Benvenuti in un incantevole borgo montano nel cuore del Lazio: arroccato a circa 830 metri, questo luogo offre ai visitatori un’atmosfera di tranquillità, storia e bellezze naturali. Con le sue stradine strette e le case in pietra, questo di certo un luogo ideale per una gita in famiglia con bambini scappando dalla vita frenetica della città, immersi nella serenità dei Monti Simbruini.

La storia di Jenne

Le origini di Jenne risalgono all’epoca romana, ma il borgo ha conosciuto il suo massimo splendore nel Medioevo. Jenne faceva parte del territorio della potente Abbazia di Subiaco, uno dei più importanti centri monastici d’Europa.

Durante il Medioevo, il borgo fu fortificato per difendersi dalle incursioni dei Saraceni. Nel corso dei secoli, Jenne ha conservato la sua struttura urbanistica medievale, con vicoli stretti, scalinate e piazzette caratteristiche.

L’Abbazia di Subiaco e il Medioevo

L’Abbazia di Subiaco, uno dei più importanti centri monastici d’Europa, esercitò una forte influenza su Jenne. Durante il Medioevo, Jenne faceva parte dei possedimenti dell’abbazia e beneficiò delle opere di bonifica e coltivazione dei monaci benedettini.
Il borgo fu fortificato per difendersi dalle incursioni dei Saraceni e altri invasori, con la costruzione di mura e torri di avvistamento.

Nel corso dei secoli, Jenne divenne un punto di riferimento per i pellegrini e i viandanti che si recavano ai monasteri di Subiaco. La sua posizione strategica e la vicinanza ai boschi e alle sorgenti d’acqua resero il borgo un luogo di riparo e ristoro.

Cosa visitare nel borgo

  • Chiesa di San Michele Arcangelo: Questa chiesa, risalente al XIII secolo, è il principale luogo di culto del borgo. All’interno, potrete ammirare affreschi e opere d’arte sacra di grande valore.
  • Museo delle Tradizioni e della Cultura di Jenne: Un piccolo ma interessante museo che raccoglie oggetti, fotografie e documenti sulla storia e le tradizioni locali.
  • Le antiche mura e le porte del borgo: Passeggiando per le strette vie di Jenne, potrete vedere le tracce delle antiche mura difensive e le porte d’ingresso al borgo, che testimoniano il passato medievale di Jenne.

Cosa vedere vicino al borgo

  • Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini: Un’area naturale protetta che offre numerosi sentieri per escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo. È il luogo ideale per gli amanti della natura e degli sport all’aria aperta.
  • Subiaco: A pochi chilometri da Jenne, Subiaco è famosa per i suoi monasteri benedettini, tra cui il Monastero di San Benedetto e il Monastero di Santa Scolastica, ricchi di storia e arte.
  • Cervara di Roma: Un altro affascinante borgo noto per le sue sculture su pietra e le viste panoramiche sulle montagne circostanti.

Cosa fare in famiglia a Jenne

Gite Naturalistiche

  • Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini: perfetto per escursioni a piedi o in bicicletta. I sentieri sono adatti a tutte le età e offrono viste spettacolari. Potete organizzare un picnic in uno dei tanti spazi verdi del parco.
  • Osservazione della Fauna e della Flora: i bambini possono divertirsi a scoprire le diverse specie di piante e animali presenti nel parco, magari partecipando a una visita guidata.

Attività Avventurose

  • Escursioni e Trekking: Se i vostri bambini sono abbastanza grandi, potete fare escursioni più impegnative sui sentieri montani.
  • Passeggiate a Cavallo: Diverse aziende agricole e maneggi nei dintorni offrono la possibilità di fare passeggiate a cavallo, un’esperienza emozionante per tutta la famiglia.

Curiosità su Jenne

  • Un antico dialetto: gli abitanti di Jenne parlano ancora un antico dialetto locale, che è oggetto di studi linguistici per la sua peculiarità e il suo legame con la storia del Lazio.
  • Sagra degli Ndremmappi di Jenne: ogni anno, Jenne celebra la tradizionale Sagra delle Fettuccine, un evento gastronomico dedicato alla pasta fresca fatta in casa, tipica della cucina locale.
  • La Grotta Mora Cavorso: siamo  nell’alta valle dell’Aniene nel comune di Jenne, è un importante sito archeologico scoperto nel 2006. A un’altitudine di 715 metri, la grotta ha rivelato resti di sepolture umane risalenti a circa 5.369 anni avanti Cristo e tracce di occupazione umana che risalgono al Mesolitico. Oltre alla sua importanza storica, la grotta è avvolta da leggende locali, tra cui quella di un orso gigante che si diceva vivesse nelle sue profondità, proteggendo tesori nascosti.

Mappa di Jenne

Cosa mangiare a Jenne: piatti tipici

  • Fettuccine fatte in casa: la pasta fresca è il piatto principale, spesso servita con sughi tradizionali a base di carne o funghi.
  • Polenta: un piatto tipico della cucina montana, spesso accompagnata da salsicce, spuntature di maiale e sugo di pomodoro.
  • Arrosticini: spiedini di carne di pecora, cotti alla brace, che sono una vera prelibatezza locale.
  • Dolci tradizionali: non perdetevi i biscotti secchi fatti in casa e i dolci tipici delle festività.

Come arrivare a Jenne da nord e sud in auto

  • Da Nord (Roma): Prendere l’autostrada A24 in direzione L’Aquila e uscire a Vicovaro-Mandela. Proseguire sulla SP42 e seguire le indicazioni per Subiaco. Da Subiaco, seguire le indicazioni per Jenne lungo la SP44a.
  • Da Sud (Napoli): Prendere l’autostrada A1 in direzione Roma e uscire a Ferentino. Proseguire sulla SR214 in direzione Fiuggi e poi sulla SS155 in direzione Subiaco. Da Subiaco, seguire le indicazioni per Jenne lungo la SP44a.