Top

Un borgo nascosto e un castello da esplorare: benvenuti a Savignano sul Panaro

Nel cuore dell’Emilia Romagna, precisamente in provincia di Modena, c’è un bellissimo borgo medievale perfettamente conservato e ideale se siete alla ricerca di una meta sconosciuta da esplorare in autunno. Vediamo insieme cosa fare e cosa vedere in questa località!

Savignano sul Panaro: il borgo nascosto a Modena

Questo borgo sorge nel cuore dell‘Emilia Romagna, e conta meno di diecimila abitanti. Il paese sembrerebbe avere origini antichissime, come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici che risalirebbero all’età del bronzo e che sono oggi conservati nel Museo Civico di Modena.

Il massimo splendore di Savignano sul Panaro fu però nel periodo medievale, come testimoniano ancora oggi le strutture del paese, le sue case, le viuzze strette in ciottoli.

Savignano sul Panaro: cosa vedere nel borgo

la piazza più importante da visitare in questo bellissimo borgo medievale è Piazza Zanantoni, dove sorge anche l’oratorio di San Rocco, che scongiurò la terribile peste del XVII secolo, e la celebre casa di Matilde, che ospitava, sembra, Matilde di Canossa.

Ancora, a Savignano sul Panaro potrete ammirare la casa del capitano, anche nota come casa del vescovo, dove è possibile ammirare splendidi affreschi tra cui lo stemma dei Contrari, ovvero signori che conquistarono questo borgo nel 1409. Inoltre,

Savignano ha dato i natali allo scultore Giuseppe Graziosi, di cui diverse opere sono esposte lungo tutto il paese, tra cui un celebre Compianto che si trova all’interno della chiesa parrocchiale è un monumento è caduti della prima guerra mondiale di fronte al cimitero comunale.

Savignano sul Panaro: un castello medievale da scoprire

A Savignano sul Panaro potrete ammirare un castello che risale al 1026, ed è perfettamente conservato. L’alta torre del castello domina tutto il paese, e il suo affascinante ponte levatoio ci fa pensare di essere in una favola. in cima al torrione è possibile ammirare un bellissimo affresco seicentesco di una Madonna col bambino, segno dell’importanza storico artistica di questo edificio. Sulla sommità del colle che domina il paese, dove secondo alcuni storici si trovava originariamente parte del castello, oggi è possibile ammirare la chiesa parrocchiale di Santa Maria assunta, anch’essa risalente al periodo medievale, ma che è stata completamente ricostruita nel settecento.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.