Top
Slovenia

Un viaggio in Umbria tra due borghi medievali leggendari e un lago da esplorare

L’Umbria, cuore verde d’Italia, custodisce tra le sue colline storie millenarie, borghi ricchi di fascino e paesaggi naturali di rara bellezza. In questo itinerario, vi guiderò alla scoperta di due borghi medievali unici e di un lago che offre panorami mozzafiato e tranquillità. Preparatevi a esplorare Montefalco e Bevagna, per poi rilassarvi sulle rive del Lago Trasimeno.

Montefalco: la terrazza sull’Umbria

Il nostro viaggio inizia da Montefalco, noto come la “Terrazza sull’Umbria” per la sua posizione elevata che regala una vista a 360 gradi sulla campagna umbra. Montefalco è celebre per la produzione del Sagrantino, vino rosso corposo e apprezzato a livello internazionale.
Oltre al vino, il borgo è ricco di tesori artistici, tra cui la chiesa di San Francesco, oggi museo, che ospita affreschi del XV secolo di Benozzo Gozzoli.

Bevagna: un tuffo tra medioevo e antichi mestieri

A soli 8 km da Montefalco, Bevagna vi accoglie con le sue strade medievali ben conservate, che sembrano condurvi direttamente indietro nel tempo.
Questo borgo si distingue per il suo caratteristico Mercato delle Gaite, una rievocazione storica che ogni anno ripropone antichi mestieri e tradizioni. Non perdetevi la Piazza Silvestri, cuore pulsante del borgo, circondata da edifici storici e dominata dalla chiesa romanica di San Michele Arcangelo.

Lago Trasimeno: natura, storia e attività

Dopo aver esplorato i borghi, è il momento di dirigervi verso il Lago Trasimeno, il quarto lago italiano per dimensioni. Situato a circa 40 km da Bevagna, questo lago offre numerose attività, dalla navigazione alle passeggiate lungo i sentieri naturalistici. Le sue acque tranquille e le tre isole – Maggiore, Minore e Polvese – rendono il lago un luogo perfetto per chi cerca relax e contatto con la natura. Il Lago Trasimeno è anche un sito storico, teatro della battaglia tra Romani e Cartaginesi nel 217 a.C.

Itinerario: distanze e consigli

L’itinerario ideale prevede la partenza da Montefalco, proseguendo poi verso Bevagna e terminando la giornata sulle rive del Lago Trasimeno. La distanza tra Montefalco e Bevagna è di circa 8 km, facilmente percorribili in auto in meno di 15 minuti. Da Bevagna al Lago Trasimeno, il tragitto è di circa 40 km, con un tempo di percorrenza stimato in 45 minuti, rendendo l’intero itinerario non solo affascinante ma anche comodo per una gita di un giorno o un weekend all’insegna della scoperta e del relax.

Vivere questo itinerario con bambini: consigli per genitori

Vivere un itinerario in Umbria visitando Montefalco, Bevagna e il Lago Trasimeno con bambini può trasformarsi in un’avventura indimenticabile per tutta la famiglia. Ecco alcuni consigli per rendere l’esperienza piacevole e stimolante anche per i più piccoli:

Scoprire Montefalco attraverso il gioco

A Montefalco, coinvolgete i bambini nella storia e nelle tradizioni locali con giochi di ruolo o caccie al tesoro che li portino a esplorare il borgo in modo divertente. Potete, per esempio, creare una mappa del tesoro che li guidi alla scoperta degli affreschi di Benozzo Gozzoli, trasformandoli in piccoli critici d’arte.

Bevagna: un tuffo nel Medioevo

Bevagna, con il suo Mercato delle Gaite, offre un’occasione unica per vivere la storia in prima persona. Se la vostra visita coincide con questo evento, i bambini potranno assistere a dimostrazioni di antichi mestieri e partecipare a laboratori tematici. Fuori dal periodo del mercato, potete organizzare una passeggiata tematica indossando costumi medievali per rendere l’esperienza ancora più immersiva.

Avventure naturalistiche al Lago Trasimeno

Il Lago Trasimeno è il luogo ideale per introdurre i bambini alle gioie del contatto con la natura. Considerate una gita in barca verso l’Isola Maggiore o l’Isola Polvese, dove potrete organizzare un picnic, osservare gli uccelli o semplicemente giocare in riva al lago. Molte aree attrezzate offrono spazi verdi per correre e esplorare in sicurezza.

Sosta nei parchi gioco

Ricercate in anticipo i parchi gioco presenti nei borghi o nelle vicinanze del lago. Una sosta in queste aree permetterà ai bambini di socializzare e spendere energia, rendendo il viaggio più rilassato per gli adulti.

Mangiare divertendosi

Infine, l’Umbria offre una cucina semplice e gustosa che piace anche ai bambini. Non perdetevi la pizza al testo, una variante locale della pizza, o i tortellini, che potrete assaggiare in molti ristoranti e trattorie familiari. Alcuni locali offrono anche laboratori di cucina per bambini, un modo divertente per imparare insieme e gustare le proprie creazioni.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.