaggi mozzafiato e di immergersi nella cultura siciliana. Con la sua atmosfera rilassante e accogliente, Petralia Soprana è un luogo da scoprire e amare per chiunque desideri vivere un’esperienza autentica in Sicilia.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.