Top

Un borgo in Toscana sottovalutato ma crocevia della via Francigena che sfiorò la distruzione

Nel cuore del Chianti, tra le dolci colline coperte di vigneti e oliveti, sorge Tavarnelle Val di Pesa, un borgo per lungo tempo protagonista dei commerci della regione e passaggio della famosa via Francigena
Questo luogo, che si trova a metà strada tra Firenze e Siena, offre un assaggio della vera essenza della Toscana

Storia del Borgo

Originariamente conosciuta come Tabernulae nel 790 d.C., il nome derivava dalle “taberne”, taverne che servivano come punti di sosta lungo le antiche vie di commercio. Queste taverne erano cruciali per i viaggiatori che percorrevano la strada verso la Val d’Elsa, incrociando la famosa Via Francigena.

Sotto Firenze

Nel XII secolo, il borgo cadde sotto l’influenza della Repubblica Fiorentina. Nonostante la sua vicinanza a centri di potere come San Casciano e Barberino, Tavarnelle non ebbe mai una grande rilevanza strategica militare, tanto che non fu mai fortificato con mura. Tuttavia, la sua posizione lo rendeva un punto nevralgico per gli scambi commerciali, come testimonia la presenza di un convento francescano nel locale Borghetto, segno dell’importanza del luogo in termini di popolazione e traffico di persone.

(foto via Tripadvisor)

La distruzione di Semifonte

Durante il Medioevo, la regione fu teatro della distruzione di Semifonte, un vicino borgo fortezza distrutto dai Fiorentini nel 1202 per la sua minacciosa prosperità e posizione strategica. Dopo la sua caduta, i materiali di Semifonte furono riutilizzati per costruzioni nella zona, tra cui la cupola di San Michele a Petrognano, che oggi simboleggia la resilienza storica della regione.

Con l’avanzare dei secoli, Tavarnelle continuò a svilupparsi attorno al suo nucleo storico, diventando comune autonomo nel 1893, quando si separò da Barberino Val d’Elsa. Oggi, il borgo conserva ancora molte delle sue strutture storiche, tra cui la Pieve di San Pietro in Bossolo, testimoniando la ricca eredità culturale e storica di questa affascinante area del Chianti.

Cosa vedere a Tavarnelle Val di Pesa

  • Chiesa di San Pietro in Bossolo: una meravigliosa chiesa romanica che ospita il Museo d’Arte Sacra.
  • Pieve di San Donato in Poggio: un esempio splendido di architettura romanica.
  • Badia a Passignano: un’abbazia circondata da vigneti, nota per la sua produzione di vino Chianti Classico.
  • Centro storico: un dedalo di stradine medievali perfette per una passeggiata rilassante.

Cosa visitare vicino a Tavarnelle Val di Pesa

  • Greve in Chianti: famosa per la sua piazza triangolare e i numerosi enoteche.
  • Castellina in Chianti: un borgo incantevole con una fortezza medievale.
  • San Gimignano: noto per le sue torri medievali che dominano il paesaggio.
  • Volterra: una città d’arte ricca di storia etrusca e romana.

Mappa del Borgo

Curiosità su Tavarnelle Val di Pesa

Non tutti sanno che Tavarnelle Val di Pesa è attraversata dall’antica Via Francigena, un percorso storico che nel Medioevo i pellegrini percorrevano per arrivare a Roma partendo dalla Francia, e che oggi attrae amanti del trekking da tutto il mondo.

Cosa mangiare a Tavarnelle Val di Pesa

La gastronomia locale riflette la ricchezza della terra toscana. Non si può lasciare Tavarnelle senza aver provato:

  • Bistecca alla Fiorentina: una generosa fetta di carne chianina grigliata.
  • Ribollita: una zuppa rustica fatta con pane raffermo e verdure.
  • Pappardelle al cinghiale: un robusto piatto di pasta con ragù di cinghiale.

Se pur piatti tipici conosciuti per lo più abbinati alla città di Firenze, queste ricette sono da attribuire a buona parte della Toscana e non esclusività del capoluogo.

Come arrivare a Tavarnelle Val di Pesa da Firenze in auto

Tavarnelle Val di Pesa si trova a circa 30 km a sud di Firenze. Per arrivarci in auto, prendere l’autostrada A1 direzione Roma e uscire a Firenze-Impruneta. Da qui, seguire le indicazioni per la superstrada Firenze-Siena e uscire a Tavarnelle Val di Pesa. Il viaggio dura circa 30 minuti, rendendolo una gita ideale per una giornata.

(foto di copertina via Tripadvisor)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.