I nostri Piccoli Esploratori, nella giornata di sabato 8 giugno, sono stati invitati all’evento esclusivo organizzato da Gardaland per la presentazione ufficiale della nuova attrazione Wold Legend, la Drop & Twist Tower realizzata dove sorgeva in precedenza Sequia Adventure.
Una giornata fantastica e un incontro a dir poco speciale per i nostri ragazzi: ecco il racconto della giornata!

Cosa ci fa un lupo gigante di pietra davanti alle montagne russe Shaman di Gardaland? I nostri Piccoli Esploratori sono così partiti all’avventura per scoprirlo con i propri occhi, un’avventura lunga un giorno fatto di sorprese, attrazioni e un incontro a dir poco pazzesco.

Un ingresso speciale a Gardaland

Arrivati al parco dopo il viaggio con il nostro Carl (un “favoloso” camper Rimor Kentucky), ci siamo diretti verso l’ingresso di Gardaland: no no, non la biglietteria, ma il vecchio ingresso del parco dove un tempo migliaia di visitatori aspettavano l’apertura del cancello per poter visitare il parco divertimento più bello d’Italia
Qui uno stand del parco attendeva tutti gli invitati: 5 pass speciali per entrare al parco e goderci una giornata da ricordare

Prima dell’evento un po’ di attrazioni

Siamo arrivati al parco verso le 14:30 ma, l’evento di presentazione della nuova attrazione, era previsto a partire dalle 16:00: cosa fare nel frattempo? Bhe, se sei a Gardaland non puoi non provare quante più attrazioni possibili nel minor tempo possibile.

Per fortuna, pur essendo un sabato, le file per le varie attrazioni erano poche offrendoci la possibilità di vivere diverse attrazioni in pochissimo tempo.

Jumanji: The Labyrinth

Con una coda di soli 6 minuti abbiamo vissuto la prima attrazione: una passeggiata dentro il vecchio SUK di Gardaland trasformato in un labirinto a tema Jumanji.
Un percorso parzialmente al buio e qualche specchio per ingannarti: un’attrazione da vivere con leggerezza per i più grandi ma anche per i più piccoli.
Tempo di percorrenza 4 minuti circa

Jumanji: The Adventure

Qua la coda è stata decisamente più impegnativa: 25 minuti tra coda esterna ed interna (proprio mentre iniziavano a cadere le prime gocce di pioggia durate pochi minuti).
L’attrazione ricorda molto lo stile di Ratatouille, la giostra di Disneyland Paris: seduti su una jeep potrete vivere un’avventura tra colpi di scena, cadute improvvise e mostri malvagi.
Molto molto piacevole e vissuta con entusiasmo dai nostri Piccoli Esploratori
Tempo impiegato per vivere la giostra 5 minuti circa

Ortobruco Tour

Una della attrazioni più carine per i bambini: se pur datato queste mini montagne russe sono sempre super divertenti, Francesca le ha vissute godendosi ogni attimo a partire dalla coda (8 minuti) sia durante l’attrazione.
Tempo impiegato per vivere la giostra 2 minuti circa

Lo spettacolo “IMPOSSIBLE – Magic Show”

Alle 16:30 ha inizio il nuovo spettacolo di Paolo Carta, illusionista e mago: lo show dura circa 30 minuti e può considerarsi un ottimo spettacolo per il parco.
Coreografie, illusioni e magie si susseguono sul palco per uno spettacolo che tiene i bambini (e non solo) incollati con gli occhi sul mago (alcuni trucchi sono pazzeschi!

Il buffet e l’intervista a Sabrina de Carvalho,  CEO di Gardaland

L’evento esclusivo, prima di provare l’attrazione, prevedeva un buffet: definirlo buffet è decisamente riduttivo. Con decine di metri di tavoli, l’organizzazione ha proposto un rinfresco incredibile dal dolce al salato, dagli aperitivi analcolici alle bollicine per i più grandi.
Dolci personalizzati, panini gourmet, fritti, biscotti con la grafica di Wolf Legend e una miriade di cose deliziose che ovviamente sono state TUTTE provate da Lorenzo!
A metà buffet i Piccoli Esploratori hanno potuto intervista la CEO di Gardaland Sabrina de Carvalho: una persona fantastica che ha dedicato alcuni momento per le domande dei Piccoli Esploratori (a presto il video).

Il video della nostra prova a Gardaland

Abbiamo provato Wolf Legend

E infine, proprio prima di tornare a casa, ecco la nostra prova di Wolf Legend: fila molto corta, grazie all’evento esclusivo che ha lasciato aperta l’attrazione fino alle 20 solo per i media e ospiti.
10 minuti di coda e siamo saliti sulla torre: il percorso della fila è costellato di segnali scritte in una scrittura misteriosa ma, dopo pochi metri, potrete trovare un cifrario per tradurre i cartelli disseminati lungo il percorso.
Giunti alle porte dell’attrazione sarete accolti da una nube di fumo, dovrete riporre i vostri zaini, telefoni e oggetti personali in apposite casse ai piedi della torre, per poi montare.

L’attrazione è davvero molto divertente: ottima la vista su tutto il parco e discese molto soft che rendono la giostra perfetta anche per i bambini più piccoli (sopra i 105cm). Unica pecca: la durata è davvero limitata.