Top

Un borgo conquistato da un terribile condottiero e divenuta residenza estiva della principessa di Cipro

Nel cuore del Veneto, tra le dolci colline prealpine, si erge Asolo, uno dei borghi più belli d’Italia. Conosciuto come “La Città dei Cento Orizzonti”, Asolo affascina per la sua ricchezza storica, artistica e culturale, offrendo panorami che hanno incantato artisti, poeti e viaggiatori di ogni epoca.

La storia di Asolo

Origini antiche

Le origini di Asolo si perdono nella notte dei tempi, con testimonianze che risalgono all’epoca romana e preromana. La sua posizione strategica ha sempre giocato un ruolo cruciale, rendendolo punto di interesse per le popolazioni che si sono avvicendate nel territorio.

Medioevo e rinascimento

Durante il Medioevo, Asolo divenne un importante feudo sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia. Fu in questo periodo che il borgo fiorì, diventando residenza di regnanti e nobili famiglie. Il Rinascimento segnò l’apice della sua splendida architettura, con la costruzione di palazzi, ville e fortificazioni che ancora oggi adornano il paesaggio.

L’Epoca moderna

Tra il XIX e il XX secolo, Asolo divenne ritrovo di intellettuali, artisti e scrittori, attratti dalla sua bellezza e dal suo clima mite. Robert Browning, Eleonora Duse e Freya Stark sono solo alcune delle personalità che hanno lasciato il segno nella storia del borgo.

Cosa visitare ad Asolo

  • Il Castello di Asolo: una fortezza medievale che offre una vista mozzafiato sulla valle.
  • La Rocca: antica costruzione militare posta sulla cima del monte Ricco, da cui si gode una vista a 360° sui dintorni.
  • Il Duomo di Asolo: dedicato a Santa Maria Assunta, custodisce opere d’arte di grande valore.
  • Casa Duse: l’abitazione dove visse l’attrice Eleonora Duse, ora un museo che le è dedicato.
  • Il Museo Civico: ospitato in Palazzo della Ragione, espone reperti archeologici e collezioni d’arte legate alla storia di Asolo.

Cosa vedere nei dintorni di Asolo

  • Villa Barbaro a Maser: capolavoro del Palladio, con affreschi di Paolo Veronese.
  • Il Tempio del Canova a Possagno: museo dedicato all’opera del celebre scultore neoclassico Antonio Canova.
  • Il Monastero di S. Eustachio: situato a Nervesa della Battaglia, immerso in un contesto naturale di rara bellezza.
  • La Via del Prosecco: per gli appassionati di enogastronomia, un percorso tra le colline dove nasce il famoso spumante italiano.

Come arrivare ad Asolo partendo da Padova in auto e bus

Distanza: circa 60 km

  • In Auto: Percorrere la SR308 in direzione Castelfranco Veneto, poi seguire le indicazioni per Asolo. Il viaggio dura all’incirca 1 ora.
  • In Autobus: Esistono collegamenti diretti da Padova a Castelfranco Veneto, e da qui si può prendere un autobus locale per Asolo. Verificare gli orari in quanto i collegamenti potrebbero essere limitati.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.