Quando si pensa a una vacanza in famiglia in Italia, molte destinazioni iconiche come Roma, Firenze e Venezia vengono subito in mente. Tuttavia, c’è una destinazione meno famosa che offre un’esperienza unica e affascinante, perfetta per famiglie con bambini: il quartiere di San Pellegrino a Viterbo. Situato nel cuore del nostro paese, questo quartiere medievale è il più grande d’Europa nel suo genere, e offre un mix di storia, cultura e attività che affascineranno grandi e piccini.

Storia del quartiere San Pellegrino

Il quartiere San Pellegrino, nel cuore del centro storico di Viterbo, rappresenta una delle gemme architettoniche e culturali più preziose della città. Percorrendo la via Francigena, antica via di pellegrinaggio che attraversa Viterbo, si giunge a questo suggestivo quartiere medievale che conserva intatto il suo fascino storico.

Scoprendo il quartiere

L’asse principale del quartiere inizia da Piazza San Carluccio e si snoda lungo via San Pellegrino fino a giungere alla piazza centrale. Qui, tra i vicoli laterali, si erge la piccola chiesa di San Pellegrino e il maestoso Palazzo degli Alessandri. Questo palazzo, salvato dalle distruzioni delle faide cittadine grazie all’intervento di Papa Innocenzo IV, è una testimonianza vivente dell’architettura duecentesca. La sua caratteristica distintiva è il profferlo interno, una scala esterna coperta da un parapetto, visibile dalla piazza e incastonata nel perimetro dell’edificio.

Architettura e storia

San Pellegrino è famoso per le sue torri e i palazzi medievali, molti dei quali dotati di profferli, scale esterne tipiche dell’architettura viterbese.
Questi edifici, risalenti al XIII secolo, hanno mantenuto il loro aspetto originale, nonostante alcuni siano stati danneggiati durante le lotte di potere tra le famiglie nobili di Viterbo. Un esempio di queste distruzioni è il Palazzo Gatti, di cui rimane solo una piccola porzione visibile in via Cardinal La Fontaine.

Cosa vedere a San Pellegrino con i bambini

Palazzo dei Papi

Una visita a Viterbo non è completa senza esplorare il Palazzo dei Papi. Questo imponente edificio non solo ha un’importanza storica significativa, ma offre anche una vista mozzafiato sulla città. I bambini saranno affascinati dalle storie dei papi e dai segreti nascosti nei suoi corridoi.

Piazza San Pellegrino

Il cuore del quartiere, questa piazza è il luogo perfetto per fare una pausa. Qui, i bambini possono correre e giocare mentre i genitori si godono un caffè in uno dei bar all’aperto. Spesso, la piazza ospita eventi e mercatini che aggiungono un tocco di vivacità al quartiere.

Museo dei Bambini

Situato nel quartiere, questo museo interattivo è progettato appositamente per i più piccoli. Con mostre hands-on e attività coinvolgenti, i bambini possono imparare divertendosi, esplorando la storia e la cultura in modo creativo e stimolante.

Parco del Bullicame: A pochi minuti dal quartiere, questo parco termale offre un’ottima occasione per rilassarsi e divertirsi. Le acque termali sono ideali per un bagno rinfrescante, e il parco dispone di ampie aree verdi per pic-nic e giochi.

(Foto San Pellegrino via Tripadvisor)

Attività per bambini da organizzare a San Pellegrino

Caccia al Tesoro Medievale: Molti tour operator locali organizzano cacce al tesoro nel quartiere di San Pellegrino. Questa attività coinvolge i bambini in una divertente esplorazione alla scoperta di indizi e storie della Viterbo medievale.

Laboratori di Ceramica: Viterbo è famosa per la sua ceramica artistica. Partecipare a un laboratorio di ceramica può essere un’esperienza creativa e educativa per i bambini, che possono imparare l’arte della ceramica e creare i loro piccoli capolavori.

Visite Guidate a Tema: Diverse guide turistiche offrono visite tematiche pensate per i bambini, con racconti avvincenti e attività interattive che rendono la storia di San Pellegrino ancora più affascinante.

Dove mangiare a San Pellegrino

San Pellegrino offre una vasta gamma di opzioni gastronomiche adatte alle famiglie. Ristoranti e trattorie locali servono piatti tradizionali della cucina viterbese, come la zuppa di pane, pasta e ceci, e l’agnello alla cacciatora. Molti ristoranti dispongono di menù per bambini e sono pronti ad accogliere famiglie con servizi dedicati.

Quali soluzioni scegliere per dormire a San Pellegrino

Per una vacanza senza stress, si consiglia di soggiornare in uno degli tanti Bed andBbreakfast o agriturismi (consigliati) nei dintorni di San Pellegrino.
Queste strutture offrono un ambiente familiare e spesso dispongono di ampi giardini e spazi per far giocare i bambini: i prezzi variano ma tutto sommato possono definirsi economici

Attrazioni a San Pellegrino per famiglie in sintesi

AttrazioneDescrizione
Palazzo dei PapiVisita storica con vista mozzafiato sulla città.
Piazza San PellegrinoCuore del quartiere con eventi e mercatini.
Museo dei BambiniMuseo interattivo con mostre hands-on per i più piccoli.
Parco del BullicameParco termale con aree verdi per pic-nic e giochi.
Caccia al Tesoro MedievaleAttività esplorativa alla scoperta del quartiere.
Laboratori di CeramicaLaboratori creativi per imparare l’arte della ceramica.
Visite Guidate a TemaVisite interattive e racconti avvincenti per i bambini.

San Pellegrino a Viterbo è una destinazione perfetta per una vacanza in famiglia, offrendo un mix unico di avventura, cultura e relax. Non perdete l’occasione di scoprire questo affascinante quartiere medievale e creare ricordi indimenticabili con i vostri bambini.