Il Lazio, con i suoi paesaggi mozzafiato e i borghi ricchi di storia, è la destinazione perfetta per una breve fuga dalla routine quotidiana durante il ponte del 25 aprile. Vi proponiamo un itinerario di due giorni che vi porterà alla scoperta di alcune delle gemme più preziose di questa regione, tutte a breve distanza l’una dall’altra.

Itinerario  per il ponte del 25 aprile nel lazio

Giorno 1: Da Tivoli a Subiaco

Tivoli

Iniziate la vostra avventura da Tivoli, una città situata a circa 30 km da Roma, nota per i suoi magnifici siti UNESCO: Villa d’Este e Villa Adriana.
La prima, celebre per i suoi giardini all’italiana e le sue fontane spettacolari, offre un incantevole esempio di architettura rinascimentale. Poco distante, Villa Adriana rivela le meraviglie dell’antica architettura romana, essendo stata la residenza dell’imperatore Adriano.

Da vedere

  • Villa d’Este: Ammirate i giardini all’italiana e le sue splendide fontane.
  • Villa Adriana: Esplorate le rovine dell’imponente residenza dell’imperatore Adriano.
  • Tempio di Vesta: Visitate i resti di questo antico tempio con una vista panoramica sulla valle.

Castel Madama

Proseguendo per circa 15 km, fate tappa a Castel Madama, un borgo medievale che vi accoglierà con il suo castello e le sue strette vie. Un luogo perfetto per una passeggiata rilassante e un pranzo a base di specialità locali.

Da vedere

  • Il Castello: Scoprite l’architettura medievale di questo castello dominante.
  • Centro Storico: Passeggiate tra le vie ciottolate del borgo per assaporare l’atmosfera medievale.
  • Chiesa di Santa Maria del Piano: Una piccola chiesa con interessanti opere d’arte all’interno.

Subiaco

Il primo giorno si conclude a Subiaco, a circa 30 km da Castel Madama. Questo borgo è famoso per il Monastero di San Benedetto e il Monastero di Santa Scolastica, due siti ricchi di arte e storia, dove potrete immergervi nell’atmosfera spirituale che ha ispirato San Benedetto da Norcia.
Pernottamento a Subiaco per godere della pace serale di questo antico luogo di fede.

Da vedere

  • Monastero di San Benedetto: Visitate l’antica grotta e le cappelle affrescate del monastero.
  • Monastero di Santa Scolastica: Esplorate uno dei monasteri benedettini più antichi d’Italia.
  • Rocca Abbaziale: Godetevi la vista panoramica dalla fortezza che sovrasta il borgo.

Giorno 2: Da Subiaco a Sermoneta

Anagni

Partendo da Subiaco, prendete l’auto e dirigetevi verso Anagni, a circa 45 km. Conosciuta come la “Città dei Papi“, Anagni è famosa per la sua Cattedrale di Santa Maria e il Palazzo Papale, dove potrete scoprire la ricca storia medievale della città.

Cosa vedere

  • Cattedrale di Santa Maria: Ammirate gli affreschi medievali e la cripta della cattedrale.
  • Palazzo Papale: Scoprite la storia dei papi di Anagni con una visita a questo palazzo storico.
  • Centro Storico: Passeggiate tra le antiche strade della città per scoprire l’architettura medievale.

Ninfa

Il viaggio prosegue verso il Giardino di Ninfa, a circa 40 km da Anagni. Questo giardino all’inglese, considerato uno dei più belli al mondo, è un vero e proprio paradiso terrestre, con i suoi laghetti, rovine e varietà botaniche rare.

Cosa vedere

  • Giardino di Ninfa: Perdete i sensi tra le rovine romantiche e le varietà botaniche di questo giardino all’inglese.
  • Lago di Ninfa: Godetevi un momento di relax sulle rive di questo piccolo e pittoresco lago.
  • Torre Medievale di Ninfa: Scoprite i resti della torre che un tempo sorvegliava l’entrata al giardino.

Sermoneta

L’ultima tappa dell’itinerario è Sermoneta, a soli 5 km dal Giardino di Ninfa. Questo borgo medievale ben conservato è dominato dal Castello Caetani, un magnifico esempio di architettura militare medievale.
Le strette vie del borgo offrono scorci suggestivi e un’atmosfera d’altri tempi.

Cosa vedere

  • Castello Caetani: Esplorate le sale e i giardini di questo ben conservato castello medievale.
  • Abbazia di Valvisciolo: Visitate questa abbazia cistercense per la sua tranquillità e bellezza architettonica.
  • Centro Storico: Scoprite le vie e piazze di Sermoneta, con le sue case in pietra e panorami mozzafiato.