Top

Un borgo in Toscana amato da Vittorio Gassman e dove i Medici costruirono un’importante torre

Nel cuore della Toscana, dove il verde della macchia mediterranea incontra l’azzurro del Mar Tirreno, sorge Castiglioncello, un borgo di incomparabile bellezza e ricchezza culturale. Questo angolo di paradiso, noto come la “Perla del Tirreno”, offre un perfetto connubio tra natura, arte e storia, rendendolo una meta ideale per chi cerca un’esperienza di viaggio autentica e ricca di fascino.

Storia del borgo di Castiglioncello

Castiglioncello, un tempo semplice borgo di pescatori alla frontiera dell’Etruria, conserva le tracce del suo passato etrusco, come dimostra l’urna cineraria del II secolo a.C. trovata nella sua necropoli. L’importanza strategica dell’isola crebbe nel XVII secolo con i Medici, che vi costruirono una torre di avvistamento, preludio alla sua evoluzione in località balneare di spicco dall’Ottocento.

Il borgo divenne punto di riferimento per i Macchiaioli, grazie alla naturale bellezza che attrasse artisti quali Giovanni Fattori e Silvestro Lega, invitati dal mecenate Diego Martelli. Le loro opere, ispirate da Castiglioncello, segnarono l’epoca dorata della Scuola di Castiglioncello.

Nel tardo Ottocento, il Castello Pasquini fu eretto da Fausto Lazzaro Patrone, influenzando significativamente l’architettura locale e segnando il borgo come una destinazione elegante per i bagnanti. La visione di Diego Martelli di un centro culturale attrasse numerosi artisti macchiaioli, consolidando il fascino artistico di Castiglioncello.

Oggi, Castiglioncello è apprezzata per le sue bellezze naturali, la qualità dei servizi e le iniziative culturali. La Bandiera Blu conferita dalla Foundation for Environmental Education testimonia l’impegno della località per l’ambiente. Castiglioncello rimane un luogo privilegiato per chi cerca arte, cultura e bellezza naturale, valorizzando il suo patrimonio storico nel rispetto della tradizione e dell’innovazione

Cosa visitare a Castiglioncello

Il Castello Pasquini

Il Castello Pasquini, costruito alla fine dell’800 in stile neogotico, è uno dei principali simboli di Castiglioncello. Circondato da un vasto parco ricco di specie vegetali tipiche della macchia mediterranea, il castello ospita eventi culturali, mostre e spettacoli.

La Pineta Marradi

La Pineta Marradi è il polmone verde di Castiglioncello, un luogo ideale per passeggiate rilassanti all’ombra di pini marittimi secolari, che si estende fino alle spiagge rocciose e alle calette nascoste, dove il mare cristallino invita a tuffi rinfrescanti.

Personaggi famosi legati a Castiglioncello

Castiglioncello ha attratto nel corso degli anni molti artisti e intellettuali, tra cui il grande pittore Macchiaiolo Giovanni Fattori, che qui trovò ispirazione per le sue opere. Negli anni ’60, il borgo divenne il ritrovo della “Dolce Vita” toscana, grazie anche alla presenza di Vittorio Gassman, che qui possedeva una villa.

Cosa visitare nei dintorni di Castiglioncello

Le Spiagge della Costa degli Etruschi

A breve distanza da Castiglioncello, si estende la Costa degli Etruschi, famosa per le sue spiagge dorate e i borghi favolosi come Bolgheri, noto per i vini di eccellenza e i suggestivi viali cipressati.

I Parchi Archeologici

Per gli appassionati di storia, i parchi archeologici di Baratti e Populonia offrono un tuffo nel passato etrusco e romano, con necropoli, villaggi antichi e una vista mozzafiato sul Golfo di Baratti.

Consigli per visitare il borgo

Per vivere appieno lo spirito di Castiglioncello, la primavera e l’autunno sono i periodi ideali, quando il clima è mite e le giornate si prestano a lunghe passeggiate tra natura e arte. Non dimenticate di assaporare i piatti tipici della cucina toscana nei ristorantini del borgo, dove il pesce fresco è sempre protagonista.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.