Top

Dritti al Cuore: al centro Brentelle di Padova in mostra le opere degli studenti

Il 29 gennaio 2024 ha segnato l’inaugurazione della mostra “Dritti al Cuore” presso Le Brentelle di Sarmeola di Rubano, un evento che rappresenta il culmine di un progetto ampio e coinvolgente. La mostra, che ha ottenuto il patrocinio del Comune e della Provincia di Padova, espone 24 sculture a forma di cuore, frutto della creatività degli studenti del liceo artistico Pietro Selvatico e dell’istituto di istruzione superiore Giovanni Valle.

L’Arte incontra la Solidarietà

Queste opere, oltre a rappresentare artisticamente diverse interpretazioni dell’amore, saranno donate a diverse associazioni ed enti del territorio alla conclusione della mostra il 25 febbraio. Tra queste, vi sono organizzazioni come il Centro Veneto Progetti Donna, il Cantiere delle donne, associazioni di clownterapia, e enti che si occupano di tematiche come la sclerosi multipla e la protezione degli animali.

Un progetto di ampio respiro

Come spiegato da Luca Rossi, AD di Ses Italy, e Nicola Polico, manager di Le Brentelle: «Dritti al Cuore è un evento che dimostra ancora una volta l’attenzione dei nostri centri commerciali per il territorio, soprattutto Le Brentelle che da oltre vent’anni è un punto di riferimento per la città e la cintura urbana. Più che un evento, un vero e proprio progetto di ampio respiro che, attraverso l’arte, mette insieme la volontà di espressione delle giovani generazioni e l’impegno solidale delle associazioni impegnate quotidianamente negli ambiti suggeriti dalle opere stesse».

Il messaggio educative e ambientale

Il prof. Enrico Ghion, dirigente scolastico del Selvatico, e le docenti coordinatrici del progetto hanno espresso: «Esprimiamo la nostra grande soddisfazione per le realizzazioni artistiche delle studentesse, che sono riuscite ad esprimere con le tecniche pittoriche soprattutto il loro amore per l’ambiente, e un importante messaggio a tutti per la difesa della natura in cui viviamo».

L’importanza educativa del progetto

Le docenti Diana Migliorato ed Erika La Bella del Valle hanno concluso: «Questo progetto è stato molto importante per i nostri studenti, perché è raro poter offrire loro la possibilità di realizzare delle opere che hanno anche una destinazione concreta. Spesso lavoriamo su simulazioni, invece con Dritti al Cuore i nostri ragazzi e le nostre ragazze, che hanno lavorato fianco a fianco anche in ottica inclusiva, sanno che il frutto del loro lavoro ha uno scopo tangibile: sono opere che avranno una vita propria anche dopo la mostra».

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.