Top

Viaggio a Sutrio, il borgo dei 100 presepi diventati leggenda

Nel cuore del Friuli Venezia Giulia andiamo alla scoperta del borgo di Sutrio. comune riuscito a diventare un punto di riferimento per i borghi del Friuli ottenendo un’ampia visibilità anche grazie all’evento “I 100 presepi” o ad un borgo dalle atmosfere quasi magiche. Scopriamo insieme questo piccolo borgo e i suoi 100 presepi.

In un angolo nascosto del Friuli-Venezia Giulia, dove le Alpi Carniche si abbracciano dolcemente con la pianura, sorge Sutrio, un borgo che racchiude in sé secoli di storia, tradizioni e una magica atmosfera. Questo articolo vi porterà alla scoperta di Sutrio, un gioiello incastonato tra le verdi valli del Friuli, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, preservando le antiche usanze e l’arte secolare.

Attraverso le suggestive vie di Sutrio, potrai esplorare i suoi angoli più caratteristici e le sue tradizioni più radicate immergendoti nella magia dei “100 Presepi“, un evento che ogni anno trasforma il borgo in una fiaba natalizia, dove l’arte della natività viene celebrata in centinaia di forme diverse. Scopriremo le botteghe artigiane, custodi di un sapere antico, dove il legno prende vita sotto le mani sapienti degli artigiani.

Siete pronti a intraprendere questo viaggio nel cuore del Friuli, dove ogni pietra, ogni angolo, ogni volto ha una storia da svelare?

I 100 Presepi di Sutrio: Una Tradizione Natalizia Unica

Il Natale a Sutrio è sinonimo della celebre mostra “100 Presepi”, un evento che attira visitatori da ogni dove. Ogni anno, il borgo si trasforma in una galleria a cielo aperto, dove centinaia di presepi, realizzati con maestria e creatività, adornano ogni angolo. Questi capolavori, spesso creati con materiali locali, raccontano non solo la nascita di Gesù, ma anche le tradizioni e la vita del borgo, rendendo questa esposizione un’esperienza unica e immersiva.

Coas visitare a Sutrio: tesori nascosti e architettura storica

Sutrio offre numerosi luoghi di interesse storico e culturale: la Chiesa di San Nicolò è un esempio di eleganza e storia, con la sua architettura raffinata e gli interni decorati. Camminando per il borgo, si possono scoprire botteghe artigiane dove il legno prende forma sotto le mani abili degli artigiani locali. Inoltre, non si può perdere la visita al Museo dell’Arte Povera del legno, dove l’arte della lavorazione del legno è esposta in tutta la sua bellezza e complessità.

La storia di Sutrio

Questo piccolo borgo è considerato da molti come il più antico di tutta la Carnia ma, la sua prima apparizione ufficiale in una fonte storica, avviene solo nel 1300
La storia di Sutrio è strettamente legata alla sua tradizione artigianale, in particolare alla lavorazione del legno. Quest’arte, radicata nel tessuto culturale del borgo, è una testimonianza vivente dell’identità e del passato di Sutrio. Gli artigiani del legno, con le loro opere raffinate, non solo mantengono viva una tradizione secolare, ma contribuiscono anche a definire l’unicità culturale di questo incantevole borgo.
Della storia secolare purtroppo rimane poco, se non il ricordo tramandato di generazione in generazione di un castello dove oggi sorge la Chiesa di Ognisanti.

(Foto via Tripadvisor)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.