Il viaggio di oggi ci porta alla scoperta di Tallinn, splendido borgo in Estonia tra torri e mura medievali dove i bambini potranno vivere come in un sogno di cavalieri e principesse. Questa splendida città ha mille tesori da scoprire: vediamoli insieme!

Storia di Tallinn

Nel 1219, il re danese Valdemar II conquistò Tallinn, che divenne parte del Regno di Danimarca. Nel 1561, passò sotto il controllo svedese fino al 1710 quando durante la Grande Guerra del Nord, la città cadde sotto il controllo dell’Impero Russo. Con la caduta dell’Impero Russo durante la Prima Guerra Mondiale, l’Estonia dichiarò la propria indipendenza il 24 febbraio 1918 e Tallinn divenne la capitale della nuova repubblica.
In seguito fu occupata di nuova da Russia e Germania fino a tornare indipendente nel 1991.

Cosa vedere a Tallinn

  • Castello di Toompea: il castello che domina la collina omonima, ha origini che risalgono al XIII secolo ed è un simbolo del potere politico in Estonia: infatti oggi ospita il Parlamento estone.
  • Museo delle Marionette di Tallinn: conosciuto come NUKU Museum, è situato nel cuore della Città Vecchia di Tallinn, ed è parte del Teatro delle Marionette NUKU, che da decenni si dedica all’arte del teatro di marionette.

Cosa visitare nei dintorni di Tallinn

  • Parco e Cascate di Jägala: a circa 30 chilometri da Tallinn, le Cascate di Jägala sono le cascate più alte dell’Estonia. Con un’altezza di circa 8 metri, questo luogo sembra uscito da una favola!
  • Riserva Naturale di Kõrvemaa: situata a nord-est di Tallinn, qui potrete ammirare ampie foreste, paludi e laghi dove fare bellissime escursioni, ma anche sci di fondo in inverno e birdwatching. La riserva presenta numerosi sentieri ben segnalati e aree picnic.

Mappa di Tallinn

Curiosità su Tallinn

Un segreto su Tallinn? Questa città ospita un famoso tunnel sottomarino costruito durante l’occupazione sovietica, e che collega la città con l’isola di Naissaar.
Questo tunnel era parte di una rete di infrastrutture militari sovietiche.

Cosa mangiare a Tallinn

La cucina locale mescola tradizioni estoni, influenze nordiche e russe. Uno dei piatti da provare assolutamente è il “verivorst,” una sorta di salsiccia servita con una porzione di purè di patate e salsa di mirtilli rossi.
Un altro piatto celebre è il “karask,” un tipo di pane d’orzo che viene servito con burro e miele e come accompagnamento per zuppe e stufati.