Tra i borghi umbri di origine medievale ce n’è uno noto per essere una sorta di “guardiano” del fiume Tevere. A pochi minuti di macchina da Perugia – da cui dista solo una trentina di chilometri – questo borgo è tra i più belli d’Italia e rappresenta la tappa perfetta per una gita fuori porta. Vediamo insieme l’itinerario migliore per scoprirlo. 

Eletto come uno dei 300 borghi più belli d’Italia, Montone si trova nel cuore dell’Umbria, vicino a Perugia, da cui è raggiungibile comodamente in macchina, essendo la distanza di soli 35 chilometri. Le tradizionali vie del centro storico, la caratteristica conformazione medievale, i monumenti da non perdere e le feste tradizionali rendono Montone un borgo unico, oltre alla posizione, da cui sembra dominare il Tevere.

Storia di Montone

Le origini di Montone risalgono all’epoca romana, ma è durante il Medioevo che il borgo assume un ruolo di rilievo, soprattutto sotto il dominio della famiglia Fortebracci. Braccio da Montone, uno dei più celebri condottieri del XV secolo, nacque qui e contribuì a fortificare il borgo, costruendo la famosa Rocca di Braccio.
La storia di Montone è segnata da battaglie, alleanze e il prestigio derivante dalla presenza di importanti figure storiche.

Cosa vedere a Montone

Montone è ricco di monumenti storici e architetture affascinanti:

  • Rocca di Braccio: Questa fortezza, costruita da Braccio da Montone nel XV secolo, offre una vista spettacolare sulla valle circostante.
  • Chiesa di San Francesco: Edificata nel XIV secolo, questa chiesa gotica è nota per i suoi affreschi e per il suo ambiente spirituale.
  • Collegiata di Santa Maria Assunta: La principale chiesa del borgo, con una facciata romanica e preziose opere d’arte rinascimentale all’interno.
  • Museo Comunale di Montone: Ospita una collezione di arte sacra, manoscritti antichi e reperti archeologici che raccontano la storia del borgo.

Mappa di Montone

Montone: conoscere la storia del borgo

Per i più curiosi, Montone offre la possibilità di visitare il complesso museale di San Francesco, dove è racchiusa gran parte della storia di questo piccolo borgo. La Chiesa di San Francesco, in particolare, rappresenta un esempio di arte e architettura da visitare assolutamente, con importanti opere attribuite a Bartolomeo Caporali. Nel complesso museale si trova anche il Museo Etnografico, dove si possono ammirare centinaia di oggetti che arrivano dall’Africa Orientale.

Montone e le rocche medievali

Come molti dei borghi umbri – e del centro Italia – Montone deve molti dei suoi fasti al periodo medievale. Tra le rocche più belle va menzionata sicuramente quella d’Aries, probabilmente costruita intorno al XII secolo. A lungo contesa dalle città vicine – tra cui ovviamente Perugia ma anche Firenze e Arezzo – fu a per molto tempo la residenza di Braccio da Montone.

Montone e gli eventi culturali

Montone è un borgo con una vita culturale molto attiva, grazie ai tanti eventi che vengono lì organizzati con l’obiettivo di attrarre pubblico e turisti. Tra questi vale la pena citare la Festa del Bosco, con tantissimi prodotti tipici locali a chilometro zero, la manifestazione cinematografica Umbria Film Festival e la Festa della Donazione della Spina che ripropone un evento storico avvenuto nel Medioevo. Si narra, infatti, che Braccio da Montone portò in dono al suo paese una spina della corona di Cristo nel 1424, in occasione del suo ritorno a Montone.

Curiosità su Montone

  • La Donazione della Santa Spina: una delle tradizioni più importanti di Montone, che celebra la reliquia della Santa Spina, donata alla comunità da Carlo Fortebracci.
  • Umbria Film Festival: Un evento cinematografico che si tiene ogni estate, attirando registi e appassionati di cinema da tutto il mondo.
  • Festa del Bosco: Una sagra autunnale che celebra i prodotti del bosco, come funghi, tartufi e castagne, con stand gastronomici e attività per tutti.

Cosa mangiare a Montone

La cucina di Montone riflette i sapori autentici dell’Umbria:

  • Torta al Testo: Una focaccia tradizionale umbra cotta su una pietra calda, spesso farcita con salumi o verdure.
  • Cinghiale in umido: Un piatto robusto e saporito, preparato con carne di cinghiale cotta lentamente con vino rosso e spezie.
  • Strangozzi al tartufo: Pasta fresca condita con tartufo nero, uno dei prodotti più pregiati della regione.
  • Zuppa di legumi: Un piatto rustico e nutriente, fatto con una varietà di legumi locali.

Come arrivare al borgo da Perugia

Montone è facilmente raggiungibile da Perugia, che dista circa 40 chilometri:

  • In auto: Prendere la SS3bis/E45 in direzione nord verso Cesena. Uscire a Montone/Pietralunga e seguire le indicazioni per Montone. Il viaggio dura circa 40 minuti.