Top

Un’Abbazia capolavoro dell’architettura monastica: viaggio in Emilia Romagna

Un’incredibile testimonianza dell’architettura monastica: quest’abbazia vicino Ferrara è davvero pomposa
Un viaggio tra storia, arte e devozione nell’incantevole Abbazia di Pomposa

Lungo i secoli la Chiesa è riuscita non solo a determinare il corso della storia dell’umanità ma, con la sua potenza economica e culturale, è riuscita a segnare profondamente il mondo dell’arte e e della cultura. E così, a pochi chilometri dalla Citttà di Ferrara in Emilia-Romagna, ecco sorgere un’Abbazia incredibile, un vero capolavoro ritenuta icona dell’architettura monastica.

Visitare questo complesso sarà un vero viaggio nel tempo, una visita che vi permetterà di godere non solo di un luogo sacro e spiritualmente coinvolgente, ma potrete vivere un’esperienza unica godendo della sua bellezza.

La storia dell’Abbazia di Pomposa

Tutto ebbe inizio nel IX secolo quando, in questa zona circondata dalle acque, un gruppo di monaci decise di fondare un’abbazia benedettina: i primi documenti ufficiali risalgono proprio al IX secolo quando, in una lettera inviata nell’874 da papa Giovanni VIII all’imperatore Ludovico II.
L’abbazia, per come la conosciamo noi oggi, fu consacrata solo nel 1026 dall’abate Guido: questo luogo fu un centro molto importante per la divulgazione della cultura nel Medioevo. Tra i tanti personaggi illustri che “abitarono” questo luogo ricordiamo Guido d’Arezzo, creatore della moderna notazione musicale e “autore” del nome delle noti musicali

Abbazia di Pomposa: tra architettura e spiritualità

Se l’esterno dell’abbazia vi sorprenderà, anche grazie ad una facciata maestosa con sculture e bassorilievi, l’interno vi farà rimanere a bocca aperta: non solo un’architettura splendida, in perfetto stile romanico, ma anche bellissimi affreschi medievali per decorare pareti e soffitti, affreschi che raccontano storie e narrazioni bibliche tutte da interpretare e ammirare.
Il pavimento, invece, regala mosaici mentre il suo campanile alto 49 metri svetta a lato dell’Abbazia, slanciando la struttura e regalando un perfetto luogo per una vista mozzafiato a 360 gradi

Il Museo Pomposiano

Per chi volesse scoprire la storia dell’abbazia, sarà possibile visitare il Il Museo Pomposiano: all’interno dell’antico dormitorio dei monaci, potrete ammirare ceramiche, affreschi e oggetti liturgici rinvenuti all’interno dell’abbazia e ritenuti reperti preziosi per la storia dell’Abbazia di Pomposa.

Orari e ingresso all’Abbazia di Pomposa

  • Orari: dalle 09.30 alle ore 18:00 (fino al 31 ottobre)
  • Prezzo biglietto feriale: 5 euro
  • Prezzo biglietto feriale con guida: 7 euro
  • Biglietto ridotto (dai 18 ai 25 anni): 2 euro
  • Biglietto gratuito per i minorenni

Nei giorni festivi l’ingresso dalle ore 8.30 alle 10.30 sarà completamente gratuiti per tutti

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.