Top
Toscana

Il borgo in Toscana stravolto dalla Contessa Matilde di Canossa e da un ingegnere olandese

La Toscana è famosa per i suoi borghi nati secoli or sono ma rimasti quasi immuni al trascorrere del tempo, regalando viste mozzafiato, ricchi di storia, arte e tradizioni locali. Tra questi, Lucchio rappresenta uno dei tanti borghi sospesi dove il numero degli abitanti purtroppo è in diminuzione, un paese che si aggrappa alle pendici delle montagne toscane, offrendo un paorama spettacolare e un’atmosfera di pace e tranquillità.

Storia di Lucchio

Lucchio ha una storia antica, tipica dei borghi medievali italiani, caratterizzata da lotte territoriali, dominazioni esterne e un lento declino demografico che lo ha portato ad essere considerato un borgo sospeso, un luogo dove il numero degli abitanti tende a diminuire (com in tantissimi altri borghi purtroppo).
Fondato in epoca medievale, il borgo era strategicamente importante per il controllo dei passaggi nella valle sottostante, testimoniato dalle rovine del suo castello e dalle mura che ancora oggi circondano il paese.

I Liguri a Lucchio

Lucchio è un borgo che vanta una storia ricca e affascinante, le cui radici si estendono fino all’antichità, quando la zona era abitata dai Liguri. Questo popolo, noto per la sua abilità nella difesa del territorio e nella vita in ambienti montani, ha lasciato il primo segno della presenza umana in questo luogo davvero particolare.
Tuttavia, l’aspetto attuale del castello di Lucchio, con i suoi resti che ancora oggi dominano la cima della rocca, è principalmente dovuto all’influenza della Contessa Matilde di Canossa, figura emblematica del Medioevo italiano, nota per il suo ruolo nell’investitura e nelle dispute tra Papato e Impero.

La Contessa Matilde a Lucchio

Sotto il dominio e l’impulso della Contessa Matilde, il castello di Lucchio assunse un’importanza strategica notevole. Servì non solo come baluardo difensivo, ma anche come simbolo del potere e dell’influenza della Contessa nella regione. Ancora oggi, raggiungere la vetta della rocca dove si erge il castello è possibile attraverso un sentiero che serpeggia dall’inizio del paese fino alla sommità. Coloro che decidono di intraprendere questa scalata sono ricompensati con una vista mozzafiato sulla valle sottostante, una vista che, nei secoli, ha ispirato difensori, visitatori e pensatori, offrendo uno scorcio unico sulla bellezza dell’Italia centrale.

Il mulino di Lucchio

Nel XVI secolo, la storia di Lucchio prese una svolta particolare con l’arrivo di un ingegnere olandese. Attratto forse dalla posizione ventosa del castello, l’ingegnere progettò e costruì un mulino a vento sulla rocca. Questa innovazione non era solo un capolavoro di ingegneria dell’epoca, ma aveva anche uno scopo decisamente pratico: garantire l’autosufficienza del castello in caso di assedio. Il mulino a vento rappresentava una soluzione ingegnosa per sfruttare la risorsa naturale abbondante del luogo, il vento, trasformandolo in un prezioso alleato per la sopravvivenza del borgo e dei suoi abitanti durante i periodi turbolenti.

(Ringraziamo irintronauti.altervista.org)

Cosa vedere a Lucchio

  • Il Castello: anche se in rovina, rimane il simbolo del borgo, da cui si gode una vista impareggiabile sulla valle.
  • La Chiesa Lucchio: un edificio sacro che conserva al suo interno un’atmosfera speciale.
  • Il Centro Storico: con le sue stradine strette e le case in pietra, offre un tuffo nel passato.

Cosa visitare nei dintorni di Lucchio

  • La Grotta del Vento: una delle grotte più famose della Toscana, situata nelle vicinanze del borgo.
  • Barga: un altro borgo medievale nelle vicinanze, conosciuto per il suo ricco patrimonio culturale e artistico.
  • Il Ponte della Maddalena (Ponte del Diavolo): una meraviglia architettonica situata a Borgo a Mozzano, a breve distanza da Lucchio.

Curiosità su Lucchio

Una delle curiosità più affascinanti riguarda la posizione quasi verticale del borgo, che lo rende visibile solo avvicinandosi. Questa caratteristica lo ha reso un luogo facilmente difendibile in passato ma, allo stesso tempo, ha contribuito al suo isolamento e al lento abbandono.

Mappa di Lucchio

Come arrivare a Lucchio da Lucca in auto

Per raggiungere Lucchio da Lucca, l’itinerario più comune prevede di seguire la Strada Statale 12 del Brennero, deviando poi sulla SP20 in direzione di Bagni di Lucca. Da qui, si prosegue seguendo le indicazioni per Lucchio, immergendosi nel paesaggio montano che caratterizza questa zona della Toscana per un viaggio di circa 50 minuti.
(foto di copertina via Wikipedia)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.