La stagione da maggio a luglio offre una finestra perfetta per esplorare le meraviglie dell’Oceano Indiano, dove il clima mite e le acque cristalline invitano viaggiatori di tutto il mondo a scoprire destinazioni paradisiache.

Tra queste, le Seychelles e Zanzibar si distinguono come due meraviglie nell’immensità blu, promettendo esperienze indimenticabili tra spiagge da sogno, culture affascinanti e una biodiversità che lascia senza fiato. In questo articolo, vi guideremo attraverso un viaggio favoloso alla scoperta di queste isole, svelando i loro segreti più nascosti, le migliori attività da non perdere e i consigli per godere al meglio di ciò che queste destinazioni hanno da offrire.

Preparatevi a immergervi in un’avventura che rimarrà impressa nei vostri ricordi, dove la bellezza della natura si fonde con la tradizione locali per regalare un’esperienza di viaggio senza eguali

Maggio: Mahé, Seychelles

Le Seychelles sono uno dei luoghi più belli nel mese di maggio: il numero di visitatori è relativamente basso, le temperature sono miti e le condizioni meteorologiche favoriscono lunghe giornate di relax da trascorse sdraiati sulla spiaggia.
Inoltre, questo mese si tiene il FetAfrik, quando l’arcipelago rende omaggio alle origini africane della sua popolazione con un festival di musica e danza.

Spiagge da vivere Mahé

  • Anse Takamaka, situata sulla costa sud-occidentale, è famosa per il suo panorama mozzafiato e l’abbondante vegetazione, che offre ombra e ristoro. Il suo mondo subacqueo e la sabbia dorata la rendono ideale per lo snorkeling​​​​.
  • Petite Anse, nonostante sia all’interno del complesso del Four Seasons Resort, è aperta al pubblico. Questa spiaggia offre sabbia soffice e onde alte, particolarmente durante i mesi dei venti commerciali da maggio a settembre​​.
  • Anse Royale, situata sulla costa orientale, è perfetta per lo snorkeling grazie alla sua barriera corallina protettiva. Con acque chiare e poco profonde, è facilmente accessibile e offre un’eccellente opportunità per ammirare la vita marina​​​​.

Giugno: Réunion

Giugno è l’ottimo momento non solo per godersi il mare ma anche per esplorare i sentieri escursionistici di Réunion: è il cuore della stagione secca, con giornate fresche illuminate da una luce favolosa..

Tre delle spiagge più belle di Reunion

  • Plage de L’Hermitage: omlto popolare e situata nel mezzo della laguna tra Saint-Gilles e La Saline-les-Bains. Offre sabbia bianchissima e acque cristalline con ombra fornita dagli alberi di casuarina​​.
  • Plage de la Salines: un tratto di sabbia ‘sale e pepe’ appena a sud di Plage de l’Hermitage, ideale per lo snorkeling con molti pesci tropicali, nonostante il corallo sia per lo più sbiancato​​.
  • Plage de Boucan Canot: considerata la versione reunionese di Saint-Tropez, con ampie opportunità per socializzare, godersi drink e pasti lungo il lungomare e giocare a beach volley​​.

Luglio: Zanzibar, Tanzania

Per due meravigliose settimane, il Festival dei Paesi della Dhow di Zanzibar celebra la cultura della Tanzania costiera e degli altri paesi dell’Oceano Indiano; il dhow è una tradizionale imbarcazione a vela di legno che un tempo solcava le rotte delle spezie medievali della regione.
Vola a Zanzibar  per la musica, la danza e il Zanzibar International Film Festival..oltre che per il mare ovviamente.

Spiagge da non perdere a Zanzibar

  • Kendwa: Nota per il suo spettacolo di colori al tramonto e per essere una delle poche zone dell’isola dove l’effetto delle maree è limitato, rendendo il mare sempre balneabile. È famosa anche per la festa della luna piena, che attira turisti e locali​​.
  • Nungwi: Preferita dai turisti per le sue acque azzurre e cristalline, è più cosmopolita e viva. Offre numerose attività, strutture ricettive, ristoranti e bar, rendendola perfetta per coppie giovani e gruppi di amici​​.
  • Prison Island: Un tempo utilizzata per la detenzione degli schiavi, oggi è nota per le sue spiagge candide, la barriera corallina e una colonia di tartarughe giganti di Aldabra​​