Top

Una perla di Borgo nella Costiera Amalfitana tra mare e collina

Il piccolo borgo di Albori sorge in Costiera Amalfitana ed è una frazione della celebre Vietri sul Mare. Con i suoi colori tipici e le sue case a picco sul mare, questo splendido borgo è una vera perla di bellezza, capace di trasportarvi in un’atmosfera senza tempo. Scopriamolo meglio.

Storia di Albori

Nella prima metà del IX secolo sappiamo di piccoli insediamenti nella zona di Àlbori. Poi nel 1300 i cittadini cercarono di sfuggire ai pirati Saraceni, rifugiandosi sempre più in alto. Così a 300 metri di altitudine si forma la vera e propria comunità che darà origine ad Albori, frazione della più grande Vietri Sul Mare.

Nel 1500 vive un periodo florido di commerci, e sappiamo che venne istituita la “gabella del pane”, una tassa speciale per chi produceva il pane. La parrocchia risale invece al 1600, uno dei momenti più intensi per la vita del borgo, che nei secoli vivrà invece sempre più di turismo.

Cosa vedere ad Albori

  • Chiesa parrocchiale santa Margherita di Antiochia: la chiesa si trova al centro del borgo e vanta splendidi affreschi della scuola napoletana.
  • Centro di Studi Salernitani: si occupa della documentazione storica sulla Scuola medica salernitana. Questo centro sorge all’interno di Villa Guariglia.
  • Museo della Ceramica: qui potrete ammirare le bellissime ceramiche di Vietri raccolte dal Settecento alla prima metà del Novecento, ispirate all’arte islamica e già famose nel Medioevo.

Cosa vedere nei dintorni di Albori

  • Vietri sul Mare: Albori è una frazione della più celebre località di Vietri sul Mare, comune più popolato della Costiera Amalfitana, noto per la produzione di ceramica.
  • Pompei: nota per i famosissimi scavi archeologici, risalenti al 79 dc quando la città fu sommersa da un’eruzione del Vesuvio, merita una visita almeno una volta nella vita!
  • Salerno: Salerno è molto vicina ad Albori, città elegante e piena di meraviglie da scoprire, come il castello di Arechi, che dall’alto domina il territorio circostante.

Cosa mangiare a Albori

  1. Pizza Napoletana – Non si può visitare la Campania senza gustare una autentica pizza napoletana, con la sua base sottile e croccante e ingredienti freschi come pomodoro, mozzarella di bufala campana, basilico e un filo di olio extravergine d’olivo.
  2. Pasta e Fagioli con le Cozze – Un piatto rustico che combina la pasta corta con fagioli e cozze, ricco di sapori di mare arricchito dal sapore terroso dei legumi.
  3. Parmigiana di Melanzane – Anche se più comunemente associata alla cucina siciliana, la parmigiana di melanzane è un piatto molto amato anche in Campania. Le melanzane vengono fritte e stratificate con salsa di pomodoro, mozzarella e basilico, poi cotte al forno.
  4. Scialatielli ai Frutti di Mare – Un tipo di pasta fresca tipica della Costiera Amalfitana, spesso servita con un ricco condimento di frutti di mare come cozze, vongole, gamberetti e calamari.

Mappa di Albori

Come arrivare ad Albori da Napoli

Per raggiungere il borgo di Albori da Napoli in auto dovete prendere la A3 o la A30, arriverete in circa 50 minuti/un’ora.

Curiosità su Albori

Il profumo caratteristico di Albori? Quello dei limoni, che ha ispirato poeti famosi come il tedesco Goethe. Qui infatti si produce un particolare tipo di limone, i limoni sfusati, profumatissimi.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.