Se amate la storia e il mistero, Narni sotterranea è un’esperienza assolutamente da non perdere: abbiamo avuto la fortuna di vivere in prima persona con i bambini un magnifico tour in questo borgo, un’esperienza splendida che non si potrà mai dimenticare.
Ecco il nostro viaggio tra passaggi nascosti, ragazzini diventati Goonies senza volerlo e un terribile segreto celato per secoli dai monai benedettini. Benvenuti nella Narni sotterranea

Narni Sotterranea: una storia incredibile da raccontare anche ai bambini

Immaginate di esser nel 1977 a Narni, di essere un ragazzino con la passione per la speleologia e di avere un’estate intera davanti senza sapere cosa fare: dopo aver frequentato un corso teorico, insieme ai tuoi amici decidi di mettere in pratica i rudimenti del corso.
Armato di corda e tanta incoscienza decidi con la piccola banda del buco (come venne poi sopranominata) di calarti in un orto privato di un signore anziano.

La scoperta della chiesa

Fino a qui nulla di troppo strano o pericoloso, se non fosse che quel signore anziano vistosi piombare i “marmocchi” nel suo orto, armato di bastone si è lanciato alla caccia degli invasori fino a scoprire che erano solo dei bravi ragazzi che stavano giocando.
Dopo una chiaccherata scopre la loro passione per la speleologia e si ricorda che dietro il capanno degli attrezzi, proprio sul muro, si era aperto da poco un buco da dove proviene dell’aria, come se dietro vi fosse una grotta.

I ragazzi non possono credere alle loro orecchie: muniti di torce e voglia di scoperta, quei piccoli esploratori entrano nel foro e ciò che scoprono non è una grotta, ma la Chiesa di Santa Maria della Rupe del XIII secolo, una scoperta desinata a cambiare il destino non solo dei ragazzi ma di tutto il paese.

Il segreto del tribunale dell’Inquisizione

Dopo anni di restauri ed esplorazioni, ciò che emerse fu qualcosa di incredibile ma inquietante: quella Chiesa era parte di un monastero dove si nascondeva un tribunale dell’inquisizione e alcune celle di detenzione per i colpevoli (o presunti tali) dei più disparati crimini come adulterio, eresia, tradimento allo Stato Pontificio, bigamia e altri “crimini” che venivano estorti il più delle volte attraverso metodi come quello della tortura.

Accanto alle tre celle, il tribunale celava ancora parte degli strumenti usati per “convincere” i giudicati a confessare le loro colpe.

Una scoperta fondamentale per la storia e Narni

La scoperta di Narni Sotterranea non solo ha rivelato un capitolo nascosto della storia della città, ma ha anche acceso l’interesse di storici e ricercatori da tutto il mondo, desiderosi di saperne di più su questo aspetto oscuro del passato. Oggi, grazie agli sforzi di conservazione e alla passione dei cittadini di Narni, questi spazi sotterranei sono stati trasformati in un museo accessibile al pubblico, offrendo ai visitatori la possibilità di immergersi in un’epoca lontana e di riflettere sulle sfide etiche e morali poste dall’Inquisizione.

La nostra visita alla Narni Sotterranea

Dopo aver prenotato telefonicamente (sotto trovate tutti i riferimenti) ci siamo presentati al punto di ritrovo 10 minuti prima del previsto come richiesto durante la prenotazione: per raggiungere la biglietteria è necessario recarsi nel centro storico di Narni, superare la piazza accanto al duomo, accedere all’ingresso di un parco giochi dove trovare una porta che con una ripida scala vi condurrà al punto di ritrovo.

Qui, dopo aver aspettato pochi minuti la guida Michele (assolutamente guida più brava mai incontrata durante le nostre tante visite in tutto il mondo) abbiamo iniziato il tour.

(Purtroppo video e foto non possono essere realizzati, per questo motivo le foto che vedrete in questo articolo non sono nostre)

Dopo 75 minuti di visita , i Piccoli Esploratori (ma anche noi genitori) sono usciti affascinati da questo “sogno” vissuto sotto la città di Narni: il tour è bellissimo, reso interessante anche per i bambini e supportato da strumenti multimediali come video in 3D realizzati con grande stile.

Una visita che consigliamo a tutti, che siate single, famiglie con bambini o coppie questa esperienza è estremamente bella e arricchente per chiunque.

Orari, biglietti e prenotazioni per la Narni Sotterranea

Per vivere l’affascinante esperienza di Narni Sotterranea, è essenziale organizzare la visita con anticipo, poiché l’accesso è consentito unicamente tramite prenotazione. Gli appassionati di storia e avventura possono prenotare il loro tour contattando i numeri

  • 339 1041645
  • 0744 722292

Il servizio di prenotazione è attivo tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Si tenga presente che non è possibile prenotare tramite email, SMS, WhatsApp o social media.

Durante i periodi di maggiore affluenza, le linee telefoniche possono essere occupate, per cui si raccomanda di riprovare in caso non si riesca a contattare immediatamente il servizio. Per garantirsi la visita, è consigliabile prenotare almeno con un giorno di anticipo.

Orari e prezzi della visita

Dal 1 Ottobre al 31 Marzo:

  • Sabato, domenica e festivi (escluso Natale): le visite guidate sono programmate dalle 11:00 alle 16:00 con partenze ogni 30 minuti. Ogni tour ha una durata approssimativa di 75 minuti.

Dal 1 Aprile al 15 Giugno:

  • Sabato: le visite guidate sono disponibili dalle 11:30 alle 17:30 con partenze ogni 30 minuti.
  • Domenica e festivi: le visite iniziano dalle 10:00 alle 17:30 con partenze ogni 30 minuti, per una durata di circa 75 minuti per tour.

Dal 16 Giugno al 30 Settembre:

  • Venerdì: visite guidate su prenotazione in lingua inglese alle 14:45. Il costo del biglietto è di 12 euro per gli adulti e 8 euro per i ridotti.
  • Sabato, Domenica e festivi: le visite sono disponibili dalle 10:00 alle 17:30, con partenze ogni 30 minuti e una durata di circa 75 minuti.
  • Giorni feriali: le visite si effettuano alle 11:00, 11:30, 12:00 e alle 15:00, 15:30, 16:00.

Per gruppi, sono possibili visite in orari differenti previa prenotazione telefonica.

Foto gentilmente concesse da narnisotterranea.it