Top

Il nostro viaggio alla mostra di Mirò: l’arte dei sogni spiegata ai bambini

La nostra visita alla mostra di Mirò in esposizione a Foligno dal titolo “Mirò a Foligno: l’arte dei sogni. Fantasia e natura” è stata un’interessante occasione per avvicinare i Piccoli Esploratori ad un tipo di arte non convenzionale, un “viaggio” che ha permesso ai nostri bambini di scoprire uno stile lontano da quello di Picasso ammirato a Madrid e ancora più lontano da quello di Leonardo da Vinci apprezzato al Museo del Louvre. Un viaggio che vale la pena vivere

Vivere l’arte cercando di capirla o semplicemente apprezzarla è una missione che ogni genitore dovrebbe imporsi non solo per lui ma anche per i proprio bambini: trasmettere la passione per la bellezza e far capire che guardare l’arte non è solo guardare un’immagine o un dipinto, ma è un percorso che merita del tempo per capire più a fondo l’animo di chi l’ha creato.

La nostra visita alla mostra di Mirò e a palazzo Trinci

E così domenica abbiamo deciso di far vivere ai nostri ragazzi questa interessante mostra temporanea a Foligno, mostra allestita a Palazzo Trinci, palazzo importantissimo della città di Foligno che offre non solo la mostra ma un tour lungo le stanze che hanno visto la nobile famiglia dei Trinci dominare non solo la città ma anche molte terre lontane.

Dopo aver fatto il biglietto, completamente gratuito per tutti i cittadini di Foligno (ottima iniziativa), siamo saliti lungo le scale che conducono dal piazzale del palazzo alle stanze vere e proprie.
Un ulteriore rampa di scale ci hanno poi portato fino all’ingresso della mostra: tre grandi separé dividono lo spazio dedicato all’esposizione con le altre sale del palazzo.

Dopo aver esibito il biglietto siamo entrati nell’area espositiva: purtroppo le opere esposte non sono molte e si riferiscono ad un ciclo che ha voluto omaggiare uno dei più grandi artisti di sempre, Gaudì, figura molto importane per Mirò ammirato e considerato un vero genio dall’artistsa.

Quali opere sono esposte alla mostra

Le opere, disposte su 3 pareti, offrono un gruppo di 47 opere tra incisioni e litografie realizzate dall’artista dalla fine degli anni ‘60 agli inizi degli anni ‘80: una chiamata “Serie Mallorca” e una “Serie Gaudì“, ciclo dedicato al suo amico architetto.

Le opere non solo facili da comprendere e meritano di essere spiegate ai bambini: gli occhi dei nostri ragazzi dovranno abituarsi all’essenziali e, allo stesso tempo, all’astratto, allenando l’immaginazione e cercando di interpretare lo stile del famoso artista morto il 25 dicembre 1983.

Orari e biglietti per visitare la mostra di Mirò

Giorni di apertura
Dal martedì alla domenica: 10.00 – 13.00 | 15.00 – 19.00

Chiusure Lunedì non festivi, 25 dicembre mattina e 1 gennaio mattina

Biglietto
intero 9 euro, biglietto ridotto 6 euro

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.