Top

Un oasi di pace e bellezza vicino a Latina: uno dei parchi più belli del mondo

Nascosta ai piedi dei monti Lepini, nella provincia di Latina, si trova un’incantevole meraviglia poco conosciuta: l’Oasi di Ninfa. Questo giardino, che sorge sulle rovine di un’antica città medievale, è un vero e proprio paradiso terrestre, dove la natura e la storia si fondono in un connubio di rara bellezza.

L’Oasi di Ninfa è considerata uno dei giardini più belli e romantici del mondo, un luogo “congelato nel tempo” che offre ai suoi visitatori un’esperienza unica e indimenticabile.

La storia del Giardino di Ninfa

La storia del Giardino di Ninfa è affascinante quanto il giardino stesso. Originariamente, Ninfa era una prospera città agricola dell’Impero Romano, divenuta poi un importante nodo politico e religioso nel Medioevo.
La sua sfortuna arrivò nel ‘300, quando fu saccheggiata e abbandonata a causa di lotte nobiliari e della malaria. È solo nei primi anni del ‘900 che, grazie alla famiglia Caetani, Ninfa rinacque come giardino. Lelia Caetani, l’ultima erede, ha trasformato le rovine in un paesaggio da sogno, lasciando che la natura seguisse il suo corso, arricchendo il giardino con specie vegetali da tutto il mondo.

Descrivi il Giardino di Ninfa

L’Oasi di Ninfa, con la sua estensione di circa 8 ettari, rappresenta un mirabile esempio di come la natura possa essere plasmata e preservata per creare un ambiente di straordinaria bellezza e diversità. Situato nella provincia di Latina, questo giardino storico è un vero e proprio paradiso terrestre, dove l’acqua, le piante e le antiche rovine si fondono in una composizione armoniosa e suggestiva.

Al cuore dell’Oasi di Ninfa scorre il fiume Ninfa, le cui acque cristalline irrigano il giardino, creando un microclima ideale per la crescita di una varietà incredibile di flora. Da piante esotiche a specie autoctone, ogni elemento vegetale è stato selezionato e collocato con cura per accentuare la bellezza naturale del paesaggio.
Tra questi, gigli d’acqua, rose antiche, iris e magnolie creano un mosaico di colori e profumi che cambiano con le stagioni, offrendo uno spettacolo sempre nuovo e affascinante.

I sentieri del giardino serpeggiano tra le rovine di Ninfa, portando i visitatori in un viaggio attraverso il tempo. Le mura medievali, i resti di case e chiese, e il torrione offrono uno sfondo storico unico, testimoniando il passato prospero e poi tragico della città. Tra questi resti storici, spicca la chiesa di Santa Maria Maggiore, con i suoi preziosi affreschi medievali, che raccontano la devozione e l’arte di un tempo.

Il design del giardino è frutto di un attento studio paesaggistico che ha saputo integrare elementi architettonici con la natura circostante. Ponticelli in legno e pietra attraversano i rii, offrendo luoghi e spazi per isolarsi dalla confusione.
Il tempietto dedicato alle Ninfe Naiadi, situato su un piccolo isolotto, rappresenta il cuore spirituale del giardino, evocando la mitologia e la connessione profonda tra l’uomo e la natura.

La biodiversità dell’Oasi di Ninfa è notevole, con specie botaniche provenienti da ogni angolo del globo. Questa diversità non solo contribuisce alla bellezza del giardino ma svolge anche un ruolo cruciale nella conservazione delle specie rare e minacciate. La Fondazione Caetani, che gestisce il giardino, si impegna nella tutela e nella ricerca scientifica, collaborando con istituzioni internazionali per promuovere la sostenibilità e la biodiversità.

Cosa visitare nel Giardino

Oltre al tempietto delle Ninfe, il Giardino di Ninfa ospita i resti della chiesa di Santa Maria Maggiore, con i suoi affreschi medievali.
I ponti che attraversano il fiume offrono viste favolose e angoli romantici. Non perdete il Castello di Sermoneta e il Parco Naturale Pantanello nelle vicinanze, per completare la vostra esperienza in questo angolo di paradiso.

Orari e biglietti

L’Oasi di Ninfa accoglie i visitatori da marzo a novembre, con aperture speciali durante le festività. Il biglietto d’ingresso è di 15,75 euro, e si consiglia vivamente di prenotare in anticipo sul sito ufficiale, data la grande richiesta.
Gli orari variano a seconda del periodo dell’anno, assicuratevi quindi di verificare in anticipo per pianificare al meglio la vostra visita.

Calendario del Giardino di Ninfa 2024

MARZO 2024
  • Sabato 16 Marzo
  • Domenica 17 Marzo
  • Sabato 23 Marzo
  • Domenica 24 Marzo
  • Sabato 30 Marzo
  • Domenica 31 Marzo
APRILE 2024
  • Lunedì 1 Aprile
  • Sabato 6 Aprile
  • Domenica 7 Aprile
  • Sabato 13 Aprile
  • Domenica 14 Aprile
  • Sabato 20 Aprile
  • Domenica 21 Aprile
  • Giovedì 25 Aprile
  • Sabato 27 Aprile
  • Domenica 28 Aprile
MAGGIO 2024
  • Mercoledì 1 Maggio
  • Sabato 4 Maggio
  • Domenica 5 Maggio
  • Sabato 11 Maggio
  • Domenica 12 Maggio
  • Sabato 18 Maggio
  • Domenica 19 Maggio
  • Sabato 25 Maggio
  • Domenica 26 Maggio
GIUGNO 2024
  • Sabato 1 Giugno
  • Domenica 2 Giugno
  • Sabato 8 Giugno
  • Domenica 9 Giugno
  • Sabato 15 Giugno
  • Domenica 16 Giugno
  • Sabato 22 Giugno
  • Domenica 23 Giugno
  • Sabato 29 Giugno
  • Domenica 30 Giugno
LUGLIO 2024
  • Sabato 6 Luglio
  • Domenica 7 Luglio
  • Sabato 13 Luglio
  • Domenica 14 Luglio
  • Venerdì 19 Luglio
  • Sabato 20 Luglio
  • Domenica 21 Luglio
  • Venerdì 26 Luglio
  • Sabato 27 Luglio
  • Domenica 28 Luglio

AGOSTO 2024

  • Venerdì 2 Agosto
  • Sabato 3 Agosto
  • Domenica 4 Agosto
  • Venerdì 9 Agosto
  • Sabato 10 Agosto
  • Domenica 11 Agosto
  • Giovedì 15 Agosto
  • Sabato 17 Agosto
  • Domenica 18 Agosto
  • Sabato 24 Agosto
  • Domenica 25 Agosto
  • Sabato 31 Agosto

SETTEMBRE 2024

  • Domenica 1 Settembre
  • Sabato 7 Settembre
  • Domenica 8 Settembre
  • Sabato 14 Settembre
  • Domenica 15 Settembre
  • Sabato 21 Settembre
  • Domenica 22 Settembre
  • Sabato 28 Settembre
  • Domenica 29 Settembre

OTTOBRE 2024

  • Sabato 5 Ottobre
  • Domenica 6 Ottobre
  • Sabato 12 Ottobre
  • Domenica 13 Ottobre
  • Sabato 19 Ottobre
  • Domenica 20 Ottobre
  • Sabato 26 Ottobre
  • Domenica 27 Ottobre

NOVEMBRE 2024

  • Venerdì 1 Novembre
  • Sabato 2 Novembre
  • Domenica 3 Novembre

Consigli per la visita

  • Prenotate in anticipo: l’accesso al Giardino di Ninfa è limitato per preservarne la bellezza. Prenotare online è il modo migliore per garantirsi l’ingresso.
  • Indossate scarpe comode: il giardino si esplora a piedi, e ci sono molti sentieri da scoprire.
  • Portate una macchina fotografica: ogni angolo dell’Oasi di Ninfa merita di essere immortalato.
  • Rispettate la natura: l’Oasi di Ninfa è un monumento naturale, trattatelo con cura.
  • Visita guidata: per apprezzare appieno la storia e le curiosità del giardino, optate per una visita guidata.

L’Oasi di Ninfa è una fuga dal caos della vita moderna, un luogo dove il tempo si ferma e la bellezza della natura si manifesta in tutta la sua magnificenza. Che siate appassionati di giardini, amanti della storia o semplicemente in cerca di pace e tranquillità,

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.