L’area archeologica La Cuma, situata a Monte Rinaldo in provincia di Fermo, è una destinazione perfetta per una giornata in famiglia. Questo sito, che offre una suggestiva vista panoramica sulle colline marchigiane, diventa ancora più affascinante grazie al nuovo progetto culturale promosso da Maggioli Cultura e Turismo in collaborazione con il Comune di Monte Rinaldo.

Attività per famiglie nell’Area Archeologica La Cuma

Durante l’estate 2024, La Cuma si anima con un ricco calendario di eventi pensati per tutte le età. Le famiglie con bambini possono partecipare a laboratori didattici, visite guidate e spettacoli che rendono la storia viva e coinvolgente. Tra i primi eventi in programma ci sono l’Artemide Festival il 28 luglio, Cuma sotto le stelle il 2 agosto, e lo spettacolo teatrale Itaca per sempre il 4 agosto. Questi eventi offrono un’opportunità unica per imparare divertendosi, immergendosi nella cultura e nelle tradizioni dell’antica Roma.

La storia di La Cuma

La Cuma è un viaggio nel tempo che risale a 2000 anni fa. Il sito fu scoperto nel 1957 quando alcuni blocchi di colonna emersero durante i lavori di aratura.
Da allora, scavi e studi hanno rivelato un santuario romano-repubblicano composto da tre edifici distinti: un tempio dedicato a Giove, un sacello per Ercole e un portico monumentale a doppio colonnato.
Questi edifici, situati lungo l’antica via Salaria Gallica, servivano come luogo di culto e sosta per i coloni romani.

Esperienza di visita

Visitare La Cuma significa immergersi in un’atmosfera di silenzio e armonia, esplorando reperti archeologici che raccontano la vita quotidiana e le credenze dei nostri antenati.
I visitatori possono ammirare statuine, oggetti votivi e strutture architettoniche che testimoniano l’importanza del santuario nel mondo romano.
L’area è aperta nei mesi di luglio, agosto e settembre nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle 16:00 alle 20:00, con un’apertura speciale il 15 agosto.

Informazioni utili per la visita

Per chi desidera visitare La Cuma, è possibile ottenere informazioni e prenotare visite chiamando il numero 0734 340427 o il cellulare 334 6558274. Maggiori dettagli sono disponibili anche sul sito www.cumarcheologia.it.

Monte Rinaldo, con la sua affascinante area archeologica, offre un’esperienza educativa e divertente per tutta la famiglia, permettendo ai visitatori di vivere un pezzo di storia antica in un contesto naturale e culturale unico.