Top

Una Torre maledetta e un videogioco nel borgo medievale in Toscana

Nel cuore delle campagne toscane c’è un borgo dove sentirsi ancora come se fossimo in un tempo antico e sospeso… è il meraviglioso borgo di San Gimignano, a sud ovest di Firenze, che domina il paesaggio circostante dall’alto di una splendida collina. Ecco cosa vedere a San Gimignano!

San Gimignano: una storia tutta da scoprire

Questo splendido borgo ha delle origini molto antiche, ma il nome San Gimignano precisamente risale al X secolo, quando venne ribattezzato cosi in onore di vescovo modenese che aveva vissuto qui molti secoli prima. Secondo la leggenda invocando il santo il paese si sarebbe salvato dalle invasioni dei barbari. Nel Basso Medioevo la città divenne un punto di riferimento per i pellegrini della via Francigena. Le alte torri di San Gimignano sono da sempre simbolo della sua potenza, e ancora oggi se ne possono ammirare ben 13.

San Gimignano: cosa fare e cosa vedere

Una volta arrivati in questo piccolo gioiello nel cuore della Toscana, dovete senza dubbio visitare lo splendido Duomo, che conserva dei veri capolavori artistici lungo le sue pareti. Accanto al Duomo trovate il Museo di arte sacra, dove ammirare alcune opere tra cui la grande pala della Madonna col bambino di Paolino da Pistoia e la Madonna della Rosa.

Sempre in ambito religioso è da visitare la splendida cappella di Santa Fina, finemente affrescata, a cui si può accedere con un unico biglietto sia per la cappella che per il Duomo al costo di cinque euro.

La Torre del diavolo: una leggenda e un videogioco

Nel cuore del paese inoltre una tappa immancabile è quella in Piazza della Cisterna, al cui centro si trova uno splendido pozzo che le conferisce il nome. A lato della piazza si trova la celebre Torre del diavolo, una della pochissime torri della città rimaste risalenti al periodo medioevale.

La leggenda di questa Torre narra che il proprietario dell’immobile, tornato da un lungo viaggio, avrebbe ritrovato la Torre molto più alta della sua partenza: reputando il fatto inspiegabile e di sicura opera di un evento soprannaturale,  l’intero paese diede responsabilità al maligno chiamando così quel luogo La Torre del Diavolo.

La Torre è anche protagonista di uno dei capitoli del videogiochi di Assassin’s Creed (il secondo capitolo): qui il giocatore può decidere di salire con il suo personaggio fino in cima alla torre

San Gimignano: come arrivare

Per arrivare a San Gimignano vi consigliamo vivamente di prendere l’auto per muovervi in autonomia, tuttavia sono disponibili diversi autobus al costo di 3,60 € tratta, che partono circa ogni 30 minuti dalla stazione ferroviaria di Poggibonsi-San Gimignano.

Per chi invece arriva in auto sono disponibili diversi parcheggi a pagamento appena fuori dalle mura della città, basta uscire all’uscita nord di Poggibonsi e seguire poi le indicazioni per San Gimignano per circa 1 km.

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.