Top

Un borgo su un’isola magnifica vicino a Varese: un viaggio tra Medioevo e Rinascimento

Il Piemonte, regione famosa per le sue vigne, la sua storia, le maestose Alpi e una cucina che scalda il cuore, custodisce tra le sue meraviglie alcuni dei borghi più suggestivi d’Italia. Tra questi, Orta San Giulio emerge come una perla preziosa, un luogo bellissimo, permettendo a storia, natura e arte di fondersi in un unico, incantevole panorama.

La storia di Orta San Giulio

Orta San Giulio, incastonato sulle sponde del Lago d’Orta, nel cuore del Piemonte, Italia, è un borgo che vanta una storia ricca e affascinante, che si perde nella notte dei tempi. Questo piccolo e incantevole villaggio, con le sue strette viuzze medievali, palazzi storici e la tranquilla bellezza del lago, ha una storia che risale a oltre duemila anni fa, quando era già conosciuto per la sua posizione strategica e la sua bellezza naturale.

Le origini antiche del borgo

Le origini di Orta San Giulio si intrecciano con le leggende e la storia degli antichi popoli che abitavano la regione del Piemonte. I primi insediamenti in quest’area risalgono all’epoca pre-romana, quando era abitata dai Celti e dai Liguri. Con la conquista romana, la zona divenne un importante crocevia commerciale e strategico, grazie anche alla sua vicinanza con la Via Francigena, un importante percorso di pellegrinaggio medievale.

Medioevo e Rinascimento

Il Medioevo fu un periodo di grande sviluppo per Orta San Giulio, che vide la costruzione di numerosi edifici religiosi e civili, molti dei quali ancora oggi ammirabili. Il borgo divenne un importante centro religioso, in particolare con la fondazione della Basilica di San Giulio, sull’omonima isola, che secondo la leggenda fu costruita dal santo stesso nel IV secolo per sconfiggere i draghi che infestavano l’isola.

Nel Rinascimento, Orta San Giulio conobbe un periodo di fiorente prosperità, grazie al commercio e alla sua posizione privilegiata. Fu in questo periodo che vennero edificate molte delle splendide ville che oggi adornano il lago, diventando ritrovo di artisti, scrittori e intellettuali.

Dal XIX secolo ad oggi

L’arrivo del XIX secolo portò con sé un nuovo interesse per Orta San Giulio come destinazione turistica, in particolare tra i viaggiatori romantici inglesi e tedeschi, affascinati dalla bellezza naturale del luogo e dalla sua atmosfera tranquilla e meditativa. Il turismo divenne una delle principali risorse economiche del borgo, una tendenza che continua ancora oggi.

Orta San Giulio oggi è considerato uno dei borghi più belli d’Italia, un luogo dove arte, storia e natura si fondono in un armonioso equilibrio. Nonostante i secoli di storia, il borgo ha mantenuto intatto il suo fascino, con l’antica piazza del mercato, le case in pietra color ocra, le strette viuzze e la magnifica vista sul lago e sull’Isola di San Giulio.

Cosa visitare a Orta San Giulio

Orta San Giulio è un vero gioiello di arte e cultura. Al centro dell’attenzione:

  • L’Isola di San Giulio: Raggiungibile con un breve traghetto, l’isola è dominata dall’abbazia benedettina, un luogo di pace e meditazione.
  • La Basilica di San Giulio: Splendido esempio di arte romanica, custodisce preziosi affreschi e una suggestiva atmosfera spirituale.
  • Il Sacro Monte di Orta: Patrimonio UNESCO, con i suoi venti cappelle dedicate alla vita di San Francesco d’Assisi, offre un percorso tra fede e arte immerso nella natura.

Cosa vedere e fare nei dintorni del Borgo

Il lago d’Orta e i suoi dintorni offrono scenari e attività per tutti i gusti:

  • La Riserva Naturale del Monte Mesma: percorsi trekking e panorami mozzafiato sul lago.
  • Omegna: conosciuta per il mercato settimanale e il museo dedicato al design industriale.
  • Le ville e i giardini: ville storiche con giardini affacciati sul lago, perfetti per una passeggiata romantica.

Come arrivare a Orta San Giulio da Torino in macchina

Partendo da Torino, il tragitto più suggestivo e diretto verso Orta San Giulio prevede circa 1 ora e 30 minuti di viaggio. Prendere l’autostrada A4 in direzione di Milano, uscire a Santhià e seguire le indicazioni per Borgomanero, poi proseguire verso Gozzano e, infine, raggiungere Orta San Giulio. Il percorso è ben segnalato e offre l’opportunità di ammirare il paesaggio piemontese.

Consigli per la Visita

  • Miglior periodo: la primavera e l’autunno offrono il clima ideale e meno affollamento.
  • Passeggiate al mattino presto: le stradine di Orta San Giulio sono magiche all’alba, con la nebbia che si solleva dal lago.
  • Esperienze culinarie: non perdete l’occasione di assaggiare i piatti tipici piemontesi in uno dei ristoranti con vista lago.

UN BORGO

Orta San Giulio è una destinazione che incanta e sorprende, capace di regalare emozioni uniche a chi cerca un angolo di Italia lontano dalle rotte turistiche più battute. Un viaggio tra natura, storia e spiritualità che rimarrà impresso nel cuore.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.