Top

Un borgo in Spagna con spiagge cristalline dove vive la leggenda di un fiume miracoloso

Situato nel territorio della splendida Costa Blanca, in provincia di Alicante, il borgo spagnolo di Altea è una vera perla che vi lascerà con la bocca aperta, tanto che viene chiamata “la perla di Alicante”. Questo villaggio sorge in cima a una collina, e ha tantissime bellezze da offrirvi.

Storia di Altea

Origini e Conquiste

Il territorio di Altea mostra tracce di insediamenti di popolazioni iberiche, romane e musulmane, testimonianza della sua lunga storia di occupazione umana. Durante l’ultima fase del dominio musulmano, Altea fece parte della taifa di Denia. La svolta avvenne nel 1244 quando Jaime I di Aragón conquistò la città, segnando l’inizio di una nuova era sotto il dominio cristiano. Successivamente, nel 1279, Altea ricevette una carta puebla da Pietro III di Aragón, un documento che ufficializzava il suo status di comunità organizzata e autonoma.

Sviluppo e Rinascita

Il Medioevo vide tentativi di ripopolamento, in particolare il progetto di Bellaguarda, che non ebbero molto successo a causa di vari despoblamientos (abbandoni del luogo) nei secoli XIV e XV. Tuttavia, un nuovo slancio venne dato nel 1617 con l’ottenimento di una nuova carta puebla, che sanciva il riassestamento del villaggio nel suo sito attuale.

Eventi Significativi del XVIII Secolo

Un evento chiave nella storia di Altea fu lo sbarco nel 1705 della flotta anglo-olandese che supportava l’arciduca Carlo d’Austria durante la guerra di Successione Spagnola. Questa operazione fu guidata dal generale valenciano Juan Bautista Basset. L’intervento di Basset fu cruciale per le successive conquiste austraciste di Denia e Valencia. Come segno di gratitudine, l’arciduca concesse ad Altea il diritto di includere l’aquila bicéfala nel suo stemma.

Il XVIII secolo fu anche un periodo di prosperità economica per Altea, con un significativo sviluppo agricolo, peschiero, commerciale e un aumento demografico che portò la popolazione a 5000 abitanti verso la fine del secolo. Nel XIX secolo, l’attività ufficiale e commerciale si spostò verso il nucleo urbano vicino al mare, segnando una nuova fase di crescita e sviluppo.

Altea Oggi

Dal 1991, Altea partecipa al Douzelage, un programma di gemellaggio europeo che unisce diverse città dei paesi membri dell’Unione Europea, dimostrando il suo impegno nella collaborazione e integrazione europea.

Cosa vedere ad Altea

  • Chiesa Ortodossa russa di San Michele Arcangelo: questa bellissima chiesa è in pieno stile ortodosso, lasciatevi sorprendere dai suoi colori travolgenti.
  • Mercato di Altea: il mercato di Altea si trova in Calle Filarmonica dalle 8 alle 14 tutti i giorni, e qui potrete trovare i migliori prodotti locali.
  • Casco Antiguo: la città vecchia è pronta ad accogliervi con le sue stradine colorate e mozzafiato, edifici di tutte le epoche, la celebre Plaza Iglesia e le tradizionali case bianche.

Cosa vedere nei dintorni di Altea

  • Spiagge della Costa Blanca: tutta la zona della provincia di Alicante offre splendide spiagge, che come intuirete dal nome presentano il tradizionale colore bianco dei loro sassi.
  • Aqualandia: se viaggiate con bambini in alta stagione, questo bellissimo parco acquatico è perfetto per chi cerca un luogo dove divertirsi senza pensieri.
  • Sierra Helada: si tratta di una montagna oggi compresa in un importante parco naturale dove potete fare bellissime escursioni nella natura.

Mappa di Altea

Come arrivare ad Altea da Alicante

Da Alicante in auto impiegherete circa 45 minuti per arrivare al borgo di Altea tramite Ap7.  Potete anche prendere i mezzi pubblici, arriverete in un’ora e 45 minuti.

Curiosità su Altea

Si discute molto sulle origini del nome del borgo. Molti sostengono venga dal greco e significhi “io curo“, per via delle capacità miracolose e curative di questa zona in antichità.
I soldati infatti dicevano che le acque del fiume Algar avesse proprietà curative molto forti.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.