Top

Una torre talmente pendente da battere quella di Pisa: in Emilia Romagna un luogo magnifico

La Torre degli Asinelli è uno dei simboli più riconoscibili di Bologna, una città ricca di storia, cultura e arte, situata nel cuore dell’Italia. Questa imponente costruzione medievale non è solo una delle torri pendenti più celebri al mondo ma anche una testimone silenziosa delle vicende storiche e della vita quotidiana di Bologna attraverso i secoli.

La vera storia della torre degli Asinelli

Origini e Costruzione

La Torre degli Asinelli fu edificata tra il 1109 e il 1119, periodo durante il quale la città di Bologna vide la costruzione di numerose torri, simboli di potere e prestigio delle famiglie nobiliari. La torre, che raggiunge un’altezza di circa 97 metri, fu costruita dalla famiglia Asinelli, da cui prende il nome, e in seguito passò sotto il controllo comunale che la utilizzò per scopi militari e come torre di avvistamento.

Caratteristiche architettoniche

La Torre degli Asinelli si distingue per la sua notevole altezza e per l’inclinazione che ha acquisito nel corso dei secoli, a causa delle fondamenta che hanno ceduto parzialmente. Nonostante ciò, la struttura è rimasta sorprendentemente stabile, rappresentando un vero e proprio capolavoro di ingegneria medievale. La torre è accessibile attraverso una scalinata interna di 498 gradini, che conduce i visitatori fino alla sommità, offrendo una vista panoramica senza eguali sulla città di Bologna.

Curiosità sulla torre degli Asinelli

  • Inclinazione e altezza: nonostante la sua inclinazione, causata dal cedimento del terreno e da fondamenta non sufficientemente profonde, la Torre degli Asinelli rimane stabile e sicura per i visitatori. Con i suoi quasi 97 metri di altezza, è la torre pendente più alta d’Italia.
  • Una sfida all’architettura: costruire una torre così alta in epoca medievale fu una vera e propria sfida architettonica, superata con tecniche innovative per l’epoca.
  • Leggende: una leggenda narra che se uno studente universitario salisse i 498 gradini della torre prima di laurearsi, non si laureerebbe mai. Questa superstizione spesso scoraggia gli studenti dall’ascensione fino al conseguimento del titolo.

Cosa Visitare

La salita alla Torre degli Asinelli offre una vista panoramica mozzafiato sulla città di Bologna e sui suoi tetti rossi. Durante l’ascesa, si possono ammirare le strutture interne della torre, un esempio affascinante di architettura medievale. Inoltre, il percorso verso la cima permette di scoprire angoli nascosti della città e di apprezzare la complessità urbanistica di Bologna.

Prezzi e Informazioni Utili

La Torre degli Asinelli, a causa di un grave problema di stabilità della vicina torre (la Garisenda), purtroppo è chiusa per manutenzione e per motivi di sicurezza

Prima della sua chiusura il costo del biglietto era di 5 euro per gli adutli e 3 euro per i bambini (dai 4 agli 11 anni), mentre l’ingresso era gratuito per i minori di 4 anni
Per maggiori informazioni contattare [email protected]

Perché vederla

Visitare la Torre degli Asinelli è un’esperienza unica che permette di immergersi nella storia medievale di Bologna, di sfidare se stessi con la salita dei suoi numerosi gradini e di godere di una vista incomparabile sulla città. È un’attività imperdibile per chiunque visiti Bologna, capace di connettere i visitatori con la storia, l’architettura e le leggende di una delle città più affascinanti d’Italia.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.